Aiuto per alimentare Arduino e servomotori senza l'aiuto del computer

Ciao a tutti, tempo indietro avevo aperto un topic su un problema di caricamento dello sketch, una volta risolto sono andato avanti e ha funzionato tutto.

Adesso però vorrei alimentare arduino senza il computer e una volta assicurato il funzionamento del tutto saldare in modo da trasformare il progetto in un oggetto senza il bisogno del computer.
Come si è capito, visto che sono praticamente nuovo nel mondo di arduino, volevo aiuto su due cose:

  1. Senza l’alimentazione del computer via usb, come posso alimentare 1 arduino, 2 servomotori, 6 led? Io ho uno slot da 5 batterie stilo da 1,5 v … 7,5 v possono bastare?
  2. Quali collegamenti dovrei fare nella fase della saldatura?

Allego il progetto in foto per capire meglio.

Grazie anticipatamente a chi mi darà una mano.

Penso dipenda molto da che servomotori usi... ce ne sono di poco potenti e di molto potenti, quindi ovviamente in base a quanto consumano, le batterie potranno bastare o meno (considerando anche che immagino tu voglia un'autonomia decente)

lorenzo_soligo: Penso dipenda molto da che servomotori usi... ce ne sono di poco potenti e di molto potenti, quindi ovviamente in base a quanto consumano, le batterie potranno bastare o meno (considerando anche che immagino tu voglia un'autonomia decente)

Due di questi http://www.robotstore.it/product/158/Servo-standard-Hitec-HS-322HD.html

secondo me 7,5V sono pochini per alimentare un arduino e quei due servi... mi verrebbe da dire che ci vuole una 9V per arduino più magari un pack da 4*1.5V (totale 6V) per i servi, ma non sapendo che calcoli fare non ci metto la mano sul fuoco. certo che come "pulizia" mi sembra la cosa migliore avere le due alimentazioni separate ed al giusto voltaggio

lorenzo_soligo: secondo me 7,5V sono pochini per alimentare un arduino e quei due servi... mi verrebbe da dire che ci vuole una 9V per arduino più magari un pack da 4*1.5V (totale 6V) per i servi, ma non sapendo che calcoli fare non ci metto la mano sul fuoco. certo che come "pulizia" mi sembra la cosa migliore avere le due alimentazioni separate ed al giusto voltaggio

Si ma calcola che è un oggetto di "bellezza", non sarà sempre aperto, apparte quando dovrò mostrarlo, resterà sempre chiuso dunque leverò le pile. Se poi mi dici/dite che per alimentare i due servo, i led e l'arduino con 7,5v mi dura nemmeno 2 minuti, allora senza problemi compro un attacco da 9v.

Già che ci siamo, siccome il progetto in foto non è mio, volevo capire... quel collegamento negativo GND che va da arduino alla breadboard a cosa serve dato che nell'esempio è alimentato tramite usb?

A mettere in comune il GND. In quello schema Arduino è alimentato da usb e i servo dal pacco batterie (due alimentazioni distinte). La tensione è una differenza di potenziale tra due punti. Ad esempio 5V sono una differenza di potenziale tra il filo a 5V (teorici) e il GND (in teoria a 0). Quindi i V sono riferiti al GND. L'usb ha il suo GND, la batteria il suo GND, li si mette in comune per dare a tutti un unico GND di riferimento.

7,5V potrebbero pure essere troppi per quei servi. Mi sà che vogliono da 3,0V a 6.5V max Il sito dice: "Servocomando standard per aerei da (3,0-6,5) cc, auto e barche." E infatti nello schema ci sono 4 batterie, quindi 6V. Non è che dandogli 12V vanno meglio, anzi :) Anche Arduino vuole 5V (da usb), tramite jack c'e' un regolatore che abbassa a 5V.

Quello che deve essere adeguato ai servo è anche la corrente (ampere), gli ampere diciamo danno "la forza". Se gli ampere sono insufficienti i servo non girano o tremano. Le stilo non forniscono molti ampere. |100x100 Questa ricaricabile ad esempio da 1,2V ma scrivono 2500mAh ovvero è in grado di fornire 2,5A per 1 ora. Se i tuoi dispositivi richiedono (consumano) 5A, la batteria durerà solo mezz'ora.

Una cosa che non sò e magari ci risponderà uno più esperto di me, è se comunque c'e' un limite massimo di ampere che puoi "ciucciare" da una stilo AA. Credo di no. Se il tuo dispositivo consuma 25A la batteria si consuma in 6 minuti

Se utilizzi 4 batterie ricaricabili, quelle da 1.2V, fai 4.8V. Puoi collegarle sia ai servo (Vcc e GND) che all'Arduino (5V e GND). Non puoi usare il jack o il Vin perché passa dal regolatore di tensione e richiede almeno 6.5/7V. Con 4 alcaline invece avresti 6V che vanno bene per i servo ma non per Arduino il cui massimo è 5.5v dall'ingresso 5V e per il Vin invece sei sotto il minimo. La Batteria da 9V ha una carica di soli 150/200mAh al confronto delle stilo che vanno tranquillamente a 2250mAh.

Chissà perché sono tutti fissati con le pile da 9V. :-\ Non durano niente.

Inoltre la 9V la puoi usare dal Vin o dal jack su Arduino ma non la puoi collegare ai servo perche sei oltre il massimo consentito.

Un'ultimo avvertimento. L'ingresso 5V di Arduino non ha protezione ne contro le sovratensioni ne conto l'inversione di polarità, al contrario del jack e del Vin che li hanno. Quindi.... occhio!! ;)

PaoloP:
Se utilizzi 4 batterie ricaricabili, quelle da 1.2V, fai 4.8V.

Nei pacchi di batterie stilo, vedi che tra loro le pile sono “in serie” quindi sommi i V ma gli Ampere rimangono quelli di una singola pila, se in parallelo, invece sommi gli Ampere (ma la cosa non ti è utile e le pile devono essere identiche, stessa capacità, meglio stessa marca, etc.)
esempio: 4 pile da 1,2V e 2500mAh
in serie => 4,8V ma sempre 2,5Ah
in parallelo => 1,2V ma 10Ah

No le batterie che uso sono da 1,5 v percui 7,5 v totali. Allora ho letto i vostri aiuti e volevo agire in questo modo:

  • Alimentare arduino con uno slot batterie da 5x1,5v = 7,5 v e collegarlo tramite gnd (nero) e vin (rosso).
  • Alimentare i 2 servo (6 v cad) e i 6 led (3,4 v cad) con uno slot batterie da 4x1,5v = 6v

mmm sbagliato?

Si. Puoi usare 2 pacchi diversi di batterie ma metti in comune i GND delle batterie (negativo).

PaoloP: Si. Puoi usare 2 pacchi diversi di batterie ma metti in comune i GND delle batterie (negativo).

Scusa l'ignoranza ma in che senso? Devo inserire entrambi i negativi nei due pin GND? Devo saldare i due neri assieme a un cavo e inserirlo solo in un GND?

Scusa la domanda ma é la prima volta che tento di alimentarlo senza pc

dal momento che immagino tu usi una breadboard, collega i due alla "colonna blu" laterale e dalla colonna blu fai partire un cavo che entra nel gnd di arduino

lorenzo_soligo: dal momento che immagino tu usi una breadboard, collega i due alla "colonna blu" laterale e dalla colonna blu fai partire un cavo che entra nel gnd di arduino

No, a me interessa senza breadboard

Scusate l'up, non è intenzionale, è che stavo leggendo per schiarirmi le idee sul che fare invece ho fatto peggio :o Mi è venuto un dubbio da buon somaro d'elettronica che sono... ma senza breadboard se collegassi i due negativi (saldandoli) di due alimentazioni diverse (7,5v+6v) non faccio danno? arriverei a 13,5v? oppure posso farlo senza problemi che non succede nulla? O forse come nell'immagine devo collegare un negativo nella parte GND dei pin numerici e l'altro vicino al Vin?

Devi collegare i due negativi a GND. Che li colleghi assieme e poi al GND o su due pin GND diversi è indifferente perché i pin GND dell'Arduino sono collegati tutti insieme. Il GND è il riferimento della tensione che di norma vale 0V. Collegando i negativi assieme e al GND fai si che il riferimento 0V valga per tutti. Ottenendo le tensioni nominali della batterie sui due positivi che chiamerai 7.5V e 6V. Per ottenere i 13.5V devi collegare le batterie in serie: negativo a GND, positivo col negativo della seconda e dal positivo della seconda ottieni 13.5 rispetto a GND.

In effetti le pile non erogano 7.5V o 6V ma incrementano la tua tensione di 7.5V e 6V. Quindi se non parti da zero i valori di tensione del positivo non saranno quelli nominali della batteria.

PaoloP:
Devi collegare i due negativi a GND.
Che li colleghi assieme e poi al GND o su due pin GND diversi è indifferente perché i pin GND dell’Arduino sono collegati tutti insieme.
Il GND è il riferimento della tensione che di norma vale 0V.
Collegando i negativi assieme e al GND fai si che il riferimento 0V valga per tutti. Ottenendo le tensioni nominali della batterie sui due positivi che chiamerai 7.5V e 6V.
Per ottenere i 13.5V devi collegare le batterie in serie: negativo a GND, positivo col negativo della seconda e dal positivo della seconda ottieni 13.5 rispetto a GND.

In effetti le pile non erogano 7.5V o 6V ma incrementano la tua tensione di 7.5V e 6V. Quindi se non parti da zero i valori di tensione del positivo non saranno quelli nominali della batteria.

Ah ok ora ho capito, grazie. gentilissimo