Costruiamo Assieme il programma per l'Arduino Camp

Ciao

Ora che abbiamo lanciato l’Arduino Camp, stiamo lavorando alla costruzione del programma delle 2 giornate.
Vorrei aprire la discussione alla comunità in modo che possiamo costruire il programma assieme.

L’idea originaria era di far parlare la comunità, far venir fuori cosa fanno le persone con Arduino e renderlo visibile anche a chi di Arduino non sa nulla.

Una bozza del programma:
Sabato:
Dalle 14.00 Apertura registrazione (usiamo la mattinata per preparare e diamo tempo a chi viene da lontano)
Quest’ora serve anche per conoscersi di persona, salutarsi etc etc
ore 15 Intro al programma della giornata e dei temi di discussione (Saranno accentrati su Arduino in Italia)
Lo stato di Arduino - situazione attuale di Arduino nel mondo fatta dal team (20/ 30 min massimo)
Q&A Il pubblico può chiederci quello che vuole su Arduino (30 minuti, di più?)
break 30 minuti
Creiamo gruppi di discussione intorno ai temi della giornata (Uno dei temi sicuri è “Uso di Arduino nelle scuole”)
Discussione in gruppi (1 o 2 ore?)
Presentazione del lavoro dei gruppi.
Pausa per chiacchierare rilassarsi, girare per gli spazi.

dopo le 18: Presentazione pubblica di Arduino, spieghiamo a chiunque voglia venire cos’è arduino e gli utenti di Arduino presentano i loro progetti.
Alintec magari presenta cosa fanno

Domenica
Vorremmo organizzare dei mini workshops di 2 ore su diversi temi tipo: Iniziare con Arduino, Arduino e Processing, Imparare a programmare con Processing. (proponete altri temi e vediamo) (piccoli gruppi di 5 o 10 persone max)
In parallelo vorremmo organizzare una giornata dove gruppi di utenti arduino si sfidano alla creazione di un progetto da finire e presentare alla fine.
Arduino potrebbe fornire un certo numero di Arduino Ethernet ed i progetti potrebbero essere degli interfacciamenti tra Arduino e internet.

ore 17.30 presentazione dei lavori fatti e consegna premi (poi vi diremo quali sono)
18 / 18.30 saluti e abbracci :slight_smile:

che ne pensate?

Datemi le vostre opinioni. Nulla è deciso perciò lo si può stravolgere tutto volendo.

m

ciao

Io vivo in Brasile e lavorare con Arduino. Come faccio a seguire i dibattiti e conferenze sul web? Grazie.

Ciao Massimo, dopo il successo dell'evento di ieri a Bologna sull'Internet delle Cose, sarebbe bello poter proporre un paio di interventi (quello introduttivo "Arduino in Italia" e "Presentazione pubblica di Arduino") anche online. Mi rendo conto che è uno sbattimento e manca la parte interattiva... ma potrebbe essere un inizio! :)

Qualche azienda che voglia ascoltare, secondo me, si trova (un po' di tamtam posso farlo io). Idem per studenti dell'università (posso parlarne con Luciano, che è intervenuto ieri dopo di te)! :)

Gabriele PS so che avete uno workshop in programma a breve a Bologna ma moltiplicare le occasioni non sarebbe male! ;)

Ciao,anch'io sono interessato a Arduino,perchè sono principiante.Il programma per workshop a Milano non è male,ma interessante.

Il programma è già interessante cosi... vediamo cosa può mancare.... mmm..... pin-ups e gara di magliette bagnate? XD

Scherzi a parte (non scherzavo) [u]dato che la faccenda si sviluppa in due giornate[/u]... 1) sarebbe simpatico che venisse distribuito un volantino con una serie di progetti diversificati per categoria... ethernet,IR,laser,motor ecc... e fosse possibile acquistare sul posto la bustina con tutti i componenti per poter, una volta a casa, provare a mettere insieme il tutto e al massimo, il giorno dopo se si sono riscontrati problemi, poter chiedere aiuto direttamente agli utenti più esperti... o addirittura presentarsi con un'idea di implementazione di quel progetto base e chiedere consigli se e come procedere.

2) Dato che manca ancora molto al giorno del camp, si potrebbe evitare il concorso sul luogo (anche no) e pubblicare due o tre progetti qui sul sito affinchè gli utenti possano prenderli come base di partenza e vedere le migliorie o i campi di applicazione intorno ai quali hanno sviluppato tali progetti.

3) magliette bagnate? già detto? XD

+1 per la vendita del kit alla fiera, e metterei anche uno stand dove qualcuno spiega come assemblare il kit stesso e le nozioni base di elettronica necessarie a capirlo e montarlo, ovvero perché un cond elettrolitico ha una polarità e va montato in un certo verso o come si usa un diodo.

[quote author=Massimo Banzi link=topic=53476.msg382183#msg382183 date=1298631757] ... Vorremmo organizzare dei mini workshops di 2 ore su diversi temi tipo: Iniziare con Arduino, Arduino e Processing, Imparare a programmare con Processing. (proponete altri temi e vediamo) (piccoli gruppi di 5 o 10 persone max) In parallelo vorremmo organizzare una giornata dove gruppi di utenti arduino si sfidano alla creazione di un progetto da finire e presentare alla fine. Arduino potrebbe fornire un certo numero di Arduino Ethernet ed i progetti potrebbero essere degli interfacciamenti tra Arduino e internet. ... [/quote]

aggiungerei qualcosa sull'interfacciamento con il mondo fisico, anche semplice come sensori fotoelettrici/temperatura/etc. e anche attuatori banali

tipo qualcosa che dia le basi per farsi un termostato di casa o un telecomando tv o una lampada comandata vocalmente ...

Forse non ho capito bene gli ultimi due messaggi...

I progetti da presentare non sono in "concorso" vogliamo semplicemente raccogliere dei progetti che hanno fatto gli utenti e poi selezionarne un certo numero da presentare al pubblico.

Diciamo "selezionare" semplicemente perché vorrei una selezione un po' variata

Vorrei avere del feedback sulla struttura dell'evento e sul programma (spostiamo x prima, dopo, eliminamo y)

Sulla vendita di cose in loco devo verificare che siamo autorizzati a farlo :)

m

Beh di cose da fare ne hai proposte parecchie e il programma mi sembra già bello così, però secondo me da come lo hai steso, la domenica mi sembra una giornata dedicata solo al lato pratico (com'è giusto che sia) ma, immagino che se qualcuno viene da lontano magari si può permettere di partecipare solo ad una giornata e quindi sarebbe giusto che il team Arduino dedicasse qualche mezz'ora durante la domenica per fare interventi o rispondere a domande.

Poi visto che siete i maghi dell'interazione e hai parlato di fare il punto sulla situazione italiana, potreste organizzare una bella installazione interattiva con una mappa che mostra la posizione e il progetto dei vari utenti che decidono di mandare una foto con descrizione o un brevissimo video.

Per chi si registra, un gadget, che potrebbe essere un semplice adesivo che ricorda il primo Arduino Camp italiano

E' vero, sarebbe giusto che ci fosse qualche intervento anche di domenica mattina e di domenica pomeriggio, per spiegare magari a chi partecipa anche solo mezza giornata, Arduino e lo spirito dietro al progetto.

[quote author=Massimo Banzi link=topic=53476.msg383020#msg383020 date=1298712452] Sulla vendita di cose in loco devo verificare che siamo autorizzati a farlo :) m [/quote]

Lo stavo scrivendo ma non volevo risultare pignolo... :D

Anche l'idea dell'adesivo o badge non sarebbe male perchè... in futuri raduni sarebbe un simbolo da mostrare e che farebbe subito riconoscere agli utenti novellini, gli utenti che hanno già un po di dimestichezza con il mondo arduino e poterli spingere a rivolgere loro domande che magari reputano stupide e quindi da non rivolgere a un Massimo Banzi o standisti ecc... sembra una piccola cosa ma in termini di "affiliazione" porterebbe il suo contributo.

Ciao a tutti,
è un po’ che vorrei iniziare con Arduino, mi stavo giusto documentando quando ho letto di questo Camp (ancora in via di organizzazione, a quanto sembra :D). Quale canale “ufficiale” esiste per sapere informazioni generali, quando avrete determinato? (cose tipo la data, costi/modalità di iscrizione, ecc) EDIT: l’ho trovato, era il topic sopra XD
Come niubbo che vorrebbe accostarsi al mondo, direi che se trovaste il modo di vendere qualche componente sarebbe la soluzione ideale - uno si iscrive al Camp, traffica, si appassiona, prende il suo kit e a casa continua il lavoro, magari ricevendo qualche indicazione in stile “per quello che hai in mente è meglio questo” invece di comprare alla cieca su internet.

Il camp è gratuito.

"Arduino potrebbe fornire di Un Certain numero Arduino Ethernet ed i Progetti potrebbero Essere degli interfacciamenti TRA Arduino e internet ".

Una buona idea. :)

Non voglio apparire come il Brigitte Bardot del DIY, ma ieri di ritorno dalla Ricicleria ( qui a Milano chiamano così delle aree di raccolta dei rifiuti ingombranti, elettronici, e che in generale si dovrebbero prestare al 'riciclo' delle materie prime, a cura dell'azienda comunale di raccolta rifiuti, l' AMSA) continuavo a pensare a quello che non riesco a ricacciare nel dimenticatoio. Alla mia richiesta sulla destinazione dei rifiuti elettronici, gli addetti mi dissero che questi vengono 'girati' ad una azienda privata che percepisce una remunerazione a quintale. Essa come altre credo che finisca con lo spedire il tutto in containers verso aziende 'del settore' situate in Paesi meno controllati, e infine nella più grande discarica di rifiuti tecnologici del mondo, ovvero il Ghana, dove vengono bruciati a cielo aperto per recuperare metalli e tumori infantili... http://www.youtube.com/watch?v=pr1zQrXM_7s

Ora, didattica per didattica, credo sia importante tramandare alle nuove generazioni ( ho 42 anni e passai dal Politecnico quando ancora non esisteva il Campus, ma meramente una Università) il concetto di -funzionale-. Arduino ne rappresenta l'essenza, un 'oggetto' versatile e un puro strumento della mente che se ne serve per migliorare ciò che ci circonda.

Tutto questo 'pippotto' per proporre una cosa: e se si organizzasse una serie di sessioni progettuali a partire dal recupero di cosiddetti rifiuti ( crt, lettori dvd 'rotti', 'vecchie' radio, etc)? Se questo potesse servire come molla per spingere la pubblica amministrazione a concedere l'accesso a questo genere di 'rifiuti' alla 'didattica'? I giovani imparerebbero a buttare meno e a pensare di più, con pochi soldi ci si accorgerebbe di poter fare molto, alcuni oggetti verrebbero 'creati' a costo zero, insomma... si insegnerebbe che un mondo migliore è possibile. E solo questione di prototyping... :-)

grazie e scusate ancora per il predicozzo... mi sembrava una buona idea.

marco

Ciao brigitte ehm marco

Grazie del commento. Quello del riciclo tecnologico è un tema che ho affrontato diverse volte. Vedi un po di risultati qui http://ciid.dk/education/portfolio/idp09/courses/physical-computing/projects/ http://ciid.dk/education/summer-school/summer-school-2010/photos/ http://www.arduino.cc/cgi-bin/yabb2/YaBB.pl?num=1263217950/0

Detto questo fare l'hackday sui rifiuti tecnologici è una cosa che mi piace. Basta che poi la gente aiuti a pulire alla fine :)

m

@ Coda @ Massimo Ottima l'idea del riciclo... ne so qualcosa a riguardo perkè anche io ho il negozio pieno di roba da buttare (che ovviamente i clienti... "smaltisce lei? non so dove buttarlo") alla quale poi accedo comodamente cercando e dissaldando i componenti che mi servono per i progetti e che ovviamente il fornitore non ha mai :-) (prima o poi imparerò a costruire qualcosa con quei beneamati monitor LCD dei notebook ke mi stanno li a guardare da anni) ]:D

Qundi pro Hackday sul riciclo

Proposta: potrebbe essere interessante prendere contatti con il Politecnico di Milano? Mi sembra che con i 3 campus cittadini ci sia sufficiente spazio per ospitare l'evento, senza contare che Arduino può interessare elettronici, informatici e probabilmente anche designer. cosa ne pensate?

@techgirl grazie dei suggerimenti

ALINTEC che ci assiste e sponsorizza nell'evento è promossa anche dal Poli. abbiamo valutato la possibilità di usare uno spazio nel poli design ma il problema era avercelo nel weekend.

Abbiamo uno spazio. Appena ho la conferma finale metterò qui le info comunque sarà vicino alla stazione garibaldi il che lo rende facile da raggiungere anche da fuori milano (ci sono anche degli eurostar av che fermano a garibaldi adesso)

So che molti studenti del poli usano arduino ma a livello "ufficiale" non fa parte del curriculum. Specialmente la parte di design (a quanto mi risulta) non lo utilizza, che è un po' un peccato visto che le maggiori scuole di design del mondo l'hanno adottato. Comunque ognuno ha la sua teoria su cosa voglia dire fare design nel ventunesimo secolo... :)

Mi interesserebbe invece creare un gruppo di ragazze arduiniste per il camp tu vorresti farne parte/ aiutare nell'organizzazione?

PS continuate a suggerire. PPS vedo con piacere che il numero di volontari che si propongono aumenta.. settimana prossima mando delle email ai "candidati"

m

Ciao Massimo, bellissima iniziativa. Sicuramente non manchero'.

Posso offrire la mia esperienza per un talk su uso di accelerometri, giroscopi e magnetometri per fare orientation sensing (http://www.varesano.net/blog/fabio/initial-implementation-9-domdof-marg-imu-orientation-filter-adxl345-itg3200-and-hmc5843-a)

Oppure, vista la mia esperienza con Femtoduino (http://www.varesano.net/projects/hardware/Femtoduino), sarebbe carino fare un talk su come funziona internamente a livello hardware Arduino, per dare a chi ascolta idee per come creare le proprie schede arduino compatibili.