Arduino Standalone schema

Ciao a tutti !

Sono io cieco e sto delirando o su questa guida ufficiale non c'è un benedetto schema ? Arduino - Home
La cosa comica è che prima di entrare all'ITIS lavoravo senza schemi, ora se non ho uno schema non monto manco un led :stuck_out_tongue_closed_eyes:
Domanda, qualcuno me lo passa ?

Grazie

A parte che si tratta veramente di 2 componenti in croce:

  1. una R da 10K tra il pin 1 e VCC
  2. il quarzo da 16 MHz fra i pin 9 e 10 con 2 C da 15/22 pF verso massa;
  3. VCC sui pin 7 e 20 e GND sui pin 8 e 22.
    ma su internet con “arduino standalone schematic” trovi 1000 schemi.
    Tipo questo:

Nello schema posto da LEO mancano 2 condensatori da 0,1µF. uno tra Vcc e GND vicino al integrato e il secondo tra AREF e GND.

Ciao Uwe

Quello su AREF in realtà è richiesto SOLO se si usa l’ADC. In questo caso conviene disaccoppiare l’alimentazione dell’ADC rispetto a quella del micro: un’impedenza da 10µH tra Vcc e AVcc, un ulteriore C da 100nF tra AVcc e GND.

Non avevo notato che mancavo il C di disaccoppiamento.

La quesitone non era tanto nella ricerca dello schema, dato che su google immagini ne trovo a milioni.
Il problema è che ci sono vari modi per montarlo in standalone, quindi almeno sul portale ufficiale mi sembrava logico postare uno schema in modo tale che un neofita, come me, potesse subito capire i componenti ! Ad esempio voi mi state dando altri componenti che nella guida non trovo.
Comunque, devo costruire una scheda con zoccolo zif solamente per caricare gli sketch, quindi l'ADC non mi serve.

Ricapitolando, devo:

  1. una R da 10K tra il pin 1 e VCC
  2. il quarzo da 16 MHz fra i pin 9 e 10 con 2 C da 15/22 pF verso massa;
  3. VCC sui pin 7 e 20 e GND sui pin 8 e 22;
  4. impedenza da 10µH tra Vcc e AVcc;
  5. C da 100nF tra AVcc e GND.

giusto ?
GRazie

EDIT:
dimenticavo, posso usare questo convertitore per far comunicare arduino con il pc ? http://www.futurashop.it/allegato/7100-FT782M.asp?L2=CONVERTITORI%20USB&L1=CONNETTIVIT�/NETWORKING&L3=&cd=7100-FT782M&nVt=&d=15,00

Ed il collegamento dei pin deve essere:
Arduino TX -> Convertitore RX;
Arduino RX -> Convertitore TX;
Ponticello, sul convertitore, dei 5 V;

giusto ?
grazie

Non so se è mai stato segnalato ma ho trovato questo:

http://vonkonow.com/wordpress/2012/10/nanino-the-diy-friendly-arduino/

veramente carino. (che poi fa rima con nanino e anche arduino) :smiley:

Il convertitore va bene ma puoi programmare l'Arduino solo manualmente perché non ha il segnale di reset: dovrai sincronizzarti tra l'upload dell'IDE e il rilascio del pulsante reset sulla board.

@Pighi
Non ha il connettore ICSP. :sweat_smile:

@Paolo

Si mi sono accorto. Riporto quanto scritto sul sito in questione:

In order to simplify the layout, the ICSP connector was removed. The bootloader can instead be programmed through the Arduino pin headers, or by removing the IC. An AVR-ISP (in-system programmer), USBtinyISP, a ParallelProgrammer, a Boot-Cloner or an Arduino can be used as a programmer.

@pigghixxx veramente carino ! =D
@PaoloP non avevo minimamente pensato al reset, questo va bene ? CONVERTITORE USB-SERIALE CON FT232RL

Prendereò spunto da Nanino per lo schema

grazie

L'importante è che ne scegli uno con il connettore standard FTDI; E quello non mi sembra lo sia

Pighixxx non ti seguo ! In che senso connettore ?!

Nel senso che deve avere sei pin e la giusta sequenza dei segnali. (https://www.sparkfun.com/datasheets/DevTools/FTDI%203.3V%20IO%205V%20Vcc%20Cable.pdf)
A questo punto è meglio questo: http://store.arduino.cc/it/index.php?main_page=product_info&cPath=11_12&products_id=143

1 - GND - Nero
2 - non usato (CTS)
3 - VCC
4 - TX
5 - RX
6 - Reset

Il convertitore Arduino monta lo stesso chip 8U2 della UNO e non l’FTDI della 2009; quindi la programmi scegliendo la UNO come Board e non la 2009.
Vantaggio, svantaggio… boh?

Non capisco, in che senso la sequenza giusta dei segnali ?

Cioè, se compro quella di futura non basta che colleghi i vari piedini tra atmega e convertitore ?

Tutto può andare bene.
Solo che se hai la "sequenza giusta" quando hai necessità di programmare o comunicare con il tuo standalone prendi la schedina e la colleghi al connettore (Presente anche nella nanino)

Ti stanno dicendo che se l'header sul convertitore ed i pin sulla scheda da programmare sono messi nello stesso ordine puoi fare l'innesto diretto tra i due connettori, altrimenti devi collegarli mediante dei fili, che poi puoi sempre costruirti un semplice adattatore.

Sto realizzando una scheda di sana pianta, quindi non devo usare connettori, dato che il convertitote lo monterò, a saldare, sulla scheda. :smiley:

I collegamenti, tra atmega e convertitore devono essere così ?

Arduino 5V - Convertitore 5V
Arduino GND - Convertitore GND
Arduino TX - Convertitore RX
Arduino RX - Convertitore TX
Arduino Reset - Convertitore Reset

yes

Attenzione che a volte la serigrafia del connettore riporta il pin a cui deve essere collegato e non il pin del convertitore.
Quindi può essere anche RX - RX e TX- TX.
Verifica.

Per quanto riguarda la piedinatura vado a spulciare il datasheet. Rileggendo avevo saltato questa parte:

Il convertitore Arduino monta lo stesso chip 8U2 della UNO e non l'FTDI della 2009; quindi la programmi scegliendo la UNO come Board e non la 2009.
Vantaggio, svantaggio... boh?

Ma, una volta installati i driver (ovviamente), dall'IDE basta che seleziono la scheda desiderata o c'è qualche problema ?

EDIT:
Sulla guida Arduino - Home che usa lo stesso convertitore, c'è scritto:

Connect the RX (pin 2) of your Atmega chip to the TX of the USB to serial board, and connect the TX (pin 3) of your Atmega chip to the RX of the USB to serial board.

Problema risolto della piedinatura.