Consiglio stazione saldante all-in-one o individuale.

Salve
il mio vecchio saldatore, con brand ignoto, ha fatto il suo tempo. Vorrei passare a qualcosa di professionale o semi-professionale. Mi diverto molto con notebook, PC e piccoli circuiti (Ho fatto solo danni).
In questi giorni ho letto di tutto. Weller, JBC,Ersa sembrano le più quotate. Mi servirebbe l’aria

Alla fine vorrei sapere se mi conviene acquistare tutto in uno o separati? Saldatore, dissalatore, aria. ecc
Vorrei un’attrezzatura completa e di buona qualità. Il marchio non mi interessa. Purché duri.
Budget 200€. Se mi consigliate di spendere di più dovreste piegarmi i vantaggi: max 50€
Grazie infinite i consigli
Saluti

Ciao,
se ne è parlato qui sul forum un'infinità di volte ... se fai un po' di ricerche per "stazione saldante", qui sul forum, vedrai che trovi tutte le discussioni.

Il consiglio è comunque (e lo vedrai nelle discussioni) Aoyue che unisce un ottima qualità ad un ottimo prezzo. Ci sono distributori sia in Europa che in Italia.

Buona ricerca.

Guglielmo

P.S.: Personalmente uso una Aoyue Int 2703+ e mi ci trovo benissimo !
P.P.S.: Per lavori più complessi, sempre di Aoyue, ho il forno HHL3000 ed anche questo è eccezionale. :slight_smile:

...aggiungo quello che mi piacerebbe:

ATTEN st80
ATTEN at858

Oppure all-in-one
ATTEN at8586

Credo che come prezzo/qualità vada bene.
Comunque mi affido ai vostri consigli

Grazie di tutto
Saluti

Sempre in quelle discussioni leggerai che ATTEN=schifezzuola

Tutto chiaro.
Grazie

nid69ita:
Sempre in quelle discussioni leggerai che ATTEN=schifezzuola

... troppo buono ... ci sono stati appellativi ben peggiori ... :grinning: :grinning: :grinning:

Guglielmo

Ma quella HHL3000 ha una scheda madre di un pc dentro? :o :smiley:

Ma no, Guglielmo di solito ci cucina la pizza... :slight_smile: :slight_smile: :slight_smile:

Io ci faccio le scaloppine al limone e, impostando la giusta curva di cottura, vengono benissimo. :smiley:

astrobeed:
Io ci faccio le scaloppine al limone e, impostando la giusta curva di cottura, vengono benissimo. :smiley:

:stuck_out_tongue_closed_eyes: :stuck_out_tongue_closed_eyes:

P.S. A parte gli scherzi non pensavo fosse tanto professionale, ma quanto costicchia? :slight_smile:
Ah no niente trovato… beh alla fine non è molto 1250 dollari, almeno per quello che puoi fare :slight_smile:

Ciao, mi accodo a questo thread per chiedere qualche consiglio.
Il mio azzurrino, dopo esser stato a riposo per parecchi, anni quando l'ho rimesso in pista ha deciso di cominciare a fare le bizze.
Allora mi son preso un ATTEN 8586 (si, lo so... non infierite, grazie :frowning:
Il fatto è che solo lo stilo di ricambio del Weller mi costava un botto e ho deciso così. Vabbé.
Leggendo questo thread mi son deciso quindi a farmi un regalo per natale, come consigliato dal buon gpb: l' Aoyue Int 2703+.
Si, lo so che per l'uso straamatoriale che ne farò io sarà sovradimensionato, ma ormai ho deciso.
Quello che vi chiedo è: già che sono in ballo conviene prendere qualche punta di ricambio? Sono semplici da sostituire?
E soprattutto (dato che son certo che qualche punta di scorta sia pressoché indispensabile) QUALI?
Io ho ovviamente cercato di informarmi al riguardo ma da questa tabella non riesco proprio a capire.

Grazie a chi vorrà darmi una dritta.

Premetto che il saldatore e' una cosa "personale" ... nel senso che ci sono modelli con cui uno riesce a lavorare bene ed altri invece no, e non per tutti possono essere gli stessi, va un po a sensazione personale ... ad esempio, avevo un vecchio 40W Elto di quelli con la punta conica tenuta dalla molla esterna, ci saldavo di tutto ed e' andato da dio per piu di 15 anni, poi la punta alla fine ha reso l'anima (la stazione ancora funziona), e nel giro di due settimane ho "buttato nel cesso" tre punte della serie "nuova" originali Elto perche' le punte che fanno adesso non valgono un centesimo rispetto a quelle di una volta ... non sono piu coniche, ma a scalino, con il terminale stagnato di un metallo diverso dal rame del corpo, ed in genere realizzate in modo schifoso, conducono il calore circa la meta' di quelle vecchie, si piegano e si rompono 10 volte di piu ... risultato: una buona stazione saldante riposta quasi inutilizzata nell'armadio a causa dell'imbecillita' del produttore che non fabbrica piu ricambi decenti, ed Elto una volta non era certo una cineseria (una volta) ...

Per quanto riguarda quegli stilo, la sostituzione della punta e' facile, e riguardo quale punta prendere, ovviamente dipende dai lavori che ci fai, ma per cominciare puoi prendere tre punte "classiche" di quelle coniche, una fine (0.5/0.8 ), una media (1.5) ed una grossa (2.5/3), in modo da avere un po di scelta secondo cosa devi saldare ... il resto delle punte con sagome strane, non le ho mai trovate molto utili, salvo forse quella diagonale da circa 5mm se ci devo saldare lamierini o roba "da lattoniere" ... evita quelle "a scalino", saranno anche comode per gli spazi ristretti, ma conducono poco calore, cercare di saldarci piu di un pin a volte diventa un problema ...

Ad esempio, io ho una T-S6 con cui faccio l'80% dei lavori, una T-B per il resto, una T-SI che uso raramente per la roba piu fine, ed una T-4CF che uso molto raramente per roba pesante o per stagnare al volo (ci lego in punta una matassina di fili molto sottili fatti con vecchie calze di schermatura, e diventa una specie di pennello per stagno, non dura molto ovviamente ma con un po di abitudine e di delicatezza diventa comodo farci le stagnature, un po come "verniciare" con lo stagno fuso ... :D) ... tutte le altre non le ho mai usate, ne penso mi serviranno piu di tanto ...

Ciao Etem! grazie per l'attenzione.

Concordo con quello che hai detto e vedo che hai capito lo spirito della mia domanda.
Il fatto è tra i 28 modelli disponibili mi sento un po' spaesato.

In dotazione alla INT2703A+, se non ho visto male, c'è solo la LF-2B, che corrisponde alla prima che hai citato.
In aggiunta a quella prenderei una LF-16D e una LF-24D per avere un set multiuso come da te consigliato. Cosa ne pensi di questa scelta?
Sempre se non ho visto male dai disegni sono però punte tipo cacciavite e non coniche come mi suggerivi. C'è un motivo per preferire le coniche? Sarà che la ATTEN del piffero scalda poco, ma con quelle a taglio mi sembrava di lavorare meglio...

Comunque concordo con te sulla scarsa utilità delle punte dalle forme "strane": insieme alla ATTEN me ne hanno fornite una compilation (bella forza: costano 2 euro contro i 14 di queste...) e dopo una prima prova per la serie "giocattolo nuovo" non lo ho MAI più usate.

Grazie ancora e alla prossima. Buona domenica.

Quel modello usa punte che incorporano ognuna il proprio elemento riscaldante ... ovvio poi che te le fanno pagare care ...