Aiuto per progetto self-driving car

Salve, mi chiamo Kamil e studio informatica all'università di Udine.

Avrei bisogno di qualche consiglio per quanto riguarda la parte hardware di un progetto che volevo realizzare, si tratta di una "self-driving car", attualmente volevo creare un prototipo utilizzando Arduino e una vecchia macchina radiocomandata per poi, magari in un futuro realizzare qualcosa di guidabile di dimensioni simili ad un go kart da poter testare in sicurezza nel viale di casa.

Purtroppo in quanto a elettronica ho solo conoscenze base e vorrei sentire qualche parere di un esperto, o comunque qualcuno che ne sa più di me.

Vorrei chiedervi che versione di Arduino mi consigliate (stavo pensando al Mega o al Due ma non vorrei esagerare) tenendo in considerazione che avrò bisogno di un numero elevato di sensori e di una ragionevole velocità di calcolo in modo che la macchina possa elaborare i dati nel minor tempo possibile.

Inoltre, vorrei chiedervi se conoscete qualche sito affidabile dove comprare componenti (sensori, adattatori wireless, motori, ecc.), o se riuscite a consigliarmi:

  • Una scheda wireless wifi/bluetooth per poter controllare la macchina da cellulare/PC;
  • Sensori di prossimità;
  • Un servomotore;
  • Una videocamera;

So che è chiedere tanto ma più guardo in internet e più sono indeciso siccome che ho l'abitudine a strafare.

Buona sera,
essendo il tuo primo post nella sezione Italiana del forum, nel rispetto del nostro regolamento, ti chiedo cortesemente di presentarti QUI (spiegando bene quali conoscenze hai di elettronica e di programmazione ... possibilmente evitando di scrivere solo una riga di saluto) e di leggere con MOLTA attenzione il su citato REGOLAMENTO ... Grazie. :slight_smile:

Scusami, lo faccio subito.

Scusa ma sarò brutale, non c'è verso, Arduino non ha le capacità di calcolo ne di memoria per elaborare un normalissimo flusso video figuriamoci arrivare a livelli di self driving, che tanto per la cronaca (rubando un link :slight_smile: ) si parla di cose tipo questa soffermati alla semplice lettura delle caratteristiche della potenza d'elaborazione di questi oggetti.
Una cosa che si può fare è un robot line follower con Arduino e altre cose di contorno (su Google ne trovi a iosa) ma self driving è proprio impossibilissimo

Concordo, al massimo un qualche cosa evita ostacoli ... di più, con Arduino, dimentica!

Guglielmo

fabpolli:
ma self driving è proprio impossibilissimo

Concordo sul discorso video, ovviamente. Dimenticando quindi di mettere videocamere (sperando di poterne ricavare qualcosa) può usare vari sensori, dagli ultrasuoni, ai sensori IR per ostacoli, fno a piccoli Lidar.
Però tutto dipende anche da cosa intende per "self-driving", perché se intende semplicemente un robot che gira ed evita gli ostacoli girovagando casualmente, ok. Oppure potrebbe anche essere un robottino che insegue un oggetto come una pallina o una mano e si ferma quando non la "vede" più (o al contrario che "scappa" quando qualcosa si avvicina oltre una certa distanza).
.
Se parla di self-driving inteso come "lo metto in un punto della stanza e gli dico di raggiungere automaticamente un altro punto" i problemi aumentano moltissimo soprattutto in caso di ostacoli mobili o non previsti.

Quindi la domanda diventa: "cosa intendi esattamente per self-driving?"

Be', se la fate viaggiare al massimo ad un paio di centimetri al minuto, magari anche tre, forse anche arduino ce la fa ... (scusate, non ho resistito :D)

No, scherzi a parte ... una cosa del genere, per essere "self-driving", dovrebbe riuscire a gestire una marea di sensori, lidar, camera IR e normale, distinguere le varie sagome, "predire" tramite appositi algoritmi i vettori di massima probabilita' di direzione e velocita' di tutti gli oggetti rilevati ... una massa di dati assurda ... cos'era l'ultimo aggiornamento, sui 100 milioni di righe di codice, per un sistema minimo usabile su strada ? ...

Per "self-driving" intendevo una macchina con guida autonoma che rileva le corsie, semafori, macchine, pedoni, ostacoli, ecc. e reagisce di conseguenza ma se mi dite che è impossibile farlo senza spendere soldoni allora mi sa che dovrò pensare a qualche altro progetto.

Grazie per le informazioni! :slight_smile:

Diamantes:
Per “self-driving” intendevo una macchina con guida autonoma che rileva le corsie, semafori, macchine, pedoni, ostacoli, ecc. e reagisce di conseguenza …

Per fare quanto chiedi occorrono schede come QUESTA (che credo ti sia stata già indicata) e capitali con molti zeri (direi sui sei zeri come minimo solo per fare le prime prove) … credo che tu non ti renda conto della complessità e dei milioni di righe di codice che sono dietro alla guida autonoma di una vettura (il numero dato da Etem, 100 milioni, NON è una battuta, è l’attuale dimensione dei sorgenti delle vetture a guida autonoma).

Sicuramente meglio che ti orienti su qualche cosa di più fattibile :slight_smile:

Guglielmo