Configurare la scheda wifi di arduino UNO Wifi

Salve a tutti, sono una new entry nel mondo arduino. Ho acquistato Arduino UNO wifi, per riuscire a comandare da smartphone l'accensione da remoto della stufa a pellet. Il primo problema grosso e che non riesco a configurare la rete wifi dell'arduino. Mi sono collegato sulla rete creata dall'arduino, ho pingato, ho trovato l'indirizzo IP, ma mettendolo nel browser non riesco a collegarmi nei parametri dell'adattatore. Avete consigli per aiutarmi?

Buonasera, essendo il tuo primo post, nel rispetto del regolamento (… punto 13, primo capoverso), ti chiedo cortesemente di presentarti IN QUESTO THREAD ([u]spiegando bene quali conoscenze hai di elettronica e di programmazione[/u] ... possibilmente [u]evitando[/u] di scrivere solo una riga di saluto) e di leggere con MOLTA attenzione il su citato REGOLAMENTO ... Grazie.

Guglielmo

P.S.: Qui una serie di link utili, [u]NON[/u] necessariamente inerenti alla tua domanda: - serie di schede by xxxPighi per i collegamenti elettronici vari: ABC - Arduino Basic Connections - pinout delle varie schede by xxxPighi: Pinout - link [u]generali[/u] utili: Link Utili

Dopo che avrai fatto quanto chiesto ...

... considera che, quella scheda, credo sia una scheda che in origine produceva Arduino.org e che NON è più presente nello store EUROPEO.

Qui onestamente dubito che qualcuno l'abbia mai usata e che possa aiutarti ... ... hai provato a cercare informazioni nella sezione internazionale del forum (... mi raccomando, la sola lingua ammessa per i post è l'INGLESE, quindi, se apri una discussione in quelle sezioni, fallo in Inglese)?

Comunque lascio aperto il thread ... se qualcuno ha qualche suggerimento o ha usato quella scheda, ben venga ...

Guglielmo

... aggiungo ... se tramite l'IDE, vai nel 'Library Manager' e fai una ricerca per WiFi, troverai la libreria 'Arduino UNO WiFi Dev Ed Library' che è l'unica rilasciata per quella scheda (... che, guardando bene, [u]secondo me[/u] NON è più in produzione, ma ovviamnete potrei sbagliare) ... prova a vedere se ti può essere utile e se ci sono allegati degli esempi.

Guglielmo

Considerando che piu' o meno mi trovo con lo stesso problema. La confusione totale su questi argomenti e' la grandissima quantita' di schede arduino che si trovano in commercio, e da qui tutte le perplessita'. A mio modo di vedere converrebbe indicare i modelli dei chip piuttosto che il nome della scheda. Se la tua arduino UNO WiFi usa l'ESP8266 come modulo WiFi, il problema che sia ancora in produzione o meno non si pone. Quel modulo si programma allo stesso identico modo su qualsiasi scheda madre viene inserito. Al limite potrebbe variare il firmware caricato nel micro, ma quello e' un altro discorso, si puo' sempre flashare con il firmware appropriato, almeno credo....

pascal69: ... Se la tua arduino UNO WiFi usa l'ESP8266 come modulo WiFi, il problema che sia ancora in produzione o meno non si pone. Quel modulo si programma allo stesso identico modo su qualsiasi scheda madre viene inserito. Al limite potrebbe variare il firmware caricato nel micro, ma quello e' un altro discorso ...

Non ti insospettisce il fatto che venga rilasciata una apposita 'Arduino UNO WiFi Dev Ed Library'? ::)

Considera che, anche le schede Fishino montano l'ESP8266, ma senza le sue librerie NON le usi visto che hanno un loro FW ed il colloquio NON è via seriale ma SPI.

Chi ti dice che Arduno WiFi usi semplicemente l'ESP8266 in seriale come un modulo a se stante e non una versione con FW proprio che richiede SW specifico? Io non lo so e qui ... mi sembra che nessuno l'abbia mai usata ... :confused:

Il consiglio è sempre di stare alla larga dalle schede che non sono nello store EUROPEO e andare su schede attuali ed in produzione ... ;)

Guglielmo

P.S.: E per rispondere a quanto hai scritto in area presentazione ... anche io ho schede vecchissime, ma per quelle HO il software adatto per programmarle e seguono std. ben definiti. Però, con queste schede basate su l'ESP8266 ... NON vai sul sicuro proprio perché, e ti ho già portato un esempio, alcuni hanno sviluppato loro FW e quindi DEVI avere il loro supporto ed il loro SW per usarle.

Il bootloader delle esp e' pubblico. A prescindere se comunicano via SPI o via UART, basta analizzare i protocolli per poterle usare. Tra l'altro se continuano a venderle, e se l'IDE di arduino supporta quel chip, non dovrebbe essere tanto drastica la questione. Sono entrato su questo forum per cercare di capire qualcosa velocemente su come usare questi dispositivi. Nella peggiore delle ipotesi piu' di riscrivermi il protocollo di sana pianta non posso fare. Il mio problema attuale e' allinearmi a questo nuovo modo di programmare. Se poi non sara' possibile, datasheet alla mano e programmare in assembler puro. Una volta ottenenute le funzioni di base il resto sara' una passeggiata. Ma non credo di arrivare a tanto, visto tutto quello che ci gira intorno.... C'e' anche da dire che l'unico protocollo in codice macchina (ASM puro) che mi manca sui microcontrollori microchip, atmel e stm, e' proprio il protocollo wifi che non ho mai avuto necessita' di utilizzare, e che sto cercando di realizzare adesso solo per passatempo e magari usarlo in futuro, non si sa mai....

Tutto ciò NON cambia il fatto primario che qui, nella sezione Italiana, l'OP difficilmente avrà supporto e che [u]forse[/u] (... e basta guardare QUESTO thread per capire quanto scarso sia) lo avrà scrivendo in Inglese nella sezione Internazionale del forum (dove comunque, contrariamente ad altre schede NON c'è una sezione dedicata a quella scheda che, ripeto, NON è mai stata prodotta da Arduno.cc, ma da Arduino.org, entità totalmente indipendete e separata oggi non più esistente).

Guglielmo

>pascal69: per ciò che ti riguarda le tue domande ho spostato QUI.

L'OP di questo thread ha posto altre domande ed è ad un livello più base.

Guglielmo

Dunque. Dopo ore di ricerche ho visto che in rete si trova tutto, ma proprio tutto, pure un sito clone di arduino.org con tutti i contenuti che conteneva prima che lo togliessero di mezzo. Da quel che ho potuto capire ci sono diverse soluzioni che permettono di usare il tutto, dal classico firmware AT, di cui non ho capito come configurare subnet mask, gateway e dns, alla libreria wifi, con cui puoi farci tutto quello che ti pare e anche in modo abbastanza semplice.

Spero di esserti stato di aiuto.

tutto su Uno WiFi in inglese

Il quadro e’ abbastanza chiaro. Per primo bisogna considerare l’ESP8266 come una periferica con un proprio microcontroller che puo’ funzionare senza arduino. Le informazioni che si trovano sul web sono migliaia. Sul sito del produttore di trova un pdf di ben 58 pagine che spiega tutti i comandi AT uno per uno, ovviamente se si desidera utilizzare questa modalita’. Ci sono altri siti web che dispongono migliaia di progetti realizzati con l’ESP8266. Ci sono progetti che si interfacciano persino con facebook e diversi cloud in rete, ad esempio google drive. Insomma, basta essere un po’ esperti in informatica ed elettronica e con meno di 2$ si puo’ fare tutto quello che si vuole. Ovviamente una volta capito il funzionamento dell’ESP8266 lo si puo’ interfacciare con qualsiasi cosa si voglia. Nei progetti presentati in rete ci sono esempi di interfacciamento con PIC16Fxxx, con raspberry, ecc… ecc… L’interfacciamento con arduino e’ la via piu’ semplice. L’unica pecca delll’ESP8266 e’ l’alimentazione a 3.3V. Considerato che ancora non ho l’arduino ma ho solo l’ESP8266, domani costruiro’ un alimentatore a 3.3V e iniziero’ a fare qualche prova pratica.

Uno WiFi con firmware AT