Problema con sensore di umidità DHT22

Un saluto a tutti, attualmente sto utilizzando per un mio progetto il DHT22.

Il problema è che dopo qualche settimana di funzionamento (ho provato con 3 dht nuovi), il sensore perde decisamente la calibrazione per quanto riguarda l’umidità.

L’umidità che devo misurare (che solitamente è del 70%), la rilevo anche con un altro strumento che utilizzo per avere un confronto diretto, e se per le prime settimane rilevano lo stesso valore, dopo un tot di tempo il dht22 va fuori calibrazione e solitamente il fondo scala si stara.

Solitamente se lo strumento misura 70%, il dht22 rileva 90-95%… e questo schermo me lo ha fatto con tutti e 3 i differenti sensori testati.

Non sò se il fatto che sia un ambiente così umido possa nel tempo andare a “starare” il sensore di umidità, però devo assolutamente trovare un sostituito a questo sensore… Consigli?

Allora: il DHT22 quanto a ripetibilità non si può certo dire che sia il suo forte, quanto a precisione non è per niente male! Il problema è che è un sensore molto delicato, ti consiglio di leggere il datasheet e nell'ultima pagina noterai vari accorgimenti che ci sono da fare per non rovinare prima del tempo il sensore. Seconda cosa, purtroppo il DHT22 non è un sensore che dura molto nel tempo, pensa che al massimo ha una durata di 1-2 anni. Lo so, è una seccatura. Le uniche alternative sono o prendere l'HDC1080 però occhio che non puoi usarlo con un cavo più lungo di un metro, oppure affidarti ai sensori della Sensirion! Che sono attualmente i migliori che conosca. I Sensirion, parlando della serie 7x, arrivano a grandi distanze e sono molto precisi, sia come temperatura che come umidità (anche se dipende quale prendi). L'unico problema è il costo. Il migliore della serie è assolutamente l'SHT75 :wink: Fino ad adesso non ho trovato un sensore tanto preciso per l'umidità, a parte quello che montano le stazioni meteo 'Vaisala' di cui non ho ancora capito quale sia il modello.

Anch'io ho avuto problemi con questo sensore, concordo con Needed sono molto delicati, ma forse io sono stato fortunato perchè dopo la terza volta comprato nuovo, ancora adesso mi funziona abbastanza bene.

A me il sito della Honeywell non apre correttamente le pagine, ma se ci fosse il modo di trovare questi, e soprattutto di sapere quanto costano, potrebbero essere una buona alternativa (sempre che i prezzi siano almeno umani :D)

Non male Ete! Devo informarmi se sono prodotti per umani :smiley:

Ahi, trovati ... lascia perdere la serie 9, vogliono piu di 60 Euro ... per quanto possano essere stabili e precisi, non ne vale la pena in una stazione meteo ...

Pero' la serie 8 sembra comunque abbastanza buona (dal datasheet, alimentazione da 2.3 a 5.5V, accuratezza umidita' 2%, accuratezza temperatura 0.5%, ma soprattutto, stabilita' dichiarata +/- 1.2% sull'umidita' e +/- 0.05% sulla temperatura in 5 anni ... :D), e con una decina di Euro li si trova da Digikey (e probabilmente anche altrove) ... non esattamente economicissimi, ma sempre meglio che 60 e passa Euro, e quelle caratteristiche mi sa che i DHT non le hanno ... :smiley:

Tocca pero' vedere se qualcuno ha gia scritto una libreria per comunicarci in I2C, o se c'e' da partire da zero ...

Minch... :smiley: 60 euro e passa? Beh comunque sensore interessante la serie 8, molto interessante :slight_smile: Per la temperatura però nemmeno tanto interessante, 0.5 gradi lo ha anche il DS18B20, però penso che quello sia più stabile :wink: Comunque infatti il problema è trovare la libreria, io ho trovato solo qualcosa per la serie 6, non so se vada bene anche per la serie 8
library used

Di sicuro meglio usare uno di quelli serie 8, sia per temperatura che umidità, piuttosto che un DS18B20 per temperatura e un DHT22 per umidità

Grazie a tutti quanti per i preziosi consigli!

Per il discorso precisione ho range di "lavoro" abbastanza ampi, mi interessa più che altro il fatto che siano stabili nel tempo.

Con i dht22 ho come l'impressione che dopo un po' di tempo il sensore di umidità si "saturi".

Il HIH8120 sembra molto interessante e il prezzo è anche abbastanza accettabile se funziona :slight_smile: .. ho trovato anch'io un esempio con la serie 6, però nulla per questa serie.. Stasera provo a cercare meglio con più calma.

Intanto vi ringrazio ancora per l'aiuto!

Rieccomi qui, ho ordinato un SHT75 su aliexp (intorno ai 20€), ci metterà un bel po’ prima di arrivare ma almeno spero di aver preso qualcosa di più stabile nel tempo.

Mi porto avanti con le domande, leggendo il datasheet ho visto che la tensione nominale è di 3,3V, ma accetta fino a 5,5V. Per comodità (cablaggi già presenti) mi sarebbe comodo alimentarlo a 5V, però vedo che tutte le specifiche sono riferite a 3,3V. Che dite voi?

Leggevo anche un’altra cosa molto interessante:

Long term exposures to conditions outside normal range, especially at humidity >80%RH, may temporarily offset the RH signal (+3 %RH after 60h). After return to normal range it will slowly return towards calibration state by itself

Questo potrebbe essere un eventuale problema dato che lavorerei sempre al limite del 80%RH, ma vedremo.

Adesso guardo se trovo la libreria :slight_smile:

20 euro è un affare! Hai preso un sensore coi coxxxxni :slight_smile: Te lo vengo a rubare :smiley:
Comunque puoi usarlo pure a 5V, non dovresti avere problemi. Riguardo alla condizione sopra l'80%, semplicemente ti dice che se lo usi parecchio, sempre sopra quell'umidità, praticamente il sensore al posto di essere preciso ad esempio di +-1.8% come nel tuo caso, sarà preciso di +-3%, ma siccome ha una ripetibilità moolto buona, non devi preoccuparti... e poi ti dice che si aggiusterebbe da solo in caso le condizioni ritornino normali, quindi in caso, se lo usi per 60 ore a quelle condizioni e magari vuoi farlo ritornare preciso come prima, tienilo per un po' di tempo in ambiente con umidità sotto l'80% :wink:

La libreria dovrebbe essere questa QUI

Fammi sapere come ti va!

Speriamo bene, ho un po' di riguardi a prendere roba dalla Cina, più che altro perchè ho paura che a quei prezzi possano essere componenti scartati o difettosi, però vediamo... Qui in Italia viene più del 50% in più..

Grazie anche per i suggerimenti, teoricamente dovrebbe lavorare sempre all' 80% quindi vedremo nel tempo come si comporterà.. appena farò prova vi farò sapere :wink:

C’è una procedura per il DHT11, che immagino funzioni anche per il DHT22, che serve a recuperare la calibrazione

Step one: keep the DHT sensor at the condition of Temperature 50~60Celsius, humidity <10%RH for 2 hours;
Step two: keep the DHT sensor at the condition of Temperature 20~30Celsius, humidity >70%RH for 5 hours.

Non saprei ... il DHT11 usa un sensore a variazione di resistenza, il DHT22 usa un sensore a film sottile semipermeabile ... pero' magari funziona, e' tutta da provare ...

Comunque se e' stato usato in un'ambiente dove c'erano contaminanti (insetticidi, spray, aereosol "unti", funo di sigaretta, ecc) ci sono poche speranze ... ma questo e' valido per quasi tutti i sensori igroscopici ...

Anche per il DHT22 vale quel metodo :wink: Però dice bene Ete, se lo usi per troppo in ambienti non idonei si rovina, già è un sensore a scarsa durabilità di suo... Difficile recuperarlo più di tanto
Comunque aspetto la prova dell'SHT75, speriamo non ti abbiano rifilato uno scarto, ma comunque lo hai pagato abbastanza, se lo avevi pagato 10 euro, già avrei pensato male...

Vedremo appena arriva come si comporta! Intanto per tirare avanti provo a fare la procedura di ricalibrazione dei DHT22.

Invece.... Per l'installazione, secondo voi dovrei inserirlo in una specie di scatoletta forellata o qualcosa del genere oppure posso metterlo direttamente nel frigo dove devo controllare/regolare temperatura e umidità?

Beh se devi misurare la temperatura di questo frigo, per forza senza nessuna scatola :wink: Però ben isolato nella parte dei "piedini"

Più che altro era per evitare grossi sbalzi di umidità/temperatura magari quando umidifico oppure apro il frigo..

I misuratori "classici" che si comprano sono tutti un po' diciamo, scatolati.. era per quello che chiedevo..

Solitamente siliconavo i piedini una volta saldati, che ne pensi?

Sono scatolati anche per evitare manomissioni del circuito
Più che silicone è meglio una guaina termo restringente, oppure del nastro isolante

Rieccomi qui... Tra ferie e lavoro sono riuscito a provare solo adesso il SHT75 che mi è arrivato dall'altra parte del mondo.

Ho usato la libreria SHT1x e molto banalmente il suo esempio. Come da datasheet ho messo una resistenza da 10k di pullup sul pin DATA e ha funzionato tutto al primo colpo.

Adesso devo solo montarlo nel frigo e vedere come funzionerà nel tempo.

Grazie a tutti ancora per l'aiuto, appena avrò fatto delle prove vi farò sapere nuovamente.

:wink: Sono curioso dei risultati anche come umidità