Robot che ti segue

Buongiorno, vorrei creare un robot che segue la persona che ha addosso un trsmettitore. Avevo pensato ad un gps e un trasmettitore addosso alla persona che trasmette il tutto ad un ricevitore posto sul robot dotato di gps che attiva i servomotori e segue la persona. Esistono soluzioni piu' semplici? Grazie.

francescotri: Esistono soluzioni piu' semplici? Grazie.[/color]

Direi proprio di no, ovviamente funziona solo se sei in esterno.

francescotri: Buongiorno,

Ti invitiamo a presentarti (dicci quali conoscenze hai di elettronica e di programmazione) qui: Presentazioni e a leggere il regolamento se non lo hai già fatto: Regolamento Qui una serie di link utili, non inerenti al tuo problema: - qui una serie di schede by xxxPighi per i collegamenti elettronici vari: ABC - Arduino Basic Connections - qui le pinout delle varie schede by xxxPighi: Pinout - qui una serie di link [u]generali[/u] utili: Link Utili

francescotri: Buongiorno, vorrei creare un robot che segue la persona che ha addosso un trsmettitore. Avevo pensato ad un gps e un trasmettitore addosso alla persona che trasmette il tutto ad un ricevitore posto sul robot dotato di gps che attiva i servomotori e segue la persona. Esistono soluzioni piu' semplici? Grazie.

mah si potrebbe tentare con "l'inseguimento del calore " dell'essere umano (ma la vedo dura :( )

oppure si può usare lo stesso metodo che adoperano i radioamatori quando giocano a "caccia alla volpe"

che consiste nel trovare un micro trasmettitore nascosto

Non si potrebbe avere lo stesso tisultato con degli accellerometri? In teoria credo si potrebbe fare ma in pratica credo complicherei le cose...il gps forse rimane la soluzione migliore!!

E se la persona indossasse dei LED IR ed il robot usasse questa telecamera?

http://www.dfrobot.com/index.php?route=product/product&product_id=1088&search=camera&description=true#.VghX8eztlBc

E se il tizio avesse una sorta di transponder radio e il robot una serie di antenne a 360° e andasse nella direzione da cui rileva il segnale più forte?

cyberhs: E se la persona indossasse dei LED IR ed il robot usasse questa telecamera?

http://www.dfrobot.com/index.php?route=product/product&product_id=1088&search=camera&description=true#.VghX8eztlBc

Sarebbe una bella soluzione il problema nasce nel momento in cui il led che addosso alla persona si trova alle spalle della telecamera

Ne metti 2-4 led dietro e 2-4 led davanti

icio: Ne metti 2-4 led dietro e 2-4 led davanti

Forse non hai capito quello che voglio dire... e la telecamera che segue il led, la telecamera non è a 360 gradi e orientata verso una sola direzione... se led si trovasse alle spalle della telecamera sarebbe un problema. Resto dell'idea che la soluzione migliore sia quella del GPS o dell accelerometro

SukkoPera: E se il tizio avesse una sorta di transponder radio e il robot una serie di antenne a 360° e andasse nella direzione da cui rileva il segnale più forte?

esiste qualche modulo del genere con Arduino?

elrospo: mah si potrebbe tentare con "l'inseguimento del calore " dell'essere umano (ma la vedo dura :( )

oppure si può usare lo stesso metodo che adoperano i radioamatori quando giocano a "caccia alla volpe"

che consiste nel trovare un micro trasmettitore nascosto

Vorrei capire qual è la soluzione migliore ...queste due che mi hai indicato a me sembrano molto complicate

francescotri:
Vorrei capire qual è la soluzione migliore …queste due che mi hai indicato a me sembrano molto complicate

Se lavori in esterno la soluzione migliore, ma anche la più semplice da mettere in pratica, è il doppio GPS, però non puoi usarla in interno per ovvi motivi di mancata ricezione dei satelliti.
In interno la cosa si fa molto complicata, dipende anche da quanta precisione ti serve, solitamente si risolve tramite slam (molto complesso da implementare sia come software che come hardware) oppure tramite sistemi di visione artificiale assistita come il Kinect o la Xtion di Asus, però serve onboard almeno un sistema Linux embedded dotato di buona potenza di calcolo, p.e. l’economica Raspberry 2 dotata di processore quadcore.

bhe il LED IR o un trasmettitore è una buona base, naturalmente il robot dovrà avere un pan tilt omnidirezionale per riuscire a puntare in tutte le direzioni in modo da ricercare il segnale e dunque dirigersi in quella posizione. In alternativa ad esempio tramite i LED IR, il robot avrà il ricevitore messo su un disco rotante controllato da un passo passo che girerà fino a non trovare il punto più luminoso. Forse si potrebbero usare anche gli ultrasuoni ma forse sono troppo direttivi? Non so però tra IR e Onde radio quale sia più preciso, ci vorrebbe @astro (scusa ho letto dopo il tuo messaggio) Io inizierei con il meno costoso IR e farei degli esperimenti, certo che mettere una corona di luci in testa ad una persona non è il massimo

vbextreme:
Non so però tra IR e Onde radio quale sia più preciso, ci vorrebbe @astro (scusa ho letto dopo il tuo messaggio)

Come ho già detto non esistono soluzioni semplici per questo problema, pensa che la localizzazione di un robot all’interno di un ambiente è una delle cose maggiormente difficili da implementare, esistono fiumi di inchiostro e foreste di carta dedicate all’argomento.
Attualmente la tecnologia fornisce hardware adatto a basso costo, tipo IMU di buone prestazione e sensori come il Kinect, però poi serve sempre un grosso lavoro software.
Un esempio di follow me, molto ben funzionante, si trova nel software di APM per i droni, però richiede micro a 32bit, gps di buona qualità e un dispositivo mobile, smartphone/tablet, con un datalink bidirezionale in modo da poter scambiare i dati col mezzo.

buttando un idea così: non si può fare in modo che il robot riconosca un particolare dispositivo dotato di wifi o bluetooth e segua il segnale?

In un ambiente chiuso a quelle lunghezze d'onda non è facile localizzare una trasmittente, credo anche che si formino figure di interferenza. Forse è meglio seguire una luce, infrarossa o visibile. Ma se ti si mette un ostacolo davanti rimani fregato.

Oppure si potrebbe fare con una telecamera che insegua sia la luce (più facile) che il soggetto in movimento.

Ragazzi il problema degli spazi chiusi non si presenta anche perche' il dispositivo dovrebbe lavorare in spazi aperti.

francescotri: Ragazzi il problema degli spazi chiusi non si presenta anche perche' il dispositivo dovrebbe lavorare in spazi aperti.

Meglio così perché risolvi con due gps di buona qualità, costo meno di 100 Euro per la coppia, ovviamente serve anche data link wireless, p.e. due Xbee, per comunicare la posizione di cosa deve essere seguito ad robot. Attenzione che è indispensabile usare micro a 32 bit per questa applicazione con gps in quanto Arduino 8 bit non può fare i necessari calcoli con la necessaria precisione, sono richiesti i double (64 bit). Come scheda potresti usare la Teensy 3.1 che utilizza un processore ARM 32 bit e si programma da IDE di Arduino con la stessa semplicità.

Anchebsecondo me il gps e' la soluzione migliore..Astro tu cosa ne pensi di due accellerometri invece del gps?