Dal prototipo arduino al circuito miniaturizzato stampato

Buongiorno a tutti sono una studentessa di Design e per la mia tesi di laurea sto progettando degli Occhiali Smart. Ho già creato il prototipo con Arduino però ora devo realizzare un circuito stampato miniaturizzato da inserire all'interno dell'asta dell'occhiale. Premetto che non sono per niente esperta in questo campo, di conseguenza non so a chi rivolgermi per lo sbroglio (che io non so fare) e per tutto il resto del lavoro.
Qualcuno saprebbe aiutarmi o indirizzarmi verso un'azienda che svolge questa tipologia di lavoro?

Buongiorno,

prima di tutto ti segnalo che, nella sezione in lingua Inglese, si può scrivere SOLO in Inglese ... quindi, per favore, la prossima volta presta più attenzione in quale sezione metti i tuoi post; questa volta esso è stato spostato, da un moderatore della sezione di lingua Inglese, nella sezione di lingua Italiana ... la prossima volta potrebbe venire direttamente eliminato, dopo di che ...

... essendo il tuo primo post, nel rispetto del regolamento della sezione Italiana del forum (… punto 13, primo capoverso), ti chiedo cortesemente di presentarti IN QUESTO THREAD (spiegando bene quali conoscenze hai di elettronica e di programmazione ... possibilmente evitando di scrivere solo una riga di saluto) e di leggere con molta attenzione tutto il succitato REGOLAMENTO ... Grazie.

Guglielmo

P.S.: Ti ricordo che, purtroppo, fino a quando non sarà fatta la presentazione nell’apposito thread, nel rispetto del suddetto regolamento nessuno ti risponderà (eventuali risposte verrebbero cancellate), quindi ti consiglio di farla al più presto. :wink:

Grazie mille! Non sapevo tutto ciò, provvederò subito :slightly_smiling_face:

Premesso che non sono molto ferrato in materia, posso chiederti che budget hai per questo progetto?
Tempo fa avevo un'esigenza simile alla tua...
Ho chiamato un'azienda della mia zona che produce anche schede elettroniche conto terzi. Ho mostrato e spiegato il mio progetto per avere un preventivo. In realtà loro dovevano "solo" ricostruire la mia scheda seguendo il mio schema, dando una sistemata alla parte di alimentazione.
Tra ricostruzione del tutto sul cad, produzione di pcb (minimo 1 m2 equivalente a circa 50 schede), montaggio di 4 o 5 schede (non me ne servivano di più) mi hanno sparato qualcosa sopra i 2000 euro.
Avevo anche chiesto un parere ad un amico che lavora nel settore e mi disse che le cifre più o meno erano quelle...
Alla fine ero fuori budget e non ho fatto nulla.

Essendo una studentessa, e soprattutto essendo una tesi di laurea triennale, il mio budget è molto limitato (sicuramente non può raggiungere il prezzo che ti hanno proposto). Il mio problema principale è che fino ad ora ho ricevuto solo risposte contrastanti...il mio professore dice che per il circuito che devo fare io non si supera la soglia dei 50 euro, però fino ad ora mi hanno proposto cifre leggermente più elevate, oppure non ho trovato gente disposta a fare la prima parte del lavoro. Da quel che ho capito necessito di un progettista hardware/ingegnere elettronico (se non erro), che possa fare lo sbroglio e tutta la prima parte del circuito. Di conseguenza si può passare al circuito miniaturizzato stampato. Purtroppo per ora ho solo trovato aziende che stampino direttamente il circuito senza eseguire la parte di progettazione, che a quanto pare dovrei fare io.

Forse di materiale e realizzazione PCB se hai già il disegno bello e pronto (con uno dei tanti servizi online dalla Cina), ma se hai bisogno anche di qualcuno che ti realizza schema elettrico, PCB ed assemblaggio da zero ho molti molti dubbi al riguardo.

Ma perché non provi a sviluppare il PCB tu stessa? Di quanti e di che tipo di integrati stiamo parlando?
Ad esempio, dai uno sguardo a questo editor online, per circuiti non troppo complessi va più che bene, ed una volta finito passi direttamente all'ordine del PCB.

Se scegli componenti SMD che hanno in catalogo, puoi anche farli pre-assemblare da loro.

https://easyeda.com/editor

Ma soprattutto, di che circuito parliamo ? ... perche' per farlo stare in una stecca da occhiale, servira' che sia bello piccolo, quindi prima di tutto serve vedere se sia possibile far stare fisicamente quei componenti in quello spazio :wink:

... infatti, voglio vedere mettere un ATmega328P (se di questa MCU si tratta), anche in package MLF-28, in una stecca di occhiali. Immagino che dovrà essere un circuito stampato di una certa dimensione che, al limite, si può fissare esternamente su una delle stecche degli occhiali ... :roll_eyes:

Ma non basta sgonfiarlo e poi ripiegarlo bene piu volte ? :crazy_face:
(scusa, non ho resistito :joy:)

Dipende dagli occhiali :rofl:

image

Purtroppo non sono per niente pratica, però posso descriverle il circuito montato con arduino.
La funzione degli occhiali (sono degli occhiali per l'utilizzo del computer) è quello di avvisare l'utente quando è arrivato il momento di fare una pausa dalla schermo. Per fare ciò ho inserito un termistore che rilevi la temperatura corporea dell'utente, e quindi capisce che l'occhiale viene utilizzato. Passate le due ore si attiva il segnale di avviso che su arduino avviene tramite calore generato da delle resistenze (il passaggio della corrente è controllato da un relè).


Allego lo schema del circuito che ho realizzato

Per cui e' (forse, sto tirando ad indovinare) un po miniaturizzabile, anche se non troppo.

Al posto di un'arduino, per una funzione cosi semplice, si potrebbe usare un'attiny ad 8 pin ... al posto di un rele', che non ci starebbe non essendo miniaturizzabile piu di tanto, un piccolo mosfet ... ed al posto delle resistenze un piccolo buzzer miniaturizzato (cosi si evita di strinare l'utente e si consuma anche meno energia) ... questo ovviamente se il tutto deve trovare posto sugli occhiali.

Si potrebbe anche riuscire a farlo, non sarebbero molto eleganti, ma forse non sarebbe del tutto impossibile (ricordo ancora in passato degli occhiali che incorporavano apparecchi acustici nelle stanghette, erano abbastanza massicci ma l'elettronica ci stava)

Ero entrata in contatto con un'azienda e di conseguenza con un progettista che inizialmente mi avrebbe dovuto aiutare nello sbroglio e nel resto del lavoro...purtroppo per varie problematiche l'ingegnerie mi ha abbandonato e a 20 giorni dalla consegna della tesi mi sono ritrovata con niente in mano. Si era già pensato di sostituire il calore con un segnale di vibrazione (e per me va benissimo)...ora il mio problema è che non ho la minima idea a chi rivolgermi.

Il professore con cui ho parlato è un ingegnere informatico ed è stato lui ha dirmi dei 50 euro e che il lavoro non è così complicato ( affermando che si può realizzare in pochi giorni). Io per le mie poche conoscenze la vedo quasi impossibile e sono molto spaesata nel lavoro da fare.

... per quello che deve fare un ATtiny10, 6 pin in SOT23, dovrebbe andare bene, un piccolo MSFET , uno di quei piccoli vibratori da cellulare e ...potrebbe effettivamente stare attaccato ad una stecca degli occhiali, peccato che ... bisogna alimentare il tutto e la batteria, per quanto piccola, nella stecca, la vedo difficile ... :roll_eyes:

Guglielmo

Se preferisci un'avviso a vibrazione ci sono motorini tipo questi o simili, sempre azionabili con un mosfet ... un'Attiny85 in SOIC8 e' abbastanza piccolo, lo stesso per un mosfet SMD in SC23, tipo ad esempio SI3420A o simili, qualche resistenza e condensatore SMD occupano poco spazio ... dovresti poi riscriverti il programma per l'Attiny, ma credo quello sia il problema minore.

Il problema che vedo piu critico e' la realizzazione fisica dello stampato, fare lo sbroglio di una cosa cosi semplice richiederebbe si e no mezz'ora anche dovendo gestire la sagoma di uno stampato di forma non standard da far stare in (o su) una stecca da occhiale, ma poi a chi lo fai realizzare in tempi cosi stretti, se ti restano solo una ventina di giorni ?

Per l'assemblaggio del circuito vero e proprio ero entrata in contatto con un'azienda...purtroppo ora i tempi sono sempre più stretti e non so se sia realizzabile una cosa del genere. É che non so chi contattare per la prima parte del lavoro.

Non l'avevo considerato, ancora meglio.

Batterie Litio piccole ci sono, a parte le LIR2032, mi vengono in mente le serie CR per i galleggianti da pesca luminosi ( CR311, CR316, CR322, CR416, CR420, CR425, CR435, roba del genere) ... oppure le LiPo per i microelicotteri e microdroni ... certo non sara' una cosa elegante, ma essendo un prototipo non dovrebbe contare piu di tanto.

Sapreste a chi potrei rivolgermi?