perchè il transistor 2n222 scalda ??

Salve ragazzi , in allegato la foto del circuito. Brevemente , vorrei far “suonare” un allarme sfruttando il il fototransistor tcrt5000 ( funziona perfettametne ) il problema è, che da codice non appena attivo la pista del transistor 2n222, scalda! talmente tanto da bruciare, ne ho sostituiti già 2. Evidentemente è un problema di alimentazione, visto che la sirena funziona a 12v e 1,25 A ho pensato di connettere un alimentatore esterno, e sfruttare il pin VIN di arduino. Si lo so, ho letto il datasheet del 2n222 e dice current max 600mA, infatti ho messo una resistenza in modo da diminuire il potenziale elettrico e quindi la corrente erogata. Forse sbaglio i calcoli con la resistenza… l’ho messa da 1ohm, così da far fluire teoricamente 550mA. R=delta(V)/i ( dove i=550 ) e delta di V (12-11) così resisto ad un solo volt. illuminatemi, grazie

Ciao,

sarà un problema mio ma dalla foto non riesco a capire nulla del circuito.

riesci a postare uno schema?

Bye, Ste

[quote author=The mechanic link=msg=2067879 date=1422641730] infatti ho messo una resistenza in modo da diminuire il potenziale elettrico e quindi la corrente erogata. Forse sbaglio i calcoli con la resistenza.. l'ho messa da 1ohm, così da far fluire teoricamente 550mA. R=delta(V)/i ( dove i=550 ) e delta di V (12-11) così resisto ad un solo volt. illuminatemi, grazie [/quote]

Premesso che il 2N222 richiedere comunque un generoso dissipatore se vuoi farci passare attraverso 500 mA, ed è normale che diventa bello caldo in quelle condizioni di lavoro, rimane comunque il fatto che hai eseguito una interpretazione ad personam e molto fantasiosa delle legge di ohm :) Non sei tu a decidere tensione, corrente e resistenza, al massimo puoi decidere due di questi parametri, il terzo va calcolato ed è dipendente dai primi due. Se metti una R da 1 ohm in serie ad un carico che a 12V si prende 1.25 A il risultato è che abbassi pochissimo la corrente in quanto la caduta sulla R è minima, facciamo due conti in modo corretto. Se la sirena a 12V assorbe 1.25A vuol dire che la sua impedenza equivalente è ~ 12/1.25 = 9.6 ohm, se aggiungi una R da 1 ohm in serie al circuito l'impedenza totale diventa 9.6+1 = 10.6 ohm e di conseguenza la corrente che scorre diventa circa 12/10.6 = 1.13A, ovvero il transistor va a fuoco lo stesso :) Attenzione che non è detto che la sirena funziona correttamente se limiti la corrente, e di conseguenza la tensione, sulla stessa visto che per dimezzare l'assorbimento devi dimezzare la tensione e probabilmente la sirena con solo 6V nemmeno funziona. Inoltre, di sicuro, il legame tra tensione e corrente sulla sirena non è nemmeno lineare visto che si tratta di un carico attivo e non certo passivo di tipo resistivo. Per farla breve, lascia perdere il 2N222 e usa un darlington in grado di reggere almeno 5A se vuoi pilotare quella sirena.

Ti ringrazio molto astrobeed, effettivamente sbagliavo il calcolo ( non consideravo l'impedenza ) classico errore da principiante! Comuqneu posseggo un darlington, il uln2003 , ma purtroppo non supporta quella corrente che tu dici ( 5a ) , nel datasheet leggo max 500mA, infatti già si è bruciato uno ( colpa del calcolo errato fatto da me ). Credo che userò una resistenza da 15ohm. così 12/(9,6+15)*1000=487mA.. nel datasheet del transistor 2n222 leggo max 600mA. Lo so, potrei usare un relè, in modo da sfruttare il corretteo amperaggio della sirena.. ma non ce l'ho, sarà il prossimo acquisto. grazie ancora

Un darlingron nel senso di un transistor di potenza tipo darlington, non nel senso di un'array o di un qualsiasi darlington che ti capita in mano :P

Esempio, TIP122, BD679, eccetera ... ;)

perfetto , ok grazie dell’info… dovrei acquistarlo, al momento sfruttero’ il “uln2003” erogando max 500mA, riduco le prestazioni della sirena (1,25a) , ma fa niente… Per sperimentare alcune cose è piu’ che sufficiente… grazie ancora dell’aiuto

Al limite, fino a quando hai acquistato il transistor, metti un LED al posto della sirena, potrai provare ugualmente il tuo circuito senza che ti prenda a fuoco.

Non è che “sbagliavo il calcolo”… non c’è nessun calcolo da fare: se un transistor regge 0,5Ampere, NON ci puoi attaccare un carico da 1,25 Ampere… e questo a prescindere da qualsiasi calcolo.

Se proprio vuoi usare l'uln, provvisoriamente, almeno metti 4 uscite in parallelo ... non e' una buona soluzione lo stesso, ma magari non ti prende fuoco subito ...

steve-cr , lo scopo era ridurre la corrente erogata ( in realtà diminuisco il potenziale, e di conseguenza dalla formula, riduco la corrrente erogata ). Era questo il punto. Non consideravo l'impendenza. Problema risolto kmq.. passo e chiudo. Grazie