Switch batteria

Buon giorno a tutti,

Ho acquistato 2 batterie, entrambe da 12 volt ma una da 2 Ah e l'altra da 4,5....

Il mio obbiettivo è quello di poter switchare i 2 motori brushless che ho sulla batteria da 4,5 a quella da 2 (in caso si emergenza). Questo deve essere attivato tramite mio comando. Qualcuno ha mai fatto qualcosa del genere? grazie in anticipo :D

Ciao, potrei dire castronate, ma con l'utilizzo di relais dovrebbe essere facilmente fattibile. Tieni nel NO (normalmente aperto) la linea da 4.5, e nella NC (normalmente chiuso) la linea da 2. Quindi quando vuoi passare alla linea da 2 Ah, commuti i relais.

Non è male come idea... :)

Cosa intendi per emergenza, la batteria da 4,5Ah scarica o cos'altro? L'idea del relé è fattibile, ma durante il tempo di commutazione i motori restano senza tensione, se questo è un problema bisogna pensare ad una commutazione elettronica e non meccanica.

Non è un problema se rimangono senza tensione :) fortunatamente non è per un quadricottero XD

Cmq l'emergenza intesa come batteria scarica

Scusate ma mi è sorto un dubbio, magari sapete darmi una risposta. Se io ho un circuito come allegato quando il mosfet è spento ho una scarica della batteria 2? Stavo pensando che anche questa dovrebbe scaricarsi chiudendosi sulla batteria ovviamente fino a che questa risulta scarica o sbaglio. Grazie

Se il mosfet non conduce la batteria si scarica solo per la naturale autoscarica, alla lunga; il tuo schema è pericoloso: quando la batteria 1 è scarica, intanto devi essere tu a dirglielo, e quando fai condurre il mosfet la batteria 2 va in parallelo alla 1 e cerca di ricaricarla, col risultato che scarichi la batteria 2 sulla 1 ed il circuito aspetta.....

Dirrei come soluzione a OthelloIII Metti una batteria piú grossa oppure 2 uguali in paralello e controlla la carica. Quando é al 20 % dai un segnale di riserva. ps: hai sempre il cavo per tirare su il sottomarino. Ciao Uwe

menniti:
Se il mosfet non conduce la batteria si scarica solo per la naturale autoscarica, alla lunga; il tuo schema è pericoloso: quando la batteria 1 è scarica, intanto devi essere tu a dirglielo, e quando fai condurre il mosfet la batteria 2 va in parallelo alla 1 e cerca di ricaricarla, col risultato che scarichi la batteria 2 sulla 1 ed il circuito aspetta…

Per il fatto che deve verificare lui quando la batteria 1 è scarica ovviamente basta utilizzare un partitore e l’adc per verificare la carica di questa, per il secondo problema si ma dovrebbe bastare un diodo all’anodo della batteria 1 in modo da impedire la corrente di ricarica una volta attivata la batteria 2. Se cosi funziona risparmi qualche cosa visto che il mosfet costa meno rispetto ad un relè.

ypkdani:

menniti:
Se il mosfet non conduce la batteria si scarica solo per la naturale autoscarica, alla lunga; il tuo schema è pericoloso: quando la batteria 1 è scarica, intanto devi essere tu a dirglielo, e quando fai condurre il mosfet la batteria 2 va in parallelo alla 1 e cerca di ricaricarla, col risultato che scarichi la batteria 2 sulla 1 ed il circuito aspetta…

Per il fatto che deve verificare lui quando la batteria 1 è scarica ovviamente basta utilizzare un partitore e l’adc per verificare la carica di questa, per il secondo problema si ma dovrebbe bastare un diodo all’anodo della batteria 1 in modo da impedire la corrente di ricarica una volta attivata la batteria 2. Se cosi funziona risparmi qualche cosa visto che il mosfet costa meno rispetto ad un relè.

Un solo diodo sulla batteria 1 però permette il passaggio di corrente da questa verso la batteria 2, a mio avviso ci vuole un interruttore; visto che non ha problemi di interruzione la soluzione di un relé col centrale al carico e i due contatti NC a batteria 1 e NO a batteria 2 mi pare la più economica e sensata. Inoltre deve prevedere un piccolo partitore solo elettronico con un transistor per commutare il relé quando la 1 scende sotto il livello di guardia, oppure il sistema che hai fatto tu con l’ADC, in questo caso è Arduino stesso che comanda. Non ho capito però se le batterie alimentano anche Arduino, nel qual caso la micro-interruzione di tensione nello scambio potrebbe resettarlo, ecco perché, in questo caso dovrebbe ricorrere ad un mosfet.

Per la micro-interruzione forse basterebbe un condensatore ma dipende dai consumi che ha.

ypkdani: Scusate ma mi è sorto un dubbio, magari sapete darmi una risposta.

Lo schema che hai disegnato è totalmente sbagliato, a parte il fatto che il BSS101 è un piccolo mos che regge solo 130 mA e che richiede 10V sul gate per andare in saturazione c'è il piccolo dettaglio che il mos è contropolarizzato. La batteria è un generatore e non un carico, il verso della corrente è al contrario, infatti hai il negativo sul drain e quando colleghi un vero carico, che può essere ricondotto ad una resistenza, ti ritrovi col positivo sul source, quindi non solo il mos non conduce anche se polarizzi il gate, ma in realtà la batteria 2 lavora sempre attraverso il diodo implicito che c'è in tutti i mos tra drain e source. Hai due possibilità, colleghi le due batterie in parallelo mettendo un diodo di opportuna potenza sui positivi di entrambe le batterie, in questo modo le disaccoppi ed eviti di scaricare le batterie una sull'altra, oppure usi un semplicissimo relè deviatore che ti scambia i positivi delle batterie. Col diodo sul positivo delle batterie eviti anche che una delle due si scarichi troppo perché non appena la sua tensione scende ad un livello inferiore rispetto all'altra il diodo si depolarizza e la batteria risulta isolata.

Il mosfet non lo avevo dimensionato, ho preso il primo che ho trovato nella libreria.

il mos conduce anche se polarizzi il gate, ma in realtà la batteria 2 lavora sempre attraverso il diodo implicito che c'è in tutti i mos tra drain e source.

vero, me ne dimentico sempre. Grazie!

uwefed: Dirrei come soluzione a OthelloIII Metti una batteria piú grossa oppure 2 uguali in paralello e controlla la carica. Quando é al 20 % dai un segnale di riserva. ps: hai sempre il cavo per tirare su il sottomarino. Ciao Uwe

Come posso eseguire un controllo della carica? batterie piu grosse non posso usarne e il dato sarebbe carino ottenerlo direttamente a pc, dove c'è tutto il controllo del rov

se qualcuno non mi picchia oserei dire una cosuccia

perchè non aggiungerci dei diodi subito dopo il polo della batteria 1?
in questo modo gli elettroni non riescono a raggiungere la batteria 1

se poi ci aggiungi un condensatore subito dopo il diodo (però non so quanto grande) non sarebbe più facile switchare?

perchè non aggiungerci un controllo? (qui però non posso aiutarti sob)

sperando che non abbia detto troppe menate saluto

Marbi

ma usare tipo un flip flop? se la corrente della batteria 1 non è abbastanza alta per il mosfet viene usata la batteria 2.

va adattato e lavorato ma potrebbe funzionare?

superlol: ma usare tipo un flip flop? se la corrente della batteria 1 non è abbastanza alta per il mosfet viene usata la batteria 2.

va adattato e lavorato ma potrebbe funzionare?

si sembra un'ottima idea :)

Vi consiglio di dare un'occhiata al mio progettino sulla discussione intitolata Regolatore di tensione per pannello solare dove ho creato un selettore della fonte di alimentazione usando semplicemente 3 diodi. Potrebbe darvi un'idea sul come sviluppare un sistema di "scambio" tra le batterie.

leo72: Vi consiglio di dare un'occhiata al mio progettino sulla discussione intitolata Regolatore di tensione per pannello solare dove ho creato un selettore della fonte di alimentazione usando semplicemente 3 diodi. Potrebbe darvi un'idea sul come sviluppare un sistema di "scambio" tra le batterie.

Quella discussione è molto interessante, peccato che manchi, come in tutti i thriller che si rispettano, il finale..... ;)

Al finale ci sto lavorando... se stamani non dovevo andare a farmi chiudere un dente dopo 3 mesi di terapia canalare, avrei avuto anche il tempo di mettere gli ultimi componenti arrivati giusto ieri e fare un paio di foto... :( Il problema è che il tempo stringe, e sabato parto per le ferie, quindi qualcosa di concreto non credo di riuscire a presentarlo... Ho paura che andremo a metà luglio per vedere qualcosa di realmente funzionante.