Domotica: Gestione automatica della serranda/tapparella

Salve,

nella speranza di fare cosa gradita, condivido con il forum il mio primo progetto realizzato con Arduino in ambito della domotica: Gestione della serranda/tapparella.

Attualmente il progetto prevede le seguente funzionalità:

  • Premendo il pulsante di salita o discesa si aziona la serranda rispettivamente in salita o discesa, la stessa si ferma se il pulsante è rilasciato entro 3 secondi (configurabile);
  • Premendo il pulsante di salita o discesa per più di 3 secondi la serranda continuerà la sua salita o discesa e si bloccherà con il finecorsa. Dopo 60 secondi dal primo contatto i relè saranno disabilitati in modo automatico (non restano eccitati);
  • Se la serranda è in salita o discesa automatica e si ripreme il pulsante di salita o discesa la serranda viene bloccata;
  • Premendo contemporaneamente il pulsante di salita e discesa (scenario anomalo) la serranda viene bloccata (non sale ne scende)

Il software è già predisposto (in gran parte) per la gestione di N serrande in modo da poterlo utilizzare con facilità nei seguenti scenari:

  • Un unico Arduino che gestisce N serrande (bisognerà espandere le GPIO visto che la gestione di ogni serranda occupa 2 pin in ingresso e 2 in uscita). Da aggiungere la gestione dei pulsanti generali (salita e discesa automatica di tutte le serrande);
  • Gestire una sola serranda in modalità indipendente
  • Gestire come slave una serranda (un Master deciderà quando chiudere tutte le serrande)

Prossimamente implementerò la gestione RS485 in modo da avere un master e più slave e la gestione
dei pulsanti generale.

Da un punto di vista hardware, abbiamo che:

  • PIN 2 -->Pulsante di discesa (configurato con resistenza di PULL-UP e pertanto pulsante risulta premuto quando si chiude verso la massa)
  • PIN 3 -->Pulsante di salita (configurato con resistenza di PULL-UP e pertanto pulsante risulta premuto quando si chiude verso la massa)
  • PIN 4 → Uscita del relè 1 che alimenta con la fase il relè 2 (il relè si attiva quando l’uscita è bassa)
  • PIN 5 → Uscita del relè 2 che alimenta la salita o discesa della serranda (0 sale e 1 scende). La salita sul contatto NA e la discesa sul contatto NC. il Comune va sul contatto NA del relè1 mentre la fase sul comune del

Vi allego il sorgente per chi volesse eseguire delle prove e delle foto (scusate ma è tardi).

Si accettano volontari per il test…

Alberto

GestioneSerranda.ino (13.8 KB)

GestioneSerranda.ino (13.8 KB)

Ciao inter!! Io cascherei quasi a fagiolo!! Ho da poco ristrutturato casa e ho messo tutte le tapparelle elettriche, 8 per la precisione, già predisposte per essere automatizzate...perché dico "quasi a fagiolo"? Perché ho cablato i relè mettendone uno per la salita e uno per la discesa, quindi no posso provare il tuo codice :frowning: :frowning: !!!! Come mai tu hai scelto di utilizzare i relè nel modo che hai spiegato?

Cia FredFlinston,

un relè non ti basta in quanto ci sarebbe una posizione (salita/discesa) sempre “attiva” (se colleghi la fase al centrale/comune, il contatto NC sarebbe sempre alimentato).

Con il l’altro relè decidi se alimentare con la fase il contatto comune del relè precedente.

Quindi, con il primo relè dai la corrente, mentre con il secondo decidi se far salire o scendere la serranda.

Anche io ho già piazzato 3 anni fa il sistema tapparelle a due fili della BTicino …
Comunque il mio è solo un hobby e lo faccio con passione.

Come scritto nel post mi occuperò appena ho tempo dei pulsanti generali di salita e discesa, e della comunicazione con il master e dell’interfacciamento al web.

Alberto

In effetti, se proprio devi usare due relé, tanto vale usarne uno per la salita e uno per la discesa, è meno cervellotico. Comunque esistono relé con un contatto centrale scollegato (center off), che però costano sicuramente più di due "normali" e non ho idea di come si pilotino ;D.

SukkoPera:
In effetti, se proprio devi usare due relé, tanto vale usarne uno per la salita e uno per la discesa, è meno cervellotico. Comunque esistono relé con un contatto centrale scollegato (center off), che però costano sicuramente più di due "normali" e non ho idea di come si pilotino ;D.

mi fai un esempio di utilizzo di salita e discesa di una tapparella con un solo relè?

Come detto sopra, so che relé col center off esistono ma non ne ho mai visti e non ho idea di come si pilotino, per cui non posso scrivere alcunché. Se ne trovi uno col relativo datasheet...

SukkoPera:
In effetti, se proprio devi usare due relé, tanto vale usarne uno per la salita e uno per la discesa, è meno cervellotico.

La soluzione scelta dall'autore del thread è migliore perchè se si inchiodano in ON entrambi i relè il motore verrà alimentatore su entrambi gli avvolgimenti creando qualche problema

Giusto! Mi sembra una buona osservazione, anche se temo che se il motore rimane acceso ad oltranza nella stessa direzione non faccia comunque molto bene ad esso e alla tapparella :(.

SukkoPera:
Giusto! Mi sembra una buona osservazione, anche se temo che se il motore rimane acceso ad oltranza nella stessa direzione non faccia comunque molto bene ad esso e alla tapparella :(.

I motori delle serrande sono dotati (o dovrebbero esserlo) di finecorsa che hanno il compito di interrompere l'alimentazione quando la stessa ha raggiunto la fine della corsa. E' chiaro che il finecorsa può anche guastarsi ...

La soluzione da me implementata, prevede che entrambi i relè siano nella posizione di riposo (non eccitati) quando il pulsante è stato rilasciato entro 3 secondi (no salita o discesa automatica), mentre sono posti in posizione di riposo dopo 60 secondi (configurabili) dal momento di pigiatura per la richiesta della salita/discesa automatica.

Quindi, se si guasta il finecorsa della serranda ... amen, quando si apre o chiude la serranda in modo automatica il motore resterà ancora in funzione per lo più 60 secondi ...

Certo non potrà essere compito di questo modulo a prevedere questo guasto. Penso che l'importante sia che il modulo non tenga eccitati oltremodo i due relè.

Spero che qualcunaltro lo testi e dia qualche feedback operativo. Io l'ho testato solo con i led e pulsanti sulla board.

Alberto

Ok, non condivido la preoccupazione ma capisco la motivazione dei relè utilizzati così. Io sarei disposto a provare ma devo rifare i collegamenti e preparare il pcb con transistor e resistenze per pilotare i relè, quindi mi ci vorrà un po di tempo. Il tuo schetch per le mie competenze è troppo complicato, saresti disposto a modificarlo per le mie esigenze se ti faccio da tester?
Modifiche:
-aumento a 8 tapparelle
-pulsante per centralizzare apertura e chiusura (che già hai previsto)
-implementare con sensore pioggia che chiude tutto in caso di pioggia.
-implementare con gestione di 5 luci esterne comandate singolarmente più un contatto (che collegherò -all'impianto d'allarme) per accenderle tutte.

FredFlinston:
Ok, non condivido la preoccupazione ma capisco la motivazione dei relè utilizzati così. Io sarei disposto a provare ma devo rifare i collegamenti e preparare il pcb con transistor e resistenze per pilotare i relè, quindi mi ci vorrà un po di tempo. Il tuo schetch per le mie competenze è troppo complicato, saresti disposto a modificarlo per le mie esigenze se ti faccio da tester?
Modifiche:
-aumento a 8 tapparelle
-pulsante per centralizzare apertura e chiusura (che già hai previsto)
-implementare con sensore pioggia che chiude tutto in caso di pioggia.
-implementare con gestione di 5 luci esterne comandate singolarmente più un contatto (che collegherò -all'impianto d'allarme) per accenderle tutte.

Quello di avere due relè mi sembra essere più un dovere verso la sicurezza che un piacere.
In merito allo schetch ho provato a commentarlo il più possibile proprio per renderlo "leggibile" un po' a tutti (se ci sono parti non chiare non esitare a contattarmi anche in PM).

In merito alle modfiche non ci sono problemi ma vorrei procedere per gradi - vorrei chiudere prima la gestione delle tapparelle.

Se vuoi installare un unico Arduino, dovrai considerare che :

  • Serviranno 18 Ingressi e 16 Uscite e pertanto dovremo aumentare le GPIO con tipo un MCP23017 o simili ...
  • Dovrai decidere se avere tutti i relè nella centrale o nel vano serranda
  • Dovrai avere per ogni serranda un cavo a 6 fili che va dalla centrale alla serranda/cassonetto (2 alimentazione, 2 pulsanti, 2 gestione relè)

Quindi in centrale avrai 8 cavi da sei fili per la gestione dei pulsanti e comandare i relè più un cavo sempre a sei fili per gestire il comando generale di salita e discesa.

Se decidi di avere i relè nella centrale dovrai portarti nella stessa i fili da 220Volt per ognitapparella (in modo da poterlicollegare al relè)

Fammi sapere se è tutto chiaro.

Alberto

Purtroppo dal punto di vista programmazione le mie conoscenze sono scarsissime ho capito a grandi linee i passaggi ma non li saprei modificare per fare ciò che serve a me; in elettronica sono scarse perlopiù ricordo poche cose e confuse da quel che studiai a scuola 13-15 anni fa; in elettrotecnica moolto meglio perché faccio l'elettricista da 15 anni. Le tapparelle stanno già funzionando, avevo già previsto di automatizzarle quindi ho predisposto i relè in centrale.

FredFlinston:
Purtroppo dal punto di vista programmazione le mie conoscenze sono scarsissime ho capito a grandi linee i passaggi ma non li saprei modificare per fare ciò che serve a me; in elettronica sono scarse perlopiù ricordo poche cose e confuse da quel che studiai a scuola 13-15 anni fa; in elettrotecnica moolto meglio perché faccio l'elettricista da 15 anni. Le tapparelle stanno già funzionando, avevo già previsto di automatizzarle quindi ho predisposto i relè in centrale.

Quindi a questo punto avresti già tutto in centrale... compreso il cavo dei pulsanti. Corretto?

Corretto! Con relè 12Vdc.

icio:
La soluzione scelta dall’autore del thread è migliore perchè se si inchiodano in ON entrambi i relè il motore verrà alimentatore su entrambi gli avvolgimenti creando qualche problema

Quello si puo risolvere facilmente … si crea un circuito di pilotaggio dei due rele’ con mutua esclusione, in modo che il primo che si attiva, automaticamente impedisca al secondo di attivarsi, finche’ rimane pilotato … non servono MCU o circuiterie particolari, va bene anche una cosa semplice come quella che ho buttato giu al volo qui sotto …

Beh, mi sembra più semplice collegare i relé come ha fatto lui piuttosto che costruire quel garbuglio di resistori :D.

Etemenanki:
Quello si puo risolvere facilmente ... si crea un circuito di pilotaggio dei due rele' con mutua esclusione, in modo che il primo che si attiva, automaticamente impedisca al secondo di attivarsi, finche' rimane pilotato ... non servono MCU o circuiterie particolari, va bene anche una cosa semplice come quella che ho buttato giu al volo qui sotto ...

Nel tuo schema usi due relè a singolo contatto?

A Etemenanki piace ragionare sulle cose, anche se comunque uno dei 2 relè si eccita comunque, se le 2 uscite sono entrambe attive significa solo che il micro si è bloccato o guastato, la cosa più logica è disattivare tutti e 2 i relè , cosa che si fà facilmente così:…

rele77.jpg

inter1908:
Nel tuo schema usi due relè a singolo contatto?

Puoi usare tutti i contatti che vuoi, l'esclusione la fanno i due transistor extra :wink:

Icio: Si, ma volevo evitare di usare integrati, e dato che comunque i due transistor per azionare i rele' li avrebbe usati ... inoltre il mio schema non inibisce il funzionamento del rele' gia attivo, si limita ad impedire che l'altro possa attivarsi finche' il primo non viene spento :wink:

Vero comunque che se si attivassero entrambe le uscite, probabilmente ci sarebbe qualcosa che non va nel micro, ma potrebbe avvenire anche per un'errore dello sketch ...

Si sarebbe potuto anche usare il secondo contatto dei rele' per disattivare l'altro rele', il circuito sarebbe stato molto piu semplice, ma ho preferito evitarlo, perche' in quel caso ci si troverebbe con un rele' che aziona la rete su un contatto e la continua sull'altro, e preferisco non fare mai una cosa del genere, per sicurezza ... fossero stati entrambi contatti a bassa tensione, avrei fatto quello ...

Etemenanki:
Puoi usare tutti i contatti che vuoi, l'esclusione la fanno i due transistor extra :wink:

Icio: Si, ma volevo evitare di usare integrati, e dato che comunque i due transistor per azionare i rele' li avrebbe usati ... inoltre il mio schema non inibisce il funzionamento del rele' gia attivo, si limita ad impedire che l'altro possa attivarsi finche' il primo non viene spento :wink:

Vero comunque che se si attivassero entrambe le uscite, probabilmente ci sarebbe qualcosa che non va nel micro, ma potrebbe avvenire anche per un'errore dello sketch ...

Si sarebbe potuto anche usare il secondo contatto dei rele' per disattivare l'altro rele', il circuito sarebbe stato molto piu semplice, ma ho preferito evitarlo, perche' in quel caso ci si troverebbe con un rele' che aziona la rete su un contatto e la continua sull'altro, e preferisco non fare mai una cosa del genere, per sicurezza ... fossero stati entrambi contatti a bassa tensione, avrei fatto quello ...

Scusa ma ora mi hai confuso. Lo schema che hai postato che funzionalità ha?
Per quello che avevo capito è la fase di pilotaggio dei relè si salita e discesa... da piazzare alle uscite dell'arduino. Corretto?