utilizzo di più sensori su stesso ingresso analogico

Salve a tutti
scusate ma sono proprio un principiante.
Vorrei usare Arduino per realizzare un sistema che mi avvisi se in un locale (veemente è un locale molto ampio diviso in tre) se è presente dell’acqua che può essere uscita da due serbatoi che si trovano in due locale e se c’è una perdita di gas.
Pensavo, data la superficie di usare 4 sensori per l’allagamento da mettere due per serbatoio uno d’avanti e uno dietro e quattro sensori gas da mettere due per locale
Chiedo si possono raggruppare i segnali in uno per allagamento ed uno per gas?
Grazie
Luigi

Prima di tutto, nella sezione dove avevi messo il post c'è chiaramente scritto, in grassetto, di non postare nulla ... quindi, per favore, la prossima volta presta più attenzione, poi, essendo questo il tuo primo post, ti chiedo cortesemente di presentarti QUI (spiegando bene quali conoscenze hai di elettronica e di programmazione) e di leggere con attenzione il REGOLAMENTO ... Grazie. :)

Guglielmo

Per rispondere invece alla tua domanda, dipende dai sensori che usi ... ... se sono sensori che alla fine chiudono o aprono un contatto, sicuramente li puoi raggruppare in parallelo/serie per avere un unico segnale. In questo modo perdi però la possibilità di capire QUALE ha generato l'allarme ;)

... se invece sono sensori "digitali" che danno un qualche tipo di segnale digitale ... allora NO, per unirli occorre comunque un qualche tipo di "logica".

Guglielmo

Se sono sensori che hanno un segnale digitale (uscita HIGH e LOW) puoi pilotare dei transistor NPN Open Collector che possono essere messi tutti in paralello e una resistenza che tiene il segnale HIGH. Stessa cosa vale per uscite Open Collector. In caso di alarme il sensore deve pilotare il transistore e farlo chiudere. Anche in questo caso sai che c'é un alarme ma non sai quale dei sensori é intervenuto.

Se i sensori hanno un uscita digitale con trasmissione dati in digitale allora dipende dal tipo di interaccia hanno. Alcune interfaccie sono un sistema BUS (I2C, One WIRE, SPI, RS422/485, CAM-Bus, Ethernet, Bluetooth ecc), altri solo per la comunicazione tra 2 punti( seriale TTL, RS232, 4-20mA ecc)

Ciao Uwe

Vi ringrazio delle risposte sono sensori analogici e due digitali per la temperatura, ma di questi non mi preoccupo li posso lasciare separati, i più numerosi sono analogici. A me non importa individuare da dove proviene il segnale. Se non avete nulla in contrario metterei i link dei prodotti. il sensore temperatura è il DHT-11 Grazie per l'aiuto Luigi

luigi67: Se non avete nulla in contrario metterei i link dei prodotti.

Nessun problema, anzi, ci aiuti a capire di cosa stiamo parlando :)

Guglielmo

Grazie Allora vedendo meglio sono tutti tranne uno sia digitali che analogici

sensore gas

sensore fiamma

sensore pioggia (allagamento)

sensore livello acqua (allagamento) analogico

sensore temperatura

Posso raggruppare i segnali per tipo quindi del gas tra di loro, di fiamma tra di loro di allagamento, solo quelli digitali cosi avrei solo tre segnali digitali da gestire + 2 segnali analogici ciao Luigi

Allora, effettivamente :

  • sensore gas : se non devi fare misure sulle % di concentrazione, puoi impostare una soglia ed avere un segnale digitale al superamento della soglia.

  • sensore fiamma : stesso discorso, impostando una soglia hai un segnale digitale in uscita al superamento del valore prefissato.

  • sensore allagamento : ancora stesso discorso, se non devi fare “misure quantitative”, puoi impostare un valore di soglia superato il quale hai un segnale digitale.

  • sensore temperatura : questo monta un DHT11 che, pur essendo digitale, ha un suo protocollo di colloquio ed ogni sensore richiede un pin. Diverso sarebbe il discorso se tu usassi sensori di temperatura come QUESTO che, utilizzando il protocollo 1-wire, permette il collegamento di più sensori sullo stesso pin.

Quindi, in teoria (perché poi c’è tutto un discorso di distanze, per cui devi stare molto attento al cablaggio), basta un pin per i digitali (tutti raggruppati) ed, se si usano i DS18B20, un altro pin per i sensori di temperatura.

Guglielmo

basta un pin per i digitali (tutti raggruppati)

si, visto che le schedine montano un comparatore con uscita Open Collector, basta raggruppare le uscite ed inserire una resistenza di carico ( obbligatoria).

Che lunghezza avranno i cavi di collegamento ?

Ok Grazie Guglielmo, alla fine lasciare i sensori temperatura singoli non mi dispiace, in questo modo dovrei trovarmi due pin per i due sensori temperatura(2), uno per i sensori gas(3), uno per quelli fiamma(4) uno per quelli allagamento digitali(5) e due per quelli analogici sempre di allagamento(7). Giusto? Mi parli pure di distanze e di fare attenzione ai cablaggi. Come mezzo trasmissivo uso dei cavi di allarme che sono schermati(sempre se non si aprano per i collegamenti) e l'alimentazione separata comune a tutti dato che sono a 5V

Riguardo alla lunghezza non ho ancora misurato ma credo di essere intorno ai 5/7 ml nella tratta più lunga Luigi

Ok, con cavi schermati di buona qualità, fino ai 10 m non dovresti avere problemi ;)

Guglielmo

per capire meglio se supponiamo gas1---4ml->gas2--3ml->arduino totale 7ml per il primo sono effettivamente 7ml per il secondo solo quattro. Giusto?

Se mi occorresse andare oltre i 10 ml cosa posso fare c'è un amplificatore o un ripetitore di segnale? Grazie Luigi

Scusa dimenticavo la resistenza di carico ha un valore fisso o variabile in base a quanti sensori metto?

salve ancora
per l’alimentazione sia di Arduino che dei sensori avrei pensato a questo alimentatore, dato che vorrei che diventasse qualcosa di definitivo secondo voi è affidabile?.
Grazie
Luigi