consigli per sensori biomedicali

Salve a tutti
stiamo cercando di realizzare una piccola medstation per monitorare i parametri vitali quali frequenza cardiaca, temperatura corporea, ossigenazione ecc.
Lo scopo é di inviare questi dati al ns software domotico in primis per l'assistenza a persone disabili o anziani. Il software può essere programmato per effettuare delle azioni tipo inviare mail, tweet o sms (in base ai moduli di cui si dispone) qualora ci fosse qualche problema. Allo stesso modo si potrebbe adattare l'ambiente alle condizioni del paziente: se prova caldo avviare il condizionatore o viceversa il riscaldamento ecc.
Inoltre qesti dati potrebbero essere memorizzati per generare dei grafici da mostrare al medico.
Ora, senza avere la pretesa di sostituire soluzioni ad-hoc sul mercato (sicuramente affidabilissime ma anche costose in molti casi) vorremmo qualche consiglio sui sensori disponibili. I requisiti dovrebbero essere: affidabilità (con tutte le possibili limitazioni rispetto a prodotti di "fascia alta") economicità e possibilità di interfacciamento.
In internet ci sono diverse soluzioni ma é difficile scegliere. Sappiamo che per arduino esistono dei sensori indossabili.
Quindi se qualcuno più esperto potesse darci dei consigli (meglio ancora se opera nel settore e quindi ha esperienza diretta) potremmo fare delle scelte "oculate".
Grazie a tutti

Lasciate stare.
Se non siete informati in materia elettromedicali (parlo in primis sulle normative e direttive e poi in come formazione medica per valutare i parametri e lo stato del paziente) vi mettete solo nelle peste.
Ciao Uwe

Ciao,
nel team abbiamo un medico di medicina generale per la consulenza "scientifica" e la supervisione.
Approfitto della tua risposta (suppongo tu abbia esperienza nel campo) per chiedere se questo tipo di sensori Seeed Studio Bazaar, The IoT Hardware enabler. possono essere utilizzati senza violare normative.
Per esempio la lettura della frequenza cardiaca o dell'ossigenazione fatta dai sensori richiederebbe una valutazione medica per stabilire se é o meno nella norma, ma dal punto di vista "tecnico" sarebbe ok o sbaglio?

Secondo me dal punto di vista tecnico sono cinesate che non rispettano i datasheet.
Per questo tipo di applicazioni è meglio rivolgersi ad un distributore affidabile (es. RS, Digikey, Mouser, etc..) che garantisca sull'originalità dei prodotti.

freedomotic:
Ciao,
nel team abbiamo un medico di medicina generale per la consulenza "scientifica" e la supervisione.
Approfitto della tua risposta (suppongo tu abbia esperienza nel campo) per chiedere se questo tipo di sensori Seeed Studio Bazaar, The IoT Hardware enabler. possono essere utilizzati senza violare normative.
Per esempio la lettura della frequenza cardiaca o dell'ossigenazione fatta dai sensori richiederebbe una valutazione medica per stabilire se é o meno nella norma, ma dal punto di vista "tecnico" sarebbe ok o sbaglio?

Parlavo prorio di questo; non avete la minima idea delle normative e Direttive CE.
Quei sensori non hanno la certificazione CE93/42 (ecetto 1) e non possono essere vendute in Europa. Se succede qualcosa al paziente, anche non inerente al sensore vi verrá dato la colpa.

Eccetto il Grove - Ear-clip Heart Rate Sensor e il Grove - Chest Strap Heart Rate Sensor sono tutti dispositivi che sono solo la parte che va a contatto al paziente. Il resto del apparecchio manca.

Il "C1711-Adult reusable NIBP cuff" ha la certificazione: Safety: IEC 60601-1-1 approved, conformity with MDD 93/42/EEG and ANSI/AAMI SP10-2002 dove la IEC 60601-1-1 é una parilcolare della IEC 60601-1. La IEC 60601-1 esiste in 2 edizioni (rev2 e rev3) È valida la rev 3 eccetto per quei apparecchi dove la norma particolare non esiste ancora nella versione Rev3. In quel caso vale la rev 2.

Ciao Uwe