Evitare input a chip spento

C'è un modo per evitare che dai pin I/O entri qualche cosa a chip spento? Da qualche parte ho letto che fa male.

Grazie

erpomata: C'è un modo per evitare che dai pin I/O entri qualche cosa a chip spento?

Staccare ciò che spedisce input a quei pin. Sembra una banalità ma mi sa che è l'unico modo.

Da qualche parte ho letto che fa male.

Sì, perché la corrente può prendere strade inusuali.

Mi rimane difficile staccare ciò che da l'input. Stavo pensando a dei transistor alimentati alla base solo quando è alimentato il chip.

O dei relé.

Bè sarebbe uno spreco. Se mi dici che è fattibile con i transistor posso mettermi al lavoro.

Per favore descrivi il circuito. Ciao Uwe

Nulla di particolare.
Un attiny85 e tre partitori che mi danno gli input digitali.

e perché dovresti tenerlo spento visto che hai dei segnali sugli ingressi?

Vabè ma mo il problema è un altro.

il problema è capire se c’è una necessità reale o se è solo pura curiosità, e l’importante è dirlo con chiarezza, così ognuno può regolarsi se dedicare tempo alla cosa per divertimento e voglia di risolvere anche un gioco, o fare cose più importanti che togliere sfizi. Naturalmente non è riferito a te, il mio discorso è generale, però io ti ho posto una domanda chiara e tu hai glissato la risposta, allora un po’ di dubbio viene.
Comunque se i segnali sono digitali ed è importante il loro livello logico puoi usare una coppia di transistor, se il livello logico non è importante te ne basta uno, parlando di NPN…

Il discorso è questo.
Devo capire se le frecce dell’auto stanno lampeggiando.
Il circuito per ovvie ragioni di scarica della batteria è sotto chiave ma se l’allarme suona le frecce si accendono comunque, mentre il circuito è spento.

Il circuito è fatto e funzionante solo che con i partitori mi entra corrente anche a circuito spento sui pin.

Tutto qui.

erpomata: Il discorso è questo. Devo capire se le frecce dell'auto stanno lampeggiando. Il circuito per ovvie ragioni di scarica della batteria è sotto chiave ma se l'allarme suona le frecce si accendono comunque, mentre il circuito è spento.

Se metti un Tiny in sleep, ti consuma uA, puoi dimenticarti del Tiny sotto batteria. Un semplice led che lampeggia nel cruscotto ti consuma di più.

Ci avevo pensato ma preferirei evitare e togliere l'alimentazione

leo72: Se metti un Tiny in sleep, ti consuma uA, puoi dimenticarti del Tiny sotto batteria. Un semplice led che lampeggia nel cruscotto ti consuma di più.

Ma anche se non lo mette in sleep la stessa corrente di autoscarica della batteria, i consumi dei vari servizi sempre attivi su una vettura/moto, sono maggiori dell'assorbimento del tiny mentre lavora normalmente, ovvero anche se lo lascia sempre operativo non incide in maniera significativa sulla durata della batteria a veicolo spento.

Leo mi ha anticipato, il consumo di un tiny, in generale è tale da risultare 0 rispetto alla già sola autoscarica della batteria, se poi lo metti in condizione di risparmio energetico sarebbe davvero come se non ci fosse, quindi la tua idea servirebbe solo a sprecare tempo, denaro e componenti. Secondo me ti stai solo incasinando la vita, mi sembra la storia dei mobili dello studio e della pipa nuova ;)

[quote author=Michele Menniti link=topic=154928.msg1161430#msg1161430 date=1363606304] mi sembra la storia dei mobili dello studio e della pipa nuova ;) [/quote] non la conosco :sweat_smile:

Neanche io. In ogni caso come faccio a metterlo in sleep e poi risvegliarlo quando mi serve?

Il problema poi non è il 7805 che consuma in ogni caso?

leo72: [quote author=Michele Menniti link=topic=154928.msg1161430#msg1161430 date=1363606304] mi sembra la storia dei mobili dello studio e della pipa nuova ;)

non la conosco :sweat_smile: [/quote] Te la racconto, in cambio rispondi tu a erp sulla questione sleep :D Un Professore di quelli importanti decise un giorno di cambiare i mobili dello Studio di casa e siccome era innamoratissimo di una particolare tonalità di ciliegio rosso, prima di trovare ciò che desiderava cercò tra una cinquantina di mobilifici, andando perfino in Basilicata ed in Sicilia. Era indeciso tra due diverse offerte, che cambiavano tra loro proprio per tonalità, una un po' più scura dell'altra. Finalmente, dopo alcuni giorni si decise, sciolse la riserva e prese quella più chiara. Glieli portarono, una volta montati davvero uno splendore, di cui si fece vanto con i colleghi ed amici. Allora uno dei suoi colleghi, sapendo che Egli era anche un grande estimatore di pipe artigianali, ne andò a comprare una in ciliegio rosso e gliela portò in dono nella Sua stanza, e poiché era davvero bella ne rimase entusiasta. Quando tornò a casa gli vennero le lacrime agli occhi vedendo che la pipa aveva il colore che egli aveva scartato a favore di quello più chiaro, infatti era rosso scura. Il giorno dopo ancdò dal Mobiliere e gli disse che aveva cambiato idea e che, anche pagando tutto il disturbo, ora voleva lo Studio di colore più scuro, «perché» disse «non posso avere la pipa diversa dai mobili....»

Carinissima la storia, paradossale ovviamente perché faceva prima a farsi cambiare la pipa che la mobilia :D

Tornando alla questione Tiny, io userei un pin per leggere il segnale di quadro acceso e risvegliare il micro. Mentre con segnale di quadro spento metterei il pin in sleep. Ti costa anche meno in termini di realizzo rispetto al dover mettere dei transistor/relé per isolare i pin.

Quindi dovrei gestire gli interrupt? Tanto per sapere cosa studiarmi.

Intanto ho fatto una prova con il transistor.
Ne ho messo uno solo andrebbe replicato per gli altri ingressi

tx_attiny85_swci.sch (761 KB)