sensore rilevamento bagnato

Ciao a tutti,
per un lavoretto insieme ad amici abbiamo bisogno di evidenziare un sensore molto sottile che ci permetta di capire se una superfice sia asciutta oppure bagnata.

Potete consigliarmi qualcosa?

Il sensore può essere costituito semplicemente da due strisce di Ottone, Alluminio o Acciao inox poste a 5 mm l’una dall’altra.

Collega ad un ingresso analogico di Arduino una striscia ed allo stesso ingresso un resistore da 10k posto a +5V, mentre l’altra striscia la colleghi a GND.

La lettura ADC fornirà 1023 a sensore asciutto, mentre quando è bagnato (ad esempio una goccia d’acqua a cavallo tra le due strisce) la lettura sarà minore di 700.

grnadioso ma è cosi facile?
Avendo la necessità di più strisce, come verrebbe fuori cioè i collegamenti?
Che tipo di sensibilità si può ottenere?tempi di risposta?
I tempi richiesti di risposta sono il meno possibile e sicuramente non oltre i secondo.
Dopo quanto tempo si deteriora?

//mafer

Che intendi per più strisce? Concorrono alla stessa lettura o sono per letture differenti? Nel secondo caso devi semplicemente replicare il consiglio di Cyberhs, usando una coppia di strisce per ogni ingresso dell'ADC del micro. La sensibilità te l'ha indicata già, ti ha fornito i valori.... le letture sono pressocché in tempo reale; il tempo di deterioramento è un dato chimico no? Dipende dal "rapporto" tra l'acqua e il materiale che deciderai di usare per le strisce.
Va bene fare le domande ma le risposte bisogna leggerle con un po' più di attenzione.

se ti interessa testare una superficie manualmente, per trovare zone più umide di altre puoi realizzarti un sensore capacitivo

Si scusami ero di corsa, allora mensionavo più scrisce per coprire la mia area d’interesse quindi cercavo di capire se ci voleva una formazione particolare perchè dovrei usare molte coppie di strisce e credo che le porte del micro non mi basterebbero.

stefa24:
se ti interessa testare una superficie manualmente, per trovare zone più umide di altre puoi realizzarti un sensore capacitivo

ok ma non rientra nell’idea, provo a descriverla: il sensore singolo sarà posizionato in un punto prestabilito e per la sua ampiezza che poi sarà l’area d’interesse.Il sensore vede passare un foglio di un tessuto ogni x tempo e deve capire/segnalare se l’area di sua pertinenza è bagnata oppure no, la sensibilità deve essere anche della singola goccia e la comunicazione sia realt time oppure near real time.

Consigli? :slight_smile:

Sei vuoi qualcosa di già fatto con una ampia area di rilevazione e dotato di amplificatore, potresti usare una sensore per la pioggia tipo questo:

io resto dell'idea di autocostruire un sensore capacitivo

stefa24:
io resto dell'idea di autocostruire un sensore capacitivo

ok, potresti condividere qualche esempio,idea e/o dettaglio in più?
ma si può realizzare un sensore capacitivo che faccia quanto sopra e di un spessore massimo di 5mm circa?
//mafer

https://www.google.it/search?q=capacitive+sensor+arduino&espv=2&biw=1600&bih=775&tbm=isch&tbo=u&source=univ&sa=X&ved=0ahUKEwjPu9bd-KLMAhVFliwKHYSYBmkQsAQIIg

http://www.radio-electronics.com/articles/processing-embedded/capacitive-proximity-sensing-technology-update-67

nella sua forma più semplice sono due superfici metalliche separate da un dielettrico, nel tuo caso tessuto +/- bagnato/umido, senza bisogno di contatto, c'è questo:
https://learn.sparkfun.com/tutorials/mpr121-hookup-guide
ti permette di controllare 12 zone

uhm ok, però io vedo un problema, sempre che lo sia, io posso avere una sola superficie sensore su cui si poggerà un tessuto bagnato o non. Si poò usare comunque questo tipo di sensore?

cyberhs:
Sei vuoi qualcosa di già fatto con una ampia area di rilevazione e dotato di amplificatore, potresti usare una sensore per la pioggia tipo questo:

Sensore pioggia con elettronica

credo il sensore della pioggia si presta molto all'idea.....per farsene uno in autocostruzione?

A meno che tu non abbia esigenze meccaniche particolari non credo che l'autorealizzazione ti costi meno di 7 euro...... sono due stampati oltre alla componentistica.

mafer:
… Il sensore vede passare un foglio di un tessuto ogni x tempo e deve capire/segnalare se l’area di sua pertinenza è bagnata oppure no, la sensibilità deve essere anche della singola goccia e la comunicazione sia realt time oppure near real time.

Quindi il problema e’ un po piu complesso di come sembrava all’inizio :stuck_out_tongue:

In pratica, il foglio di tessuto ci passa davanti oppure ci scorre sopra ? … deve rilevare zone diverse del foglio oppure basta che ti dica se in un qualsiasi punto e’ bagnato ? … a che velocita’ passa il foglio ? … sono tutti dati che servono …

Poi, se il tessuto ci scorre sopra, il sensore dovra’ essere realizzato in un modo specifico e con materiali molto resistenti (acciaio tirato a lucido, come minimo) … non hai idea di quanto sia abrasivo lo scorrimento di fili o tessuti, non e’ per caso se le guide dei fili e dei tessuti delle macchine tessili sono realizzate in ceramiche speciali (una volta erano in vetro), e’ perche’ il filato e’ in grado di tagliare anche il metallo se continua a scorrere sullo stesso punto per molto tempo …

Ma poi bagnato di cosa? se è acqua distillata?

Etemenanki:
Quindi il problema e' un po piu complesso di come sembrava all'inizio :stuck_out_tongue:

yes :slight_smile:

Etemenanki:
In pratica, il foglio di tessuto ci passa davanti oppure ci scorre sopra ? ... deve rilevare zone diverse del foglio oppure basta che ti dica se in un qualsiasi punto e' bagnato ? ... a che velocita' passa il foglio ? ... sono tutti dati che servono ...

il foglio scorre e si ferma sopra per la verifica del sensore, deve dire se un qualsiasi punto si bagnato, la grandezza di ogni singolo foglio è circa 6cm*6cm per ora.

Etemenanki:
Poi, se il tessuto ci scorre sopra, il sensore dovra' essere realizzato in un modo specifico e con materiali molto resistenti (acciaio tirato a lucido, come minimo) ... non hai idea di quanto sia abrasivo lo scorrimento di fili o tessuti, non e' per caso se le guide dei fili e dei tessuti delle macchine tessili sono realizzate in ceramiche speciali (una volta erano in vetro), e' perche' il filato e' in grado di tagliare anche il metallo se continua a scorrere sullo stesso punto per molto tempo ...

il tessuto è cotone.

pablos:
Ma poi bagnato di cosa? se è acqua distillata?

Per ora stiamo considerando acqua generica.

Uhm ... quindi non solo deve sentire se e' bagnato, ma anche se e' bagnato solo in parte e non completamente ... ti piaciono le complicazioni :wink:

Suppongo tu non abbia la possibilita' di recuperare un paio di rulli di gomma conduttiva (che sarebbe la soluzione migliore, dato che non si ossida ... ma se riesci a recuperare due rulli di metallo (alluminio, inox, quello che trovi, magari smontando una qualche vecchia stampante o fotocopiatrice), e montarli in modo che girino rimanendo ad una distanza inferiore a quella dello spessore del tessuto (il rullo superiore ovviamente dovra' potersi spostare con delle asole o leve in modo da lasciar passare il tessuto in mezzo, mantenendolo premuto), puoi costruire un sensore in quel modo ... i rulli spingono avanti il tessuto e nello stesso tempo fanno da elettrodi, per cui se il tessuto e' bagnato anche in un solo punto, passando in mezzo te lo rileva ...

Come alternativa, dato che i fogli sono piccoli, puoi costruire una griglia a pettine con un pezzo di stampato, con i pettini fatti da tracce da mezzo mm distanziate di mezzo mm, ovviamente piu largo del foglio, ed usarlo come sensore, quando il foglio ci si ferma sopra un tampone di plastica morbida lo preme sullo stampato ed i pettini leggono se c'e' passaggio di corrente dovuto all'acqua ... ma la meccanica potrebbe risultare meno semplice e lo stampato, essendo in rame, dopo un po si ossiderebbe, a meno di non placcarlo con qualcosa ...

Ci sono anche altri sistemi, senza contatto (luce sotto il foglio e camera sopra, se bagnato l'immagine e' diversa che se asciutto, ad esempio ... oppure camera a bassa pressione, l'umidita' evapora riducendo la pressione nella camera e fa cambiare la percentuale di umidita' dell'aria estratta), ma non credo siano realizzabili in modo semplice, e di certo non con arduino ...

Etemenanki:
Uhm ... quindi non solo deve sentire se e' bagnato, ma anche se e' bagnato solo in parte e non completamente ... ti piaciono le complicazioni :wink:

Come al mio solito..... :slight_smile:

Etemenanki:
Come alternativa, dato che i fogli sono piccoli, puoi costruire una griglia a pettine con un pezzo di stampato, con i pettini fatti da tracce da mezzo mm distanziate di mezzo mm, ovviamente piu largo del foglio, ed usarlo come sensore, quando il foglio ci si ferma sopra un tampone di plastica morbida lo preme sullo stampato ed i pettini leggono se c'e' passaggio di corrente dovuto all'acqua ... ma la meccanica potrebbe risultare meno semplice e lo stampato, essendo in rame, dopo un po si ossiderebbe, a meno di non placcarlo con qualcosa ...

la questione della griglia direi che è ottima che poi sono un come i sensori di piggia che si trovano su internet, giusto?
Una parte della grglia andrà a massa e l'altra parte alimentata a 3.3V o 5V, giusto?
Credi si possa realizzare una cosa del genere su spessori flessibili?cioè intendo il supporto che ospiterà la graglia? se si, con quali materiali?

Dipende da quanto flessibili ... se basta poco, si puo usare la vetronite da 0.2mm (misura abbastanza standard, ne ho vista in vendita anche da 0.13mm di spessore una volta, ma e' piu difficile da trovare), se invece serve molto flessibile bisogna rivolgersi alle ditte che fabbricano stampati in Kapton, ma i costi sono spropositati ...

La griglia, uno dei pettini va all'alimentazione (quale, dipende dal tuo circuito), l'altro all'ingresso che deve leggere il valore ...

Etemenanki ottimo si ci siamo....volevo collegarlo via cavo direttamente ad un esp8266 per inviare le info via wifi ma anche qui volevo trovare il chip wifi+mcu più piccolo possibile.Puoi suggerirmi qualcosa?
Quindi in questo caso un pettine và verso Vcc e l'altro verso il mio mcu?
Ah dimenticavo, in termini di sensibilità come siamo messi?