Pilotare due LED con un pin di Arduino

Ho fatto la prova a mettere due R da 330 ohm e due LED (R e V) in antiparallelo (uno col catodo a GND, l'altro con l'anodo a +5). I led si accendono da soli rispettivamente col comando HIGH e LOW, ma ci sono dei momenti (p.es. all'avvio dello sketch) in cui sul pin mi trovo una tensione di 2,5V circa, che ovviamente mi fa accendere entrambi i LED. Ho provato a mettere una pull-down ma non cambia nulla. Tenete presente che dal pin parte una terza R da 10K che mi serve per pilotare un NPN.
Non riesco ad affrontare il problema perché non so come si comporta elettronicamente un pin di Arduino, ma in genere pull-up e pull-down riescono a fissare i valori sul relativo range.
Mi era venuta l'idea di usare uno zener da 3,3V in serie all'uscita del pin in modo che entrasse in conduzione solo per valori superiori ad esso, ricordo vagamente di aver visto qualcosa del genere ma non ricordo dove e con le prove che ho fatto in realtà non cambia nulla.
Dov'è il problema?

Posta uno schema elettrico o uno schema Fritzing, non si capisce molto, non sappiamo nemmeno se hai collegato i vari componenti in modo corretto, quindi riporta uno schema, così capiamo meglio =D

menniti, pensavo tu avessi usato il charlieplexing, poi vedo che fai tutto da 1 pin.

secondo me non ne vieni fuori, il tipo di disturbo e' normale, usa 2 pin e cherlipexali :stuck_out_tongue:

Durante la programmazione solo alcuni pin sbarellano… controlla quali non lo fanno con uno oscilloscopio o con un tester…

menniti:
Ho fatto la prova a mettere due R da 330 ohm e due LED (R e V) in antiparallelo (uno col catodo a GND, l'altro con l'anodo a +5).
Dov'è il problema?

In realtà i due led sono in serie quando il pin è in stato di alta impedenza (input) pertanto è normale che si accendono tutti e due, quando il pin è un OUT con relativo livello logico si accende solo il led che risulta polarizzato in diretta.
Mettere una pull down non serve a nulla a meno che non la metti di piccolo valore, p.e. 100 ohm, ma poi hai problemi di eccessivo consumo di corrente durante il normale funzionamento.

È un problema a cui avevo dato giá una soluzione:
Usa dei LED di colore blu e bianca oppure 2 led rossi o 2 led verdi in serie oppure alcuni diodi al silicio in serie ai led.
In questo modo la somma della tensione UF dei 2 (4) LED/diodi é maggiore di 5V e percui non dovrebbero accendersi o solo molto fiacchi.
Ciao Uwe

Un po' di risposte sparse: i led e le R sono collegati come si deve, non ho bisogno di postare alcun fritzing, che peraltro odio, senza offesa : XD
Non posso usare altri pin, sono al limite, e comuqnue non servirebbe a nulla
Non posso usare LED di colore diverso da R e V e nemmeno multipli di LED.
Il pin viene impostato sempre come OUTPUT, da quello che dice Astrobeed ora ho capito la problematica: fintanto che non arriva il momento dell'impostazione del pin su OUT i due led sono accesi perché è come se il pin non esistesse e effettivamente mi vengo a trovare con una serie: +5v->AK_V->R->R->AK_R-GND quindi è come se avessi i due led collegati in serie con una R da 660 ohm. Quando mando HIGH (nel punto di giunzione delle due R) ovviamente si accende R e quando mando LOW si accede V; avevo già provato a mettere una R da 220 in pull-down e ho visto che funzionava ma volevo una soluzione più elegante proprio per evitare il problema dell'inutile consumo della mcu; in effetti attraverso la R da 220 ohm passano quasi 20mA quando il pin va in HIGH (oltre a quelli sul led R ovviamente), ma poiché questo periodo dura solo qualche secondo, come del resto la fase di "stallo" (consumo circa 6mA), posso ritenerla una soluzione accettabile, se non c'è di meglio... anche perché il 99% del tempo in pin è su LOW e sulla 220 passano solo 0.5mA.

e se partissi con i pin come input per poi camiare la modalità solo quando serve?

BrainBooster:
e se partissi con i pin come input per poi camiare la modalità solo quando serve?

Il problema si verifica PROPRIO nelle fasi in cui il pin NON è OUTPUT, come ha spiegato Astrobeed il pin si trova in alta impedenza e quindi viene "ignorato" dal resto del circuito facendo accendere i due LED.
Ripeto, ero convinto di aver visto un sistema di pilotaggio di un TR con uno zener in serie alla base, in modo che il TR entrasse in conduzione SOLO quando la tensione applicata allo zener fosse di 0.7V > Vz; in pratica per far condurre un TR NPN solo quando il segnale è di 4V metti uno zener da 3.3V, ma devo essermelo sognato oppure ho capito ceci per rape :fearful:

[OT] ieri ti ho sollecitato un'altra risposta che avevi promesso di darmi, ma hai fatto o.d.m., posso contarci o hai cambiato idea? =(

menni, da un occhio qui, forse ti torna utile

reizel:
menni, da un occhio qui, forse ti torna utile

定番回路集55 - ikkei blog

Sì, grazie, ma forse avresti dovuto dare tu un occhio ai miei post, io proprio quel tipo di collegamento ho realizzato e dà il problema, per ora risolto con una R più piccola di quelle di limitazione, ma ancora non mi arrendo....

menniti:
Non posso usare LED di colore diverso da R e V e nemmeno multipli di LED.

Allora aggiungi qualche diodo al silicio in serie a ciascun LED.
Ciao Uwe

menniti:

reizel:
menni, da un occhio qui, forse ti torna utile

定番回路集55 - ikkei blog

Sì, grazie, ma forse avresti dovuto dare tu un occhio ai miei post, io proprio quel tipo di collegamento ho realizzato e dà il problema, per ora risolto con una R più piccola di quelle di limitazione, ma ancora non mi arrendo....

avevo letto, ma nel link c'era anche la parte con led e diodi in serie, poi e' scritta in giapponese che mastico poco.... conosco solo termini da maniaci, d'elettronica non conosco nessuna parola...

hai mai pensato di mettere resistenza e condensatore? crei cosi' un piccolo ritardo nell'accensione ma diventa insensibile ai disturbi.

quando il condensatore s'e' caricato ad un certo livello il led s'accende ma se invece hai solo un picco di tensione non riesce a raggiungere la soglia del led, e' fattibile?

menniti:
Sì, grazie, ma forse avresti dovuto dare tu un occhio ai miei post, io proprio quel tipo di collegamento ho realizzato e dà il problema, per ora risolto con una R più piccola di quelle di limitazione, ma ancora non mi arrendo....

Se metti solo un diodo in serie ai led non basta perché con 5V raggiungi lo stesso la soglia di conduzione, devi mettere due diodi in serie ad ogni led in modo da ottenere una Vf complessiva > 5V.

reizel:
avevo letto, ma nel link c'era anche la parte con led e diodi in serie, poi e' scritta in giapponese che mastico poco.... conosco solo termini da maniaci, d'elettronica non conosco nessuna parola...

Usa il traduttore di google, fa miracoli con il Giapponese e le alte lingue orientali, se poi usi Chrome la traduzione della pagina ti viene proposta in automatico.

Ho risolto così (v. allegato), ricordavo che lo zener faceva qualcosa…, ho dovuto eliminare la R sul rosso perché la luminosità era troppo bassa, penso che la corrente che scorre sia comunque abbastanza minima da non complicare la vita allo zener né al pin.
In questo modo nella fase critica si ha un’impercettibile accensione del VERDE, il rosso funziona alla perfezione, non ho più consumi residui.
Che ne dite, spara?

due_led.jpg