Progetto per associazione

Buon giorno a tutti, un associazione di volontari mi ha chiesto di realizzare un erogatore di liquidi in grado di erogare 180 cc di liquido da un serbatoio di 30 lt o 80lt.
il sistema andrebbe a sostituire il sistema manuale attuale ovvero aprire il rubinetto di un serbatoio e riempire il bicchiere ad occhio..
quindi immaginavo di porre i serbatoi in alto ed utilizzare un flussometro da 1/4 per misurare la portata . alla pressione di un tasto l elettrovalvola posta vicino al rubinetto di erogazione si apre e inizio a contare gli impulsi del flussometro. ad x impulsi chiudo l elettrovalvola (normalmente chiusa).

image

potrebbe funzionare secondo voi ? garantendo 3000 erogazioni in 5/8 ore?

acquistando piu valvole e flussimetri potrei pilotare con un arduino più uscite che lavorano in contemporanea corretto?

potrebbe funzionare, se selezioni i componenti giusti.

garanzia è una parola grossa però...

qual è il liquido? va bene se passa attraverso la pompa e il flussometro? può essere contaminato in questo modo? (pompa peristaltica?)

il liquido è cocacola. eventualmente l impianto verrebbe lavato al termine del evento e realizzato con tubazioni alimentari . il liquido deve essere misurato quindi deve passare per flussometro ed elettrovalvola.
il bichiere deve essere riempito ad una velocità accettabile ovvero come se uscisse da un serbatoio circa un bicchiere al secondo ..

Io temo che quel genere di flussometro non riesca a misurare con precisione una portata/quantità cosi bassa.

Anche secondo me una peristaltica è la scelta più adeguata.

perchè? eventualmente devo fare attenzione che non sia troppo alta la portata..0.3 lt al minuto significa 30 secondi per riempire un bicchiere.. in realtà dovrei riempire il bicchiere in un secondo.. il flussometro indica 0.3-10 lt al minuto come range di utilizzo..

Riempire un bicchiere con cocacola in un secondo non l'ho mai provato, vorrei poterlo provare per verificare che non faccia schiuma.

Hai già provato?

Ciao.

Quei dispositivi mi danno la sensazione di essere buoni giusto per avere qualche informazione in più rispetto al c'è flusso / non c'è flusso e non per fare misurazioni vere e proprie, ma probabilmente mi sbaglio.

Devi anche considerare che il liquido residuo che rimane tenderà a diventare appiccicoso asciugandosi e potrebbe bloccare la girante, quindi un ciclo di pulizia alla fine mi pare d'obbligo.

facciamo che lo scopo è riempire i bicchieri alla stessa velocità con cui lo facevano manualmente ok ? ho detto un secondo per far capire che non si può attendere 30 secondi per un bicchiere..

si la pulizia è d'obbligo assolutamente..

Portiamo 10lt/minuto a lt/secondo, quindi 10lt/60 = 0,166lt/secondo equivalenti a 166ml/secondo.
In effetti il mio bicchiere di plastica trasparente continene comodamente 270ml di acqua.

Ipotizzando una portata costante di 5lt/minuto, in secondi vale 0,0833lt/secondo (83.3ml/secondo) allora il mio bicchierà sarà riempito in 270ml/83.3ml = 3,24 secondi.

@J-M-L
Li avevo visti già ma richiedono dei bicchieri specifici, comunque se funziona con la birra deve funzionare anche con la cola. In effetti @sixmini forse non conosce quel sistema di riempimento, in sostanza il liquido entra dal fondo del bicchiere e così si evita la schiuma.

Ciao.

Esattamente!

boh non capisco perchè il problema debba essere la schiuma.. se attualmente da un fusto da 30 lt posto a 20 cm dal bicchiere non hanno problemi di schiuma mi spiegate perchè se metto un elettrovalvola ho problemi di schiuma? il mio quesito non è se fa schiuma (che si può risolvere) ma se il sistema va bene... mettiamo che erogo acqua naturale... lo scopo è erogare una qta precica +-10%. tralasciamo il discorso coca cola / birra.. il sistema nel video implica bicchieri appositi ed un sistema di spillatura che elimini il problema del fusto finito/schiuma per cui le canne della birra non devono avere schiuma al loro interno... il bicchiere ti vola a 1 mt con quel sistema che necessita bombole di co2..

come discusso nella prima risposta, se selezioni i componenti giusti, starai bene con la tua idea:

  • Il flussometro deve essere sufficientemente preciso per le tue esigenze. Hai un link al datahseet?

  • la plastica della pompa e del flussometro devono essere compatibili con gli alimenti

Si corretto. Però arduino UNO ha solo due ingressi INT0 e INT1 quindi per 4 erogatori dovrai sperimentare con gli altri pin che hanno la funzione "PIN CHANGED". Tuttavia non so dire con precisione cosa comporta avere un solo flussimetro contro 10. Io proverei sicuramente questo sistema e con serenità se si trattase di acqua. Ma mi porrei il problema se mi dicessero "l'acqua la devono bere le persone" e allora mi assicurerei che la elettrovalvola e flussimetro siano fatti con materiali certificati per l'uso specifico.

Ciao.

➜ oppure usa un Arduino MEGA

Certo, fosse per me partirei con la uno in fin dei conti si tratta di avere frequenze di ingresso attorno 50Hz e gestendo bene il debounce e il tutto a basso livello userei PIN CHANGED.

Userei un arduino per generare le onde quadre e l'altro che spara in seriale i ml erogati.

Ciao.

si sto cercando naturalmente tutto materiale adatto per uso alimentare e prevendendo un sistema che mi permetta il lavaggio del impianto senza dover aprire in continuazione la valvola come se spinassi un bicchiere alla volta.. diciamo una funzione lavaggio con prodotti specifici (per capirci quelli che si utilizzano per lavare le spine della birra). sto guardando alcuni flussometri (presenti anche nelle macchine del caffè) quelli da max 10lt/min.. ne esistono anche da 30. ma più piccoli sono più sono precisi.. un mio conoscente mi ha detto che hanno una tolleranza del 5% e potrebbe andare benissimo nel mio caso..

la mia idea di massima è: premo pulsante apro elettrovalvola leggo da flussometro e chiudo elettrovalvola (relè) ad x impulsi.. questo calcolando che man mano che il fusto si svuota la portata cala quindi l elettrovalvola dovrà rimanere aperta di più.. altrimenti eliminavo il flussometro e temporizzavo.. ma la dinamica dei fluidi mi gioca contro.

Se fosse acqua una pompa risolverebbe il problema, ma con liquidi gassati le pompe non vanno molto d'accordo.

Comunque un bicchiere al secondo mi sa che te lo scordi, a meno di non voler rischiare di schizzare cocacola dappertutto ... in fondo anche con bottiglia o lattina ci si mettono comunque almeno 3 o 4 secondi, se si vuole evitare di far traboccare schiuma.

Peraltro credo che per ridurre la formazione di schiuma e mantenere un buon ritmo (ed anche mantenerlo costante al variare del livello del serbatoio), serva un sistema che mantiene il circuito di erogazione pressurizzato ... qualcosa tipo, ad esempio, serbatoio > pompa con valvola di non ritorno > serbatoietto secondario con pressostato e polmone > elettrovalvola con flussimetro al beccuccio ... in tal modo il serbatoietto secondario sarebbe tenuto sempre alla stessa pressione dalla pompa (controllata dal pressostato) e l'erogazione sarebbe sempre il piu regolare possibile ... inoltre il serbatoietto secondario dovrebbe anche essere munito di un sistema che ne controlli il livello, oltre alla pressione, in modo da poter scaricare periodicamente la parte gassosa che si accumulerebbe per la naturale degassazione della coca (quindi, almeno, un controllo di livello con elettrovalvola secondaria per il gas).

I bicchieri sono tutti uguali?
Se lo sono perchè non misuri semplicemente l'altezza del liquido nel bicchiere?