Scelta e gestione potenziometri digitali

Salve a tutti, mi trovo davanti ad un problema:

vorrei gestire dei parametri di un effetto audio analogico, che normalmente sono regolati tramite potenziometri classici, in maniera digitale, quindi con potenziometri digitali (o alternative).

2 domande:

  1. esistono potenziometri digitali più adatti di altri, e nel caso, quali ad esempio? (considerando che il circuito di amplificazione è già presente, per cui a me basta una resistenza variabile)

  2. quale interfaccia di connessione all'Arduino è meglio? I2C, SPI..altro? Io ne vorrei gestire 5 alla volta al massimo con un singolo arduino, è possibile?

Grazie a tutti

Questi hanno l'interfaccia SPI --> http://www.logicaprogrammabile.it/usare-potenziometro-digitale-mcp4131/
Lo trovi ad esempio qui --> 710613 - MCP4131 - Potenziometro digitale 10K , da Sparkfun a € 1,16 su Robot Italy

In effetti avevo già trovato googlando l'articolo linkato, ma non risponde in effetti alle mie domande: ovvero, quali siano i potenziometri più adatti ad applicazioni audio e soprattutto quanti se ne possano gestire contemporaneamente con arduino (ho sia la UNO che la DUE).

Be’, non e’ che esistano piu o meno “adatti” alle applicazioni audio in particolare, ci sono probabilmente piu o meno adatti al tipo di circuito elettrico che stai usando … ma se non lo posti, non lo possiamo sapere :wink:

Che tipo di circuito stai usando ? … parametri operativi ? … livelli ? … configurazione degli ingressi e/o delle sezioni di circuito in cui vanno montati i potenziometri, con relativi valori ? … ecc …

Il circuito è coperto da copyright, per cui temo non si possa pubblicare...o sbaglio?

Si tratta di un amplificatore a 3 stadi a base comune, 2 con transistor pnp (al germanio) e 1 con transistor npn (silicio)

I potenziometri che dovrei installare regolano essenzialmente il bias, e il gain dei vari stadi e il feedback oltre al volume totale.

Il punto è che so quali parametri devono avere di tensione, di resistenza etc..la mia domanda è essenzialmente se qualcuno conosce dei potenziometri digitali che siano fatti apposta per l'audio, ma che non contengano circuiti di amplificazione che andrebbero a rovinare il suono.

Inoltre il punto fondamentale, al di la di tutto questo che se vogliamo è secondario, in quanto posso fare tutte le prove necessarie (ho trovato potenziometri da 30 cent fino a 10 euro...(direi che posso provarne qualcuno partendo da quelli economici..), è quanti ne posso gestire con arduino?

mi spiego, ho abbastanza chiaro come collegarne uno via SPI o via I2C, ma appunto UNO...io ne vorrei collegare almeno 5...si può fare? mi sembra assurdo usare 5 micro per 5 pot ma di uscire I2C e SPI cmq una ne ho sulla scheda...esiste magari che ne so un sistema tipo Daisy Chain?..

TheShredding:
....
mi spiego, ho abbastanza chiaro come collegarne uno via SPI o via I2C, ma appunto UNO...io ne vorrei collegare almeno 5...si può fare? mi sembra assurdo usare 5 micro per 5 pot ma di uscire I2C e SPI cmq una ne ho sulla scheda...esiste magari che ne so un sistema tipo Daisy Chain?..

Mmm ... NO, non lo hai abbastanza chiaro, altrimenti sapresti che sia la I2C che la SPI sono dei BUS e, i devices I2C hanno ciascuno un indirizzo per parlarci, mentre i devices SPI vanno attivati tramite un singolo pin di select (uno per ciascun device) ... :slight_smile:

Guglielmo

Questi sono quadrupli e hanno il bus I2C. Trovati tramite RS online
--> http://docs-europe.electrocomponents.com/webdocs/0f4b/0900766b80f4b0cb.pdf

Non conosco bene l'SPI, ma per quello che ricordo, l'I2C dovrebbe essere indirizzabile per molti dispositivi in parallelo, dato che include degli identificativi di dispositivo ... nel senso, insieme al comando, invii anche l'ID (o indirizzo) del dispositivo che lo deve ricevere ... se non ricordo male, massimo 127 dispositivi, ma potrei sbagliarmi ... per l'SPI invece mi sembra che o ci vuole un select per ogni dispositivo (piu almeno 3 fili in comune per tutti), o anche loro si possono connettere in cascata (usando in tutto 4 fili), ma qui la gestione ed il numero massimo di dispositivi non li conosco bene ... quindi direi che il numero di potenziometri non e' un problema :wink:

Per quanto riguarda i potenziometri digitali in se', non mi risulta che nessuno di loro amplifichi in alcun modo, emulano solo una resistenza variabile ... ma siccome non sono elementi passivi, bisogna fare attenzione a tensioni e correnti applicate ...

EDIT: battuto da ben 2 utenti mentre scrivevo ... :roll_eyes:

gpb01:
Mmm ... NO, non lo hai abbastanza chiaro, altrimenti sapresti che sia la I2C che la SPI sono dei BUS e, i devices I2C hanno ciascuno un indirizzo per parlarci, mentre i devices SPI vanno attivati tramite un singolo pin di select (uno per ciascun device) ... :slight_smile:

Guglielmo

Ho detto che ho abbastanza chiaro come collegarlo, non come usarlo o come comunicarci!! XD
Altrimenti non sarei qui a cercare di attingere conoscenze!! Ahahah

Come si noterà mi sto approcciando adesso al mondo della comunicazione seriale..e dei vari protocolli..

Per cui riassumendo, li collego in parallelo? C'è qualche schema di esempio da cui poter "attingere idee" (copiare barbaramente)?

PaoloP:
Questi sono quadrupli e hanno il bus I2C. Trovati tramite RS online
--> http://docs-europe.electrocomponents.com/webdocs/0f4b/0900766b80f4b0cb.pdf

Si li ho trovati anche io, ma costano una fortuna secondo me e non sono esattamente adatti a quello che vorrei fare

Etemenanki:
Per quanto riguarda i potenziometri digitali in se', non mi risulta che nessuno di loro amplifichi in alcun modo, emulano solo una resistenza variabile ... ma siccome non sono elementi passivi, bisogna fare attenzione a tensioni e correnti applicate ...

C'è chi intende come potenziometri digitali anche (impropriamente secondo me) i controller di volume per amplificatori (che sono appunto opamp e pot digitali in un unico IC da quanto ho capito), ho trovato parecchi "esperti" in rete che fanno confusione tra le due cose, per cui ho voluto escludere a priori questa possibilità.

Mi soffermo sul fatto che "simulino" una resistenza variabile. Devo dedurre da ciò che il segnale analogico venga digitalizzato all'interno del potenziometro? Non funzionano come transistor, ovvero regolando la tensione alla base per regolare la resistenza tra collettore ed emettitore? (O sto dicendo castronerie?? Può essere le mie conoscenze di elettronica sono per lo più autodidatte)

Dallo schema del datasheet sembrano dotati di molteplici resistenze in serie, in base al valore (128 o 256 step) collegano diversamente le varie resistenze e danno in uscita una resistenza equivalente.

Per l'I2C si collegano in parallelo sul bus, lo SPP SPI in serie secondo una catena, ma credo in quel caso che le periferiche devono supportare in qualche modo questa possibilità.

PaoloP:
… lo SPP in serie secondo una catena, ma credo in quel caso che le periferiche devono supportare in qualche modo questa possibilità.

Emm … immagino tu intenda lo SPI :wink:

No, si collega in parallelo anche quello, solo che in più, ogni device ha un suo pin di SELECT :slight_smile:

Guglielmo

Attenzione la maggior parte dei potenziometri digitali sopportano solo 5V sulla resistenza. Ci sono solo pochi modelli "ad alta tensione" che reggono 12V. Per regolare un amplificatore normalmente si usano potenziometri con caratteristica logaritmica.
Cerca un componente adatto prima di pensare a come sará la programmazione.
Un alternativa é collegare al potenziometro un motorino passo passo da 0,9°
Ciao Uwe

Ci sono anche potenziometri motorizzati ... pero' costano :stuck_out_tongue: ... esempi, http://www.ebay.com/itm/ALPS-dual-motorized-rotary-Potentiometer-RK16812MG-10K-o-100K-log-o-linear-pot-/350815232018?pt=LH_DefaultDomain_0&hash=item51ae37a012 ... http://www.ebay.com/itm/Alpha-Dual-Gang-B100K-100K-Linear-Motorized-Potentiometer-15mm-Shaft-PC-Mount-/261210284844?pt=LH_DefaultDomain_0&hash=item3cd158a32c ... http://www.ebay.com/itm/ALPS-GENUINE-MOTORIZED-POTENTIOMETER-100K-RK168-AUDIO-/171013036864?pt=US_Home_Audio_Amplifiers_Preamps&hash=item27d12bdb40 ... http://www.ebay.com/itm/ALPS-dual-motorized-rotary-Potentiometer-RK16812MG-B100K-Handle-length-25mm-/130924265205?pt=LH_DefaultDomain_0&hash=item1e7bb1bef5 ... http://www.ebay.com/itm/Japan-Panasonic-4-Channel-Motorized-Potentiometer-100K-Flat-/320859869038?pt=US_Amplifier_Parts_Components&hash=item4ab4bd0f6e ... ecc. ecc. ecc.

come digitali, la Maxim fa la serie MCP413x in SPI ... oppure, specifici per audio, che hanno anche il controllo a pulsanti diretto, ci sono i DS1802, logaritmici (1 db/step) ...

uwe: in teoria la tensione non dovrebbe essere un problema se lo usa sul segnale audio ... parliamo di centinaia di millivolt, credo ...

EDIT: cercando un datasheet ho trovato questo sito, vedi se c'e' qualcosa che ti puo essere utile, parla di usare gli MCP4131 con arduino ... http://www.logicaprogrammabile.it/usare-potenziometro-digitale-mcp4131/

Etemenanki:

uwe: in teoria la tensione non dovrebbe essere un problema se lo usa sul segnale audio … parliamo di centinaia di millivolt, credo …

Dipende dove é collegato il potenziometro. Potrebbe arrivargli l’intera tensione di alimentazione del amplificatore.
Ciao Uwe