Alimentatore arduino

Ho provato ad alimentare arduino UNO con un'alimentatore che da 12 Volt e 3,5A

Il regolatore su scheda scalda parecchio. Devo mettere un'alimentatore che abbia meno corrente in uscita ? Provando con un'alimentatore da 5 Volt e 2,5A avevo arduino instabile

Grazie, Alberto

Come amperaggio ci sei ampiamente, io di solto mi trovo bene con gli alimentatori a 9v, ma c'e' da dire che anche coi 12non dovresti avere problemi. Sei sicuro che il tuo assorbimento non sia eccessivo? Io sono riuscito a far diventare bollente il limitatore di corrente solo quando ho sbagliato qualcosa...

Scusate l'intromissione..

Quanti Mah e V sono consigliati per alimentare l'arduino? (vorrei alimentarlo da corrente elettrica).

ciao a tutti

L'Arduino puoi alimentarlo in diversi modi: USB: * attraverso un PC * un alimentatore 5V che vengono venduti per pochi soldi per caricare dispositivi USB come lettori MP3 ecc. Tutti due modi sono sicuri e non c'é niente che si possa sbagliare. * con un alimentatore 5V e alimentando l' arduino attraverso i Pin Massa e +5V. È da stare attento perché se si inverte l' alimentazione ronpi l' arduino.

tramite il connettore nero: Tensione minima 7V. Tensione massima 20V consigliato non sopra 12V. Lo stabilizzatore si riscalda di piú se la tensione di entrata é piú grande e se la corrente consumata é piú grande. Si puó alimentare anche attraverso il pin Vin e massa con le stesse tensioni ma anche qua se inverti la polaritá rompi l'arduino. Lo stabilizzatore ha bisogno di una tensione di ca 2V piú alta rispetto l' uscita. Questo perché riesca ad stabilizzare. se la tensione in entrata é piú piccola l' uscita di 5V sará piú bassa e meno stabile. Al arduino bastano 10mA. ma si deve cosiderare il consumo della elettronica collegata.

Ciao Uwe