Pilotaggio motore brushless

Buongiorno estimatissimi ragazzi. Ho bisogno del vostro aiuto.
Fino a qualche mese fa ho adoperato Arduino e un ponte H (vedi immagine allegata) per pilotare un motore in corrente continua 12V con controllo di posizione analogico (potenziometro).
Purtroppo le spazzole erano sottoposte a usura e quindi si sono guastati.

Ho pensato quindi di utilizzare i motori brushless ma non so come pilotarlo.
Sono a conoscenza che per pilotare un motore brushless occorrono almeno 3 fasi.

Con i motori monofase 12V utilizzavo un ponte H che pilotava il motore in PWM, vi spiego meglio come.

Da Arduino escono 3 fili per il pilotaggio del motore (PID):

1 PWM
2 Enable

Ogni qualvolta gli enable invertono lo stato (0 o 1) il motore inverte la rotazione.
Il PWM invece serve a dare la velocità al motore e a fermarsi

Come vedere dall’immagine allegata, il potenziometro ha una leggera zona morta, in questa zona il motore è fermo.

Unico problema, con questi 3 fili non so come controllare il motore brushless.

Buonasera, essendo il tuo primo post, nel rispetto del regolamento della sezione Italiana del forum (… punto 13, primo capoverso), ti chiedo cortesemente di presentarti IN QUESTO THREAD ([u]spiegando bene quali conoscenze hai di elettronica e di programmazione[/u] ... possibilmente [u]evitando[/u] di scrivere solo una riga di saluto) e di leggere con MOLTA attenzione tutto il su citato REGOLAMENTO ... Grazie. :)

Guglielmo

P.S.: Ti ricordo che, fino a quando non sarà fatta la presentazione, nessuno ti potrà rispondere, quindi ti consiglio di farla al più presto. ;)

Buonasera Guglielmo, avevo letto che prima occorreva presentarsi. Infatti mi ero presentato e avevo scritto di cosa mi occupo etc... Sei sicuro che non ci sia la mia presentazione?

Lo vedi il numero di post sulla sinistra sotto il tuo nome … fai un po’ tu … ::slight_smile:

Evidentemente NON l’hai trasmessa !

Guglielmo

Ops.. scusatemi avevo cliccato su "Save Draft" anzichè su Post... Ho appena effettuato la presentazione.

In base alla dimensione del motore potresti trovarti un'ESC da macchina radiocomandata con la retro, si comandano sempre in PWM, con un solo pin, 50% motore fermo, 0 e 100% tutto gas in una direzione o nell'altra.

Ciao daysleeper, ti ringrazio intanto per la risposta. Ho dato un'occhiata agli ESC e ho visto che per ruotare un motore brushless occorre un segnale PWM + GND come riferimento. Ma gli ESC fino a che potenza si possono utilizzare? Inoltre non mi è chiara una cosa: ho visto che gli ESC utilizzati nel modellismo utilizzano batterie ai polimeri di litio con tensioni varie (11,1V, 14,8V..... etc). Io ad un ESC posso dare in ingresso una tensione di 24V che è quella che probabilmente dovrei utilizzare? Io vorrei usare motori brushless da 300W.

sketchboard: Io vorrei usare motori brushless da 300W.

Dirrei compra il driver che il produttore del motore suggerisce per quel motore. Il produttore dará anche tutte le informazioni per pilotare il driver.

Ciao Uwe

Ciao uwefed, a dir la verità a me piace smanettare e la passione dell’elettronica mi porta a sperimentare le mie idee nel mio piccolo angolo che mi con creato a casa.
Trattandosi di una idea che ho iniziato con Arduino uno, vorrei poter acquisire maggiori informazioni per poter creare assieme al vostro prezioso aiuto una scheda di pilotaggio per motori servo.

Un motore da 300W a 24V e 12,5A non lo piloti cosí semplicemente. Credimi compra un motore e un driver adatto che suggerisce il produttore del motore. per il resto puoi pilotarlo con arduino. Ciao Uwe

per il resto puoi pilotarlo con arduino

Quindi se acquisto un motore servo con la propria elettronica, posso gestire la rotazione e inversione con Arduino?

Mi interessa l'argomento, vorrei approfondirlo meglio. Spiegatemi come si potrebbe fare e come potrei gestire il controllo con Arduino

Gli ESC gestiscono anche 1KW di motore, se abbastanza grandi, senza far tante storie. L'unica cosa è che quelle da modellismo in genere non sono pensate per 24V ma come dici tu per 7.4, 11.1 o 14.8V. Per alimentarle a 24V devi prendere assolutamente quelle "6S", cioè che accettano batterie lipo a 6 celle in serie, per una tensione massima nominale di 25.2V. 300W a 24V non sono niente di che, appena 12.5A. Un quadricottero medio assorbe molti più ampere con un singolo motore (uno dei miei, niente di esagerato, ha 120A di picco di assorbimento sui 4 motori) quindi non lo vedo un grosso problema. Qui puoi trovare delle esc da 6S con firmware blheli, che in teoria permette l'inversione di marcia, e si possono comandare da un pin PWM dell'arduino come se fossero un servo. Come vedi esc da 24V e 30A non sono niente di che sia come dimensioni che come costo. Per la programmazione eventualmente cerca blheli suite.

PS: tutto questo comunque prendilo con le pinze, non so che motore tu stia usando, e personalmente non ho mai sviluppato un'applicazione come quella che vuoi fare tu, dico solo che non lo vedo un grosso problema ma la soluzione di Uwefed (driver proprietario) è sicuramente più sicura.

sketchboard: Quindi se acquisto un motore servo con la propria elettronica, posso gestire la rotazione e inversione con Arduino?

Mi interessa l'argomento, vorrei approfondirlo meglio. Spiegatemi come si potrebbe fare e come potrei gestire il controllo con Arduino

Ma, quanto velocemente deve girare il motore? Ciao Uwe

Ma, quanto velocemente deve girare il motore?

Albero veloce circa 3000 giri/minuto. Albero lento circa 5 giri/minuto

CORREZIONE: Albero veloce circa 3000 giri/minuto. Albero lento circa 50 giri/minuto

.......(avevo dimenticato uno zero)

Quanti alberi ha questo motore??

Quanti alberi ha questo motore??

In meccanica si definisce "albero veloce" l'albero del rotore del motore (velocità del rotore del motore) L'albero lento è l'albero che si riduce dall'organo meccanico chiamato "riduttore".

Se hai un riduttore da 3000 a 5 giri/minuto ( 600:1) e il motore ha 300W che coppia hai sul albero di uscita? Questo non é un motorino da hobbista.

Ciao Uwe

Ho dimenticato uno zero.

3000 giri/minuto, con 50 giri albero lento

non cambia poco.

Quel motore con l’ ingranaggio é un bel pezzo pesante e penso anche abbastanza costoso.
Resto dell’idea di usare il driver che consiglia il produttore del motore.

Ciao Uwe