DHT22 problemi lettura umidità

Salve, ho un DHT22 posto all'esterno per misurare umidità e temperatura.
Il sensore dopo un paio di giorni segnala il valore dell'umidità a 99.9. Dalle specifiche leggo che è piuttosto "normale" se viene posto in condizioni prolungate ad alte umidità.

Cosa potrei usare al posto del dht per leggere l'umidità senza incorrere in questi problemi?

grazie

Uso da anni i sensori DHT22 (AM2302) e se ti dicono che hai 99,9% di umidità significa che sta piovendo e non poco !
Poi ci sono altri fattori ed errori: ho visto dei sensori di umidità messi in una scatolina gewiss con dei forellini nella parte bassa "altrimenti entra l'acqua"... Ma se ci pensi bene è una ca...volata perché una volta entrata l'umidità di una giornata di pioggia, poi come esce? Dal basso??? NO ! Rimane imprigionata li dentro ed il sensore la legge continuamente!
La cosa migliore è lasciare il sensore così-come-è e le letture sono perfette, ma capisco che se il sensore è all'aperto dura anche poco ed il problema non è solo l'umidità ma anche i vari insettini che ci fanno la loro tana...
Poi, in rarissimi casi, può succedere che il sensore è rovinato ma puoi sempre verificarlo muovendolo all'aria aperta oppure soffiandoci sopra... Valori tipici sono 55-70% in giornate di sole di pianura padana, 85-95% se piove o nevica e 30-50% in limpide giornate ventose...

Ciao Steve,

grazie della risposta. Il problema che riscontro sembra essere un pò diverso. Sembra che il sensore dopo essere stato in un ambiente molto umido come ad esempio un giorno di pioggia, poi si “saturi” di umidità e anche se le condizioni diventano migliori (riduzione del valore di umidità), il sensore segnali valori molto alti.
In questo momento sto leggendo i valori da un dht22 che era posto al esterno tutta la nottecon la pioggia e che ho messo in casa stamattina. Il sensore segna 74% di umidità. Allo stesso tempo sto misurando con un bme280 appoggiato sullo stesso tavolo ed il valore è di 42%.
Questo sembra essere il problema, il dht22 sembra essere “inzuppato” di umidità e la misura che restituisce sembra errata.

Non sapevo fosse così.
Influenza anche la temperatura dopo l'essere stato "inzuppato" ? :slight_smile:

Mai avuto di questi problemi. Potresti, comunque, !asciugarlo con un phon, anche con solo aria fredda, e vedere come si comporta.
Spero, comunque, che quando lo hai lasciato sotto la pioggia tutta la notte non fosse proprio “sotto la pioggia”, ma al riparo. Ma se fosse stato bagnato dall’acqua allora ha ragione il sensore !!!

Ciao Steve,
mi intrometto perché anch'io vorrei mettere un DHT22 estrno.
Per tenerlo al riparo dovrei metterlo sulla parete del terrazzo ma influenzerebbe la temperatura (già adesso ho un sensore che segna mediamente un paio di gradi in più proprio perché protetto e vicino al muro).

Tu lo hai messo in una "Stevenson Screen"? Una di quelle "capannine" per meteorologia?

Grazie

Io faccio centraline di controllo rampe riscaldate, cioè centraline che devono prevedere se ci sarà ghiaccio o neve sulle rampe di accesso ai garage interrati dei centri commerciali o condomini, senza tenerle accese semplicemente con un termostato (se hai -15 gradi non hai necessariamente ghiaccio, chiedi ai Canadesi...).

Come sensore esterno uso il DHT22 ma lo proteggo dentro una scatolina da elettricista tipo Gewiss 10x5 cm. su cui ho fatto quattro fori (uno al centro di ogni parete laterale) a cui ho montato dei... silenziatori pneumatici da 3/8" ! (vedi su google).
In questo modo ho uno scambio sui "quattro venti" e l'aria all'interno della scatolina non ristagna mai.
Naturalmente non sono a prova di pioggia, vanno fissati sotto una gronda o sotto una tettoia, ma mi proteggono dai soliti ragnetti o formichine che non sanno mai dove fare la propria tana...

Per esperienza posso dirvi che quando il dht22 inizia a segnare 99.9% fisso di umidità (per 24 ore consecutive) è rotto. Ne ho già cambiati 3.

I sensori DHT (un po tutti) hanno sempre avuto quei problemi ... per l'umidita' usano un sensore poroso che con il passare del tempo si satura e si rovina ... di migliori ci sono quelli della serie SHT, della Sensirion ...

Sono d'accordo, ma costano un po' troppo per usi hobbistici

Quelli piu professionali si … ma se uno si accontenta di un SHT30 e non ha troppa fretta, neppure troppo:wink:

Etemenanki:
Quelli piu professionali si ... ma se uno si accontenta di un SHT30 e non ha troppa fretta, neppure troppo ... :wink:

Ah, mi piaceva il 71, più facile da montare all'esterno ( come questo). Il 30 è senza nessuna protezione

Vero, ma si puo sempre infilare in un tubetto chiuso sopra ed aperto sotto ... non troppo lungo, cosi l'umidita' non ristagna, ma abbastanza lungo da impedire alla pioggia di bagnarlo, tipo 4 o 5 cm ... volendo, anche in una protezione per evitare il sole diretto, che falserebbe la temperatura ... tipo un pezzo di tubo piu sottile aperto ad entrambe le estremita', infilato dentro un tubo piu largo (o cappuccio o tappo) chiuso sopra e lungo la meta' del primo (lasciando ovviamente dello spazio o dei fori fra il tubo piccolo e quello grande, nella parte superiore, cosi garantisce circolazione d'aria ed allo stesso tempo riparo)

Lo installerei al posto del DHT22 qui , quindi la vedo difficile la cosa col tubetto.

Si che puoi ... se e' montato sul muro come nella foto, basterebbe togliere uno dei tappi inferiori (o tagliarlo), metterci un pezzetto di retina fine per evitare gli insetti (tipo quella delle bomboniere, o un pezzo di una vecchia calza da donna), ed affacciarlo subito dietro il foro (tenendolo rivolto in basso, cosi se dovesse condensare della rugiada, non ristagnerebbe nel foro del sensore) ... :wink:

può essere un’idea, grazie!

Ho provato a “lavare” un DHT22 e poi lo ho asciugato con aria compressa (tanto lo davo già per morto) è ha ricominciato a funzionare, anche se non perfettamente come prima. Forse lavandolo con dei solventi potrei trovare il modo giusto per “riportarli alla vita”, nel caso ve lo faccio sapere.
Per adesso ho provato acqua calda e poi Glassex, asciugandolo con un forte getto di aria compressa.
Il sensore temperatura non è critico perchè è solo un transistor.

Etemenanki:
Si che puoi ... se e' montato sul muro come nella foto, basterebbe togliere uno dei tappi inferiori (o tagliarlo), metterci un pezzetto di retina fine per evitare gli insetti (tipo quella delle bomboniere, o un pezzo di una vecchia calza da donna), ed affacciarlo subito dietro il foro (tenendolo rivolto in basso, cosi se dovesse condensare della rugiada, non ristagnerebbe nel foro del sensore) ... :wink:

Il problema del ristagno dell'umidità va tenuto molto in considerazione, perché l'umidità è più leggera dell'aria quando è a certe temperature, quindi se c'è umidità della notte e poi viene riscaldata dal sole del mattino, questa va verso l'alto e rimane imprigionata.
Basta fare alcune prove col sensore all'aria aperta (in questo caso la lettura è perfetta ma per niente consigliabile) e col sensore in qualsiasi altro posto (gia sotto una tettoia la lettura cambia).

Ecco perché il discorso del "tubetto" lo vedo problematico, ma potrei sbagliare. Però, se ci fate caso, il DHT22 ha rete davanti e sui tre lati, proprio per evitare qualsiasi "imprigionamento" di umidità.

Infatti l'involucro del DHT22 è perfetto. E quello che c'è dentro che è veramente scadente!

e' perfetto per uso INDOOR, ma nemmeno tanto perché i ragnetti e le formichine ci sono anche in casa.

Diciamo che il DHT22 funziona, e anche bene, quando è nuovo: ne ho comprati un centinaio e danno tutti la stessa risposta in diverse condizioni (li testo prima di montarli).

E' il clima che li frega...