Regolare velocità ventola con BC337

co questa configurazione la ventola sta spenta quando il pin digitale è LOW e gira veloce veloce veloce quando è HIGH : collettore collegato massa ventola base collegata al pin digitale 12 attraverso una resistenza da 470 ohm emettitore GND positivo ventola a 12V sto usando un transistore BC337 e devo dire che questa volta lo tenuto accesso per 5 minuti e non si è scaldato

Ecco in questa maniera siamo riusciti a controllare l'accensione di una ventola, alimentata a 12 V tra, tramite un pin digitale.

A questo punto mi sembra che con l'aggiunta di un'altro transistor sia possibile, non solo accenderla e spegnerla ma, regolarne anche la velocità utilizzando anche l'alimentazione a 5V anzichè solo quella a 12V. tipo un relè

io ho pensato: inserisco un'altro transistore BC337 tra 12V di arduino e il + della ventola con questa configurazione. base collegata al pin digitale 10 attraverso una resistenza da 470 ohm collettore a 12V emettitore al positivo della ventola[/il] cosi riuscire ad accendere la ventola impostando il pin 12 HIGH e a cambiarne la velocita attraverso il pin PWM 10 ??

federico

ma scusa un attimo: non puoi attaccare il primo transistor ad un pin pwm e basta? secondo me dovrebbe bastare così!

Potrei collegare direttamente il + della ventola ad un PWM senza nemmeno un transistor, è solo che il PWM non riesce a mandare più di 5V. Quello che voglio io invece è poter mandare la ventola a 12V(forte) per un certo periodo e mandarla a 5V(non forte) per un'altro periodo e tenerla spenta nei periodi rimanenti. Avrei potuto usare un relè con bobina comandata a 5V ma ne ho solo uno da con bobina comandata a 12V.

federico

fonzod:
Potrei collegare direttamente il + della ventola ad un PWM senza nemmeno un transistor, è solo che il PWM non riesce a mandare più di 5V.
Quello che voglio io invece è poter mandare la ventola a 12V(forte) per un certo periodo e mandarla a 5V(non forte) per un’altro periodo e tenerla spenta nei periodi rimanenti.
Avrei potuto usare un relè con bobina comandata a 5V ma ne ho solo uno da con bobina comandata a 12V.

federico

no! non collegare un pin direttamente alla ventola, puoi bruciare il pin perchè la ventola assorbe più di 40mA.
la mia idea era questa:

±----ventola------collettore base emettitore------------------GND
|
|
resistenza
|
|
pin PWM (tipo 11)

e cosi con il pwm puoi variare la velocità della ventola…
dovrebbe funzionare (corregettemi se dico boiate ]:smiley: ]:D)

non ho ben chiaro il tuo schema

federico

è lo stesso schema che ti ha postato leo nell'altro post (la prossima volta non serve che apri due topic, in questo caso si fa solo confusione=)

Piccola nota sull'uso dei segnali PWM per comandare una ventolina. Il PWM serve per simulare con un dispositivo digitale un segnale analogico. Un segnale analogico è un segnale che varia il suo livello di tensione, ma l'Atmega non può generare tali segnali ma solo segnali digitali, ossia 0 e 5V. Per rimediare a questo, si usa la Pulse Width Modulation, che simula un segnale analogico inviando sul pin una sequenza di 0 e 5V. Più il tempo fra i 2 livelli è lungo e più l'effetto risultante è quello di un segnale a bassa tensione. Più questo intervallo diminuisce e più sembra crescere il livello di tensione.

Il problema è che se questo segnale si applica ad un led non ci sono problemi: non si vedrà il led lampeggiare. Ma se si applica ad una ventola si sentirà un fastidioso ronzio proveniente dal motore perché si tratta di una sequenza infinita di stacca/attacca udibilmente rilevabili.

Si può ovviare inserendo un filtro passa-basso, cioè un filtro RC (Resistenza-Condensatore) che, se opportunamente studiato, può ridurre il problema ma non eliminarlo del tutto. Se cercate su internet c'è anche un sito che calcola i valori di R e C per arrotondare il più possibile la cresta del segnale per renderlo simile ad un vero segnale analogico.

Fai Partire la ventola a piena velocitá e diminuisci dopo la velocitá sul valore desiderato. In questo modo la ventola parte sempre. Ciao Uwe