Utilizzare Arduino come un interruttore

Non centra niente adesso, ma se vuoi farti delle ottime basi di elettronica ti consiglio di cercare su google "imparare l'elettronica partendo da zero" e poi clicchi il secondo link quello su archive.org. Lo so che pare pessimista sto "partendo da zero" :smiley: ma ti assicuro che è fatto molto bene ! :wink: E' uno di quei pochi libri in cui non vale la legge di pablos :grin: ovvero che su internet e sui forum si trova già tutto; quel libro è veramente "passionale" :smiley: Peccato non si possa più acquistare! Te lo consiglio, vedrai che ti piacerà se ti interessa l'elettronica e non solo. Ovviamente non garantisce un'approfondimento completo, ma quello lo puoi trovare anche con l'esperienza successiva utilizzando la vita :slight_smile:
Ciao

As_Needed:
Non centra niente adesso, ma se vuoi farti delle ottime basi di elettronica ti consiglio di cercare su google "imparare l'elettronica partendo da zero" e poi clicchi il secondo link quello su archive.org. Lo so che pare pessimista sto "partendo da zero" :smiley: ma ti assicuro che è fatto molto bene ! :wink: E' uno di quei pochi libri in cui non vale la legge di pablos :grin: ovvero che su internet e sui forum si trova già tutto; quel libro è veramente "passionale" :smiley: Peccato non si possa più acquistare! Te lo consiglio, vedrai che ti piacerà se ti interessa l'elettronica e non solo. Ovviamente non garantisce un'approfondimento completo, ma quello lo puoi trovare anche con l'esperienza successiva utilizzando la vita :slight_smile:
Ciao

Ti ringrazio per il consiglio: domani dovrei essere più libero e cerco quel testo!
Comunque il mio problema principale è che ho trattato l'elettronica da un punto di vista puramente teorico e per questo non mi ha mai appassionato: nel mio percorso di studi ho dovuto dare anche materie appartenenti a questo settore e questi studi erano sempre molto teorici: quindi ho imparato le cose necessarie che il docente selezionava nel programma ma non mi sento di dire di aver imparato nulla di utile per me: con questo metodo di studio (trattare solo la teoria) si fa fatica ad assimilare molti concetti e c'è il rischio (come è accaduto a me) che una volta dati gli esami (paradossalmente con voti non bassissimi!) si dimentichi tutto.
Se ad esempio avessi studiato il linguaggio C senza mai scrivere un programma da zero, allo stesso modo credo che dopo qualche mese non avrei ricordato nulla.
Adesso ho quindi deciso di provare, citandoti, a ripartire da zero ma da un punto di vista principalmente pratico: ritengo infatti che l'elettronica sia uno strumento molto utile e che sicuramente dovrà trovar spazio nel mio bagaglio di conoscenze. Farò tutto ciò con molta calma perché resto comunque della convinzione che il livello di astrazione raggiunto al giorno d'oggi permetta di fare qualsiasi cosa mediante software: citando Karen Panetta Lentz "L'hardware è software pietrificato".
Quindi spero di imparare tutto quel che posso qui, grazie a voi, su google, o ovunque sia possibile.

Grazie!

arduinopro44:
Ti ringrazio per il consiglio: domani dovrei essere più libero e cerco quel testo!
Comunque il mio problema principale è che ho trattato l'elettronica da un punto di vista puramente teorico e per questo non mi ha mai appassionato: nel mio percorso di studi ho dovuto dare anche materie appartenenti a questo settore e questi studi erano sempre molto teorici: quindi ho imparato le cose necessarie che il docente selezionava nel programma ma non mi sento di dire di aver imparato nulla di utile per me: con questo metodo di studio (trattare solo la teoria) si fa fatica ad assimilare molti concetti e c'è il rischio (come è accaduto a me) che una volta dati gli esami (paradossalmente con voti non bassissimi!) si dimentichi tutto.
Se ad esempio avessi studiato il linguaggio C senza mai scrivere un programma da zero, allo stesso modo credo che dopo qualche mese non avrei ricordato nulla.
Adesso ho quindi deciso di provare, citandoti, a ripartire da zero ma da un punto di vista principalmente pratico: ritengo infatti che l'elettronica sia uno strumento molto utile e che sicuramente dovrà trovar spazio nel mio bagaglio di conoscenze. Farò tutto ciò con molta calma perché resto comunque della convinzione che il livello di astrazione raggiunto al giorno d'oggi permetta di fare qualsiasi cosa mediante software: citando Karen Panetta Lentz "L'hardware è software pietrificato".
Quindi spero di imparare tutto quel che posso qui, grazie a voi, su google, o ovunque sia possibile.

Grazie!

Quel libro allora fa proprio al caso tuo :wink: Il problema delle istituzioni pubbliche di istruzione italiane è proprio questo purtroppo...

arduinopro44:
Non pubblico la rappresentazione grafica dello schema perché non ho programmi per far ciò

fritzing, kicad e Eagle
Poi magari un simulatore per provare, senza fare fumate.

ExperimentUno:
fritzing, kicad e Eagle
Poi magari un simulatore per provare, senza fare fumate.

Grazie! Se il simulatore è anche in grado di verificare errori (ad es. dimentico qualche resistenza e quindi l’alimentazione brucia tutto) è davvero un ottima cosa!

Buonasera ragazzi, faccio un piccolo up per aggiornare questo mini progetto:
Domani dovrei finalmente ricevere Arduino Uno e il modulo relè a 8 canali.

In seguito al consiglio di alimentare esternamente il modulo relè, ho fatto diverse ricerche sul forum per la scelta dell'alimentatore ideale e, nonostante molta confusione nelle varie discussioni, credo che per alimentare quel modulo a 8 relè basti utilizzare un alimentatore da 5V 1A. Prima di collegare tutto vorrei avere una vostra conferma.

Pensavo di utilizzare un normale alimentatore usb come questo (ne ho uno da 5.5V 1A, ma immagino vada bene anch'esso).

E' corretto?

Grazie!

Da USB arduino accetta solo 5V, 5.5V non vanno bene
Comunque quegli alimentatori USB, non sono tanto buoni per alimentare una scheda del genere, da USB è sempre meglio alimentare con la porta USB del PC

As_Needed:
Da USB arduino accetta solo 5V, 5.5V non vanno bene
Comunque quegli alimentatori USB, non sono tanto buoni per alimentare una scheda del genere, da USB è sempre meglio alimentare con la porta USB del PC

Si, infatti alimenterò Arduino tramite l'USB del PC.
Invece, utilizzerò un alimentatore esterno solamente per il modulo relè a 8 canali. Quale dovrei prendere? (Cercando alimentatori da 5V 1A mi vengono mostrati solo quel tipo :open_mouth: ).

[Inoltre vorrei sapere se 1A basta o se devo avere un alimentatore 5V 2A - ho letto diverse discussioni in cui si progetta con 2A]

Grazie!

Non mi fa modificare il precedente post.

Questo tipo di alimentatore invece può andar bene?

Non è USB però è da 2A (da qui la domanda precedente)

Thank you!

Prima di imbatterti in spese a spreco. Fai una prova del modulo. Magari prendi un pacco di 3 pile AA ed alimenti il modulo dei relè. Misura quanta corrente consuma con tutti i relè attivi. Stai attento che magari funzionano a logica inversa (si attivano quando metti l' ingresso a massa, o zero Volts).

Condivido il discorso della prova e comunque mi pare siano attivi bassi

Grazie a tutti per le risposte.

Alla fine ho fatto qualche altra ricerca ed ho avuto la conferma che -in effetti- l'amperaggio maggiore non è un problema. Ad esempio, per alimentare un computer è possibile (addirittura a volte consigliabile) utilizzare un alimentatore con un amperaggio maggiore; non sapevo se fosse possibile anche con una scheda delicata come Arduino ma ho letto che è possibile farlo.
Quindi utilizzerò un alimentatore da 5V e 2A.

Edit: mi rendo conto che questa discussione riguarda la scelta di uno strumento per comandare degli interruttori ed è stata ampiamente risolta.
Chiedo quindi ai moderatori di aggiungere [Risolto] e aprirò una nuova discussione in cui tratterò il collegamento della scheda relè così da non andare in off-topic e rendere più semplice la consultazione di questo argomento!

[Risolto] lo fai da solo editando il titolo al primo post :wink:

Il discorso dell'alimentatore è molto semplice: un alimentatore dà corrente a seconda di che ci attacchi, ovvero del carico. Se non ci è collegato niente dà solo una tensione che aspetta di essere usata. Se è 2A ma tu chiedi 500mA l alimentatore ti ringrazia :slight_smile: se chiedi di più invece no, tenderebbe a surriscaldarsi e andresti fuori specifiche, con possibili guasti.