Way points arduino

Salve sto cercando di realizzare un robottino dove io inserendo le coordinate, si dovrebbe spostare in quel punto e mantenere la posizione, non mi serve una grande precisione + - 10 Mt. Prendendo le coordinate da Google maps io gliele invio ad arduino, il problema è come gli invio le coordinate, la mia soluzione sarebbe di scriverle direttamente nel codice c'è qualche metodo? Es. Via seriale?

Scriverle nel codice ti costringe a riprogrammare Arduino ad ogni cambio di coordinate.
Potresti inviargliele via seriale connettendo direttamente via USB Arduino e un notebook, ma anche questa soluzione prevede che tu abbia sempre a disposizione un portatile.
Oppure potresti memorizzarle su SD e leggerle da li.
Essendo un robottino potresti dotarlo di conenttività buetooth e inviarli attraverso questo canale da PC, smartphone, ecc.
Tutto dipende anche da che Arduino usi, ad esempio se usi un modello dotato di connettività Wi-fi allora potresti sfruttarla per inviare le coordinate.
Insomma possibilità c'è ne sono molteplici.

Indica maggiori dettagli sul progetto e magari ricevi risposte più mirate e meno generiche.

Grazie, il robottino dovrebbe funzionare a una lunga distanza quindi non potrei utilizzare ne bluetooth e ne wifi

Ma quando tu prendi il tuo progetto e gli indichi dove andare poi, una volta arrivato al punto cosa deve fare? Stare li all'infinito? Spostarsi verso altro luogo? Tornare alla base? Deflagrare e distruggere tutto nel raggio di dieci metri?
Se la risposta all'ultima domanda è si credo che sia in violazione del regolamento :smiley:

A parte gli scherzi in base a cosa deve fare ci possono essere altre soluzioni

Ahahah molto probabile scoppi, però una volta arrivato nel punto attende qualche minuto per svolgere diversi controlli e poi ritorna al punto di partenza

A parte la trasmissione delle coordinate

Tu devi anche definire e mantere la direzione, è li il nodo difficile

Come pensi di fare?

Non ci avevo pensato, con una bussola i2c riesco a mantenere la direzione o sbaglio?

Ak se deve partire e tornare da un determinato punto allora hai tutte le possibilità elencate prima, dalla meno dispendiosa (collegare via usb un portatile) a quella più dispendiosa (wi-fi, bluetooth, ecc.)
In ogni caso lato programma dovrai prevedere di attendere le coordinate (Es. via seriale). Una volta ricevute poi potrai far partire il programma per arrivare alle coordinare da raggiungere.
Per la comunicazione seriale ti consiglio di prevedere un piccolo protocollo con un intestazione ed un caratteri di fine trasmissione in modo da poter identificare una trasmissioen in modo certo e decodificare le coordinate colo quando tutta la trasmissione è stata ricevuta.

Se devi raggiungere un determinato punto geografico una bussola non basta, ti servirà poter leggere le coordinate GPS e, come ti è stato detto, direzionare l'apparato in modo corretto.
Mi sa che sei partito a fare la richiesta più semplice (le coordinate da raggiungere) ignorando completamente tutta la parte veramente difficile da fare

>Domi02: Mi sa che tu vuoi fare il passo più lungo della gamba ...

... la tua scarsa preparazione in materia è già abbastanza evidente in QUESTO thread ... li ti ho consigliato due thread da studiarti perché, i concetti in essi esposti, poi si applicano in tanti altri casi, come questo.

Fatti prima le basi matematico/fisiche (che, relativamente alla materia trattata, mi sembra, ti manchino quasi del tutto) e poi inizia ad affrontare un problema per volta ... ti accorgerai che già riuscire solo a far andare in una certa direzione il tuo robottino NON è così evidente né banale ... :wink:

Guglielmo

Grazie Guglielmo leggerò i moduli che mi hai inviato, e poi man mano cerco di andare avanti, volevo sapere su per giù la difficoltà

Domi02:
Grazie Guglielmo leggerò i moduli che mi hai inviato, e poi man mano cerco di andare avanti, volevo sapere su per giù la difficoltà

Guarda, fare un semplice robottino che segue una linea tracciata a terra è cosa piuttosto semplice, ma quando si parla di qualsiasi mezzo che deve rispettare una direzione prefissata, anche se subisce un urto e viene di colpo spostato, deve aggiare ostacoli, deve spostarsi da un punto X ad un punto Y, ecc. ecc ... la complessità cresce esponenzialmente, sia a livello realizzativo, sia a livello di tutta la matematica che c'è dietro (... e, t'assicuro, ce ne è tanta e di alto livello).

Quindi, se sei appassionato di queste cose, inizia con una funzione di base, come ti ho suggerito, e mano mano, appreso bene a controllare una cosa, passi al punto successivo :wink:

E' la strada migliore per evitare sia brutte delusioni che di buttare inutilmente un sacco di soldi :slight_smile:

Guglielmo