Controllo utenze domestiche - Fotoaccoppiatori

Buongiorno,

dopo un po’ di assenza dal sito e da casa, causa lavoro all’estero, invece di godermi la settimana di ferie ho deciso di dedicarmi al mio secondo progetto: la creazione di PCB dediti al controllo delle utenze domestiche.

Girovadando sia sul forum, che su internet ho trovato materiale vario, specie, circuiti per rilevare lo zero-cross. Partendo da quella base, ho cercato un po’ di componentistica e fatto due calcoli e vorrei discutere sul piano teorico il mio schema prima di acquistare il materiale visto che dovrò farlo tramite internet e soprattutto conoscendo la pericolosità della tensione di rete e la mia ignoranza su parecchi punti avendo solo delle basi di elettrotecnica a livello scolastico.

L’idea è quella di utilizzare un optoisolatore con ingresso in AC così da evitare il ponte di diodi rendendo più compatta la scheda finale. Su internet ne ho trovati di vari e con varie sigle. Guardando qualche datasheet ho trovato il TLP 620 (DATASHEET) che ad occhio è quello che sembra più fare al caso mio.

In allegato posto lo schema idea sul quale vorrei discutere.

Stando alla scheda del TLP620, se ho ben compreso, la condizione di lavoro ideale è con una corrente di 16mA, quindise a ricordo i calcoli sono giusti con la resistenza da 15 KOhm dovrei ottenere una corrente di circa 15 mA, ma che potenza va utilizzata? Va bene la resistenza da 1W?

Inoltre quando la tensione passa per lo 0, tenendo anche conto dei tempi dell’optoisolatore a valle non avrò conduzione e quindi all’ATMEGA, avrò 100 volte al secondo il nulla. E’ corretto quanto affermato? Se si come si può ovviare al problema? Basta un semplice RC ben calcolato?

In attesa di un vs riscontro/confronto, auguro a tutti buona sera.

TLP620.png

Non ho letto il datasheet ma se i tuoi dati sono giusti, 1W è poco per la resistenza... Passi i 3W, per cui ti consiglierei di mettere due resistenze al posto di una (non devono essere necessariamente uguali, per esempio puoi metterne una da 6k8 e una da 8k2 in modo da avere comunque una somma di 15k) entrambe da 3Watt e potresti metterle una sulla fase e una sul neutro (non cambia niente ma mi piace di più :P ) Per quanto riguarda i cento volte zero al secondo che vedrà arduino, ma te cosa vuoi farci con questo controllo? Perchè lo zero crossing serve proprio a quello...

L'idea mia è quella di verificare costantemente lo stato di alcune utenze, siano esse lampade, forno, prese ecc, avendo un ATMEGA esclusivamente dedito al controllo, che ad ogni loop verifichi lo stato dei pin (high o low) e mi invii via Rs485 al mio Arduino le sole variazioni.

La mia ricerca di un'uscita stabile senza impulsi è dovuta al voler evitare di dover utilizzare script lunghi o che alla costrizione di dover utilizzare l'interrupt limitando così i pin disponibili.

Compreso il discorso sulle resistenze, vedrò di recuperarle di conseguenza.

In attesa di altri riscontri, porgo Cordiali saluti

Puoi usare lo schema allegato, inserendo tra i pin 3 e 4 dell’optoisolatore, un condensatore elettrolitico da 10uF. Dovrebbe fare al caso tuo… Se usi quell’optoisolatore, le R vanno bene quelle dello schema in quanto ha una If=10mA

sw3mO.png

Recupero la componentistica e faccio le prove tenendovi aggiornati, così da poter dare modo anche ad altri di risolvere il medesimo problema.

Grazie per i consigli finora ricevuti.

Per quello che devi fare tu il circuito funziona anche con una sola resistenza da 100kohm 1watt

Grazie per i consigli.

Sono in attesa degli optoisolatori... tornerò con aggiornamento sugli esiti della prova. È la parte negativa del non avere un negozio di elettronica nel giro di 50Km...

Al giorno d'oggi i negozi si chiamano CERD Centro Raccolta Differenziata, ci trovi fotoaccoppiatori in ogni alimentatore switching e le resistenze le trovi in qualsiasi apparato, se non trovi il TLP620 basta che ne metti 2 qualsiasi con i diodi in parallelo con verso opposto ma i 2 fototransistor in parallelo con lo stesso verso.

Buongiorno,

eccomi qui dopo le prove.

Alla fine ho acquistato il TLP620-4, identico al 620 classico ma con ben 4 ingressi separati tra di loro permettendomi di controllare fino a 4 utenze. Il circuito va bene, e con l'inserimento del C elettrolitico da 10 uF l'uscita si presenta stabile, senza nessun impulso sui passaggi per lo 0.

Ho provato a monte ad utilizzare sia 2 resistenze da 33kohm 2 watt in parallelo sia una resistenza a filo da 15 kohm 5 watt. Nel primo caso, esse riscaldano veramente tanto, nel secondo leggermente meno. Considerando che il circuito finale dovrà lavorare anche per diverse ore, come mi consigliate di ovviare al problema? Secondo voi può bastare un aletta per il raffreddamento oppure è meglio sostituire la resistenza con una di potenza maggiore? L'idea mia resta sempre quella di trasportare tutto su PCB.

Grazie anticipatamente, saluti.

E usare una reattanza? Condensatore da 100n 630V al posto della resistenza.