Delucidazioni sull'alimentazione di arduino e componenti esterni.

Salve il progetto su cui mi sto applicando in questi giorni consiste in un arduino mega a cui sono collegati: - una scheda da 8 relè - una real time clock che mantine salvata l'ora - un display 128x64 - una serie di sensori di umidità, temperatura e umidità del terreno. Il problema che mi si è verificato durante i vari test (con alimentazione usb) è una drastica diminuzione della luminosità del display, tale da renderlo illeggibile, alla chiusura dei relè. Alimentando arduino con un trasformatore a 12volt 3A questo non accade ma ancora il progetto non è finito quindi collegherò altri componenti.

Questi fatti mi hanno fatto sorgere alcune domande a cui spero qualcuno abbia delle risposte: -Se la richiesta di corrente dei vari componenti collegati supera quella che può fornire arduino cosa succede? si spegne? viene limitata? rischio di danneggiare arduino? -Nel caso volessi fornire maggiore corrente dovrei collegare un alimentatore a 5 volt in parallelo ai pin +5 e GND di arduino? ci sono alternative?

Grazie e buona serata.

Se la richiesta di corrente dei vari componenti collegati é troppo alta e in funzione della differenza di tensione di entrata rispetto i 5V lo stabilizzatore montato su Arduino dissipa troppa potenza e si surriscalda troppo in modo da daneggiare la scheda, andare in protezione di sovracorrente o in protezione surriscaldamento.

Nel caso volessi fornire maggiore corrente dovrei collegare un alimentatore a 5 volt in parallelo ai pin +5 e GND di arduino? ci sono alternative

Fai bene alimentare i vari componeti tutti dal alimentatore 5V e non far passare i 5V o la massa attraverso Arduino.

Ciao Uwe

Innanzitutto grazie per la risposta, ho capito che non conviene alimentare troppe "periferiche" con arduino. Nel caso utilizzassi un alimentatore esterno, sempre da 5v dovrei collegarci direttamente i componenti e mettere in comune la massa con arduino? Facciamo l'esempio di un sensore a 3 pin: -VCC -GND -DATA collego VCC ai +5v dell'alimentatore, DATA ad un pin di arduino e GND lo collego alla massa sia dell'alimentatore che di arduino, corretto? Grazie ancora.

miciomacio: Innanzitutto grazie per la risposta, ho capito che non conviene alimentare troppe "periferiche" con arduino. Nel caso utilizzassi un alimentatore esterno, sempre da 5v dovrei collegarci direttamente i componenti e mettere in comune la massa con arduino? Facciamo l'esempio di un sensore a 3 pin: -VCC -GND -DATA collego VCC ai +5v dell'alimentatore, DATA ad un pin di arduino e GND lo collego alla massa sia dell'alimentatore che di arduino, corretto? Grazie ancora.

Corretto!!

se mi permettete un piccolo commento, i sensori, li alimenterei con i +5vcc di arduino per il resto alimentazione esterna. questo perche, secondo mè eviti eventuali problemi sulle tensioni (son sempre ed in ogni caso quelli forniti da aruino senza sorprese!!) ovviamente se non assorbono fiumi di corrente. fine intervento! :D