Comportamento Anomalo

Ciao a tutti, sto letteralmente sclerando:
ho fatto una schedina per accendere il mio scooter da telecomando composta da un ricevente, atmega, quarzo (+condensatore), 7805, 2 relè (con diodi e transistor)
Il primo relè interrompe il cavo che mette a massa lo statore (tiene spento lo scooter)
Il secondo da corrente (12 volt) al relè originale piaggio che a sua volta controlla il motorino d’avviamento

Collego tutto allo scooter e scopro i comportamenti più strani di questo mondo:

La ricevente riceve solo se tengo il telecomando ATTACCATO all’ antenna, il che non si verifica girando le chiavi…
A scooter in moto / chiavi girate la ricevente riceve BENISSIMO!
Provo comunque ad accenderlo tenendo il telecomando vicinissimo e parte, ma come si spegne il motorino d’avviamento si spegne tutto! (Va come in reset il software)
Se invece provo senza motorino d’avviamento (lo faccio io usando la pedalina) funziona tutto, ma a volte dopo poco si spegne o l’atmega si impalla, cioè premo un tasto qualsiasi (dovrebbe far spegnere lo scooter), il led sulla ricevente lampeggia, ma l’atmega NON esegue il comando…
Sto diventando scemo, le uniche cose che mi vengono in mente sono: il motorino d’avviamento assorbe veramente molto, quando giro le chiavi si accende il quadro, che è formato da alcune spie che si accendono all’ avvio per pochi secondi, non è che caricano dei condensatori ed è questo che fa funzionare meglio la ricevente?

Prendo il positivo direttamente dal blocchetto delle chiavi, ma mi viene il dubbio che non sia direttamente collegato alla batteria, anche se segna 13 volt, perchè prima di montare il circuito avevo provato a collegare il tutto direttamente alla batteria (collegando però solo il relè e non il cavo dello statore, anche se non penso influisca) e funzionava tutto…

Qualsiasi cosa vi venga in mente per favore ditela!
Domani provo ad alimentare il tutto con un cavo proveniente dalla batteria, magari ci metto anche un diodo perchè forse la corrente è sporca che ne so!
Forse serve il diodo e dopo anche un condensatore bello grosso?

Intanto viene a mente una cosa. Generalmente il blocchetto della chiave su un'auto è fatto in modo che, avviando il motore, vengano spente delle utenze per fornire più corrente al motorino d'avviamento, che "succhia" tantissimo. Se hai collegato il tutto al blocchetto sui classici "servizi", forse una causa del problema potrebbe essere questa. Come potrebbe essere il fatto che il circuito non riceve bene a motorino spento. Forse non riceve sufficiente corrente.

Perché non colleghi il tutto direttamente alla batteria interponendo un fusibile di protezione da pochi A?

Come ho detto in precedenza: lascia stare questa cosa perché un malfunzionamento pregiudica la Tua sicurezza e di quelli intorno a Te. Bloccandosi il circuito si spegne il motore e fai un incidente. Ciao Uwe

Che scooter è ??? Nrg 1-2-3 ? Zip ? o cosa ? di che anno ???

Ti interessa? Lo vuoi comprare? $)

@Leo: Proverò a collegarmi direttamente alla batteria, probabilmente hai ragione anche se alla piaggio vedo che fanno le cose molto più a spanne che sulle macchine... Infatti le luci, anche quelle di servizio si affievoliscono quando l'avviamento è acceso. @Uwe: il circuito non può spegnere il motore: C'è un cavo che deve essere mandato a massa per spegnere lo scooter e solitamente è collegato in modo che quando la chiave non è girata il cavo viene mandato a massa mentre viene interrotto (attenzione, interrotto NON mandato a positivo) per accendere lo scooter. Io ho posizionato il relè sul cavo collegandolo al normalmente chiuso, in questo modo quando il relè si eccita interrompe il cavo e con l'avviamento posso accenderlo, se il relè per qualche strano motivo salta (come fa da codice dopo 2 minuti d'accensione) ricollega il cavo al blocchetto d'accensione, e se la chiave è inserita il cavo viene nuovamente interrotto qui quindi in parole povere, a chiave inserita lo scooter non si spegne!

@Ratto: Zip 50 2T del 2010 raffreddato ad aria: il vero cesso.

No è che posso procurare lo schema elettrico forse.... solo che mi servono quei dati....

dovresti avere lo stesso schema dell' NRG 3.... mamma odio i piaggio (OT) con il mio vecchio Phantom andavo una meravigli ora con un MC2 sono sempre alla carità di pezzi Piaggio non li produce nemmeno più ed è solo del 2000... vabbè(/OT) tornando a noi.... Il problema per me sono i disturbi che ti crea la bobina del relè d'avviamento oppure le bobina con il filo rosso della candela... quella dovrebbe aver corrente solamente girando la chiave... Prova mettendo dei filtri o addirittura prova schermando l'arduino (ricordo di aver usato un il tester più volte a motore acceso e spento e dava delle letture sbagliate ed è un Fluke..) per lo schema ...dammi un attimo.. se non lo trovo in rete chiedo ad un amico se ha qualcosa...

@Ratto: Zip 50 2T del 2010 raffreddato ad aria: il vero cesso.

Io non l'ho trovato!!

Il primo relè interrompe il cavo che mette a massa lo statore (tiene spento lo scooter)

Non vuol dire che lo puoi spegnere? Ciao Uwe

Mi sono spiegato male.. Quando quel cavo viene mandato a massa (come accade normalmente a chiave NON inserita) lo statore non produce energia e lo scooter non può accendersi, essendo la candela collegata solo a questo e non alla batteria. Quando la chiave viene inserita il cavo viene scollegato da massa e il tutto funziona. Il relè agisce solo come una seconda chiave, ma quando c'è la prima inserita rimane per forza in moto.

uwefed:

Il primo relè interrompe il cavo che mette a massa lo statore (tiene spento lo scooter)

Non vuol dire che lo puoi spegnere? Ciao Uwe

Sostanzialmente per spegnere il motore si cortocircuita il primario della bobina che genera l' HT....

Allora non avevo letto una stupidata su internet! In pratica cortocircuiti lo statore per spegnerlo.. Nel frattempo ho provato con una seconda batteria da scooter che ho mettendo in comune il GND e collegando il positivo solo al 7805 e il problema persiste.. Domani provo dalla batteria principale e cerco di dare maggiori dettagli.. Per metterci un condensatore come faccio a calcolare quanto dev'essere grosso?

ecco non è molto ma è già qualcosa.... http://ip-72-167-142-143.ip.secureserver.net/preview.php?url=687474703a2f2f6b616b756e612e616c74657276697374612e6f72672f7574696c692f7265676f6c61746f72652e706466&fname=5265676f6c61746f72652064692074656e73696f6e65&country=it&filetype=pdf per il discorso dello spegnimento mettendo a massa... ,i pare sia così su minarelli è uno standard e so quasi tutti i motori di moto e altri utensili si fà così.... per il condensatore non devi metterlo dove cè il relè o megli li puoi metterne uno da 10uF e uno uguale dopo il 7805 prima del 7805 dipende... sai forse ci sono.... il problema non è che arduino non riceve il segnale di accensione ma probabilmente come scatta il relays il livello della batteria precipita e lo manda in reset e così riparte... se gli sei vicino gli impulsi del telecomando sono più frequenti e chiari e così a favor anche di meno disturbi ripete la cosa più ciclicamente finchè non parte... metti un bel 1N4007 e poi un bel condensatore da 4700uF prima del 7805 e riprova.... occhio al condensatore a non metterci i diti senno senti che sventola ;)

Quindi diodo e poi condensatore da circa 47000uF (guardo cosa riesco a smontare dalle schede che ho in casa, lo spacciatore d'elettronica domani fa festa...) Per caricarlo devo metterci anche una resistenza?

@Ratto: da quello che sto leggendo, il pin da cui prendo i 12 volt (appunto quello del blocchetto) non sembra essere collegato direttamente alla batteria... però non si capisce perchè si comportava ugualmente in modo strano connettendolo ad una batteria esterna..

mettici in serie una resistenza da 100ohm 12V/100=>0.12A quindi da 2W a me sembra che il problema sia dovuto a qualche cosa strana :) riesci a buttare giù uno schema di tutti il circuito ?? e vediamo cosa cè che non va ?

Sta per arrivare la carica di parenti e lo schema dovrei aggiornarlo, ho seguito lo schema per l'arduino standalone su breadboard e poi ci ho collegato due relè con rispettivi diodi e transistor per limitare l'assorbimento. Come se ne vanno faccio lo schema.

Ho collegato il circuito tramite fusibile alla batteria e quando il motorino d'avviamento si spegneva si resettava, così ho messo due diodi; il primo sul + che arriva dalla batteria, il secondo sul cavo che esce dal relè e porta l'alimentazione al relè del motorino d'avviamento. Con questa configurazione (senza condensatori) a motore spento, la ricevente capta solo se sono vicinissimo all'antenna, ma una volta acceso funziona tutto e prende anche da lontano e posso così spegnere lo scooter se le chiavi non sono state inserite. Se invece provo ad accelerare l'atmega si "impalla", cioè quando poi provo a premere sul telecomando per spegnere il circuito, il led della ricevente lampeggia ma l'arduino è come bloccato ad eseguire lo sketch. Ho continuato a provare questa configurazione per 5 o 6 volte, dopo di che ho riprovato ad accelerare e il led sul 13 ha iniziato a lampeggiare, ora se collego l'alimentazione il led sul 13 fa 2 lampeggi dopo di che accende il motorino d'avviamento e non ne vuole sapere... Penso d'aver bruciato l'atmega... ora smonto tutto e proverò poi sul banco con una batteria da 12.. comunque è un bel mistero.

Novità??? non è defunto il vecchi ATMega vero ???

Ho riposizionato l'atmega sull'arduino e funziona (almeno, lo sketch blink funziona) Probabilmente s'è bruciato qualche componente sulla scheda, ora provo a riposizionarlo sulla scheda e vedo cosa succede..

Scusate se mi "intrometto". @ ratto93: è molto sensato chiedere a guglio lo schema di ciò che ha realizzato, come hai correttamente fatto, lo è un po' meno consigliare di mettere qui e lì dei componenti a raffica, al buio, considera inoltre che guglio il tuo 4700 lo ha decuplicato e tu non gli hai detto nulla, con un 47.000µF costruisce una bomba, va bene che lo ha definito un css ma non credo voglia proprio farlo saltare in aria.... ;)

@ guglio: meglio perdere un po' di tempo e tracciare uno schema aggiornato, tu sei un eccellente programmatore, e come tale hai il difetto di molti tuoi colleghi, che pensano di fare prove sull'eletronica esattamente come se si trattasse di un software; col software se sbagli al massimo ti si impalla il PC, con l'elettronica facendo prove alla "sans façon" è matematico che fai danni. Fermati un attimo e ragionaci su, ricontrolla i collegamenti e soprattutto àrmati di tester che "facciamo" qualche misura. Ciao.

menniti:
Scusate se mi “intrometto”.
@ ratto93: è molto sensato chiedere a guglio lo schema di ciò che ha realizzato, come hai correttamente fatto, lo è un po’ meno consigliare di mettere qui e lì dei componenti a raffica, al buio, considera inoltre che guglio il tuo 4700 lo ha decuplicato e tu non gli hai detto nulla, con un 47.000µF costruisce una bomba, va bene che lo ha definito un css ma non credo voglia proprio farlo saltare in aria… :wink:

@ guglio: meglio perdere un po’ di tempo e tracciare uno schema aggiornato, tu sei un eccellente programmatore, e come tale hai il difetto di molti tuoi colleghi, che pensano di fare prove sull’eletronica esattamente come se si trattasse di un software; col software se sbagli al massimo ti si impalla il PC, con l’elettronica facendo prove alla “sans façon” è matematico che fai danni. Fermati un attimo e ragionaci su, ricontrolla i collegamenti e soprattutto àrmati di tester che “facciamo” qualche misura.
Ciao.

Si invece che l’ho corretto controlla… :wink: