Serraturo automatica

Salve a tutti ragazzi, questo è il mio primo post e cerco aiuto per quello che sarà il mio primo progetto con arduino. Voglio realizzare una sarratura automatica (tipo di quelle in acciaio che si fissano dietro una normalissima porta e che quando allungate bloccano l'apertura della stessa) il cui allungamento per bloccare o sbloccare la porta viene regolato da un'app su smartphone. Si può fare? Non ho idea se esistono serrature motorizzate programmabili con arduino.

Prima di tutto, essendo il tuo primo post, ti consiglio di presentarti QUI e di leggere con attenzione il REGOLAMENTO ...

... poi ... magari punterei ad una serratura un po' più semplice che una di quelle con le aste ... magari una semplice serratura elettrica (solo lo scrocco) e comunque [u]apribile anche con la chiave[/u] ... visto mai si blocca Arduino e non entri più nella stanza XD XD XD

Comunque, si, è fattibile ... che smartphone vorresti usare ???

Guglielmo

L'app verrebbe fatta per android (io ho un nexus). Però più che serratura a schiocco volevo proprio un' asta motorizzata perché la vedo molto più sicura contro i tentativi di furto. Pensavo a qualcosa da fissare con il trapano alla porta e che si allungasse così da bloccare l'apertura. In quel caso anche se gli scassinatore riuscissero ad aggirare la serratura verrebbero comunque bloccati.

Ok, quindi vuoi veramente rimanere fuori di casa .... ... inoltre ... tutta la sicurezza sarebbe nella tua App ??? :astonished:

Sei un esperto di sicurezza, crittografia, autenticazione di messaggi e quant'altro ? :roll_eyes:

Perché ricorda che "una catena è forte quanto la sua maglia più debole" e ... qui "la maglia più debole" è Arduino con la tua applicazione.

Tutto questo per dire che, se vuoi fare una porta ad alta sicurezza, [u]salvo tu non sia uno del mestiere[/u] ... lascia stare, se invece ti vuoi divertire e aggiungere una possibilità in più, ovvero l'apertura del solo "scrocco" via App ... ok, si può fare e non comporta grandi rischi ;)

Guglielmo

Oh ... comunque, tutto è fattibile, basta collegare alla serratura che vuoi un motore opportunamente demoltiplicato e poi .. devi solo comandargli di girare a destra o a sinistra ... :roll_eyes:

Guglielmo

Ma una serratura a schiocco perchè dovrebbe essere più sicura di una serratura con chiave? Ovviamente non sono un esperto di sicurezza ma fintato che a rimanere fuori casa sono io non vedo il problema. Che poi lo faccio anche per giocare con arduino. Allora, dove trovo questo motore?

Che poi la cosa potrebbe essere fatta in un miliardo di modi. Pure con un integrato ad RF ed un telecomando. Cioè concentriamoci sulla spranga motorizzata per adesso. Ha qualche idea?

monyno: Ma una serratura a schiocco perchè dovrebbe essere più sicura di una serratura con chiave?

... scrocco, scrocco ... cosa c'entra lo "schiocco" ??? E' una parte delle serrature ... non solo un tipo di serratura ... :roll_eyes: Ed è quella che normalmente trovi già predisposta per essere comandata elettricamente, senza impazzire a costruire accrocchi esterni per muovere la meccanica !

monyno: Ovviamente non sono un esperto di sicurezza ma fintato che a rimanere fuori casa sono io non vedo il problema.

... appunto, TU non vedi il problema ... ]:D Il problema è che uno un po' sveglio ... ti cracca (dal verbo craccare) il sistema software che hai fatto in 10 minuti e ti apre la porta di case in altrettanto tempo. ]:D Se non ti interessa far entrare malintenzionati in casa ... fai pure ... è casa tua ... XD

monyno: Allora, dove trovo questo motore?

E che ne so ? XD :grin: XD

Se TU ancora non sai cosa vuoi controllare, che forza in Newton ti serve per muovere il meccanismo, che tipo di movimento devi fare, a che velocità deve girare, quanto deve essere demoltiplicato, ecc. ecc. ... vuoi che IO sappia che motore usare ??? :astonished: :astonished: :astonished:

Guglielmo ...

Una serratura sicura funziona in modo seguente: Comunicazione tra serratura e "telecomando" (telefonino) Il telecomando manda una riciesta. La serratura risponde con una stringa casuale criptata. Il teleconamdo decripta la stringa e rimanda una risposta anch essa criptata alla serratura La serratura decripta la risposta e controla se é giusta e se giusta apre la serratura. La sicurezza del sistema dipende dalla routine di criptatura che usi.

C'é una possibile insicurezza usata per le chiavi della automobili dove non devi sapere nessun dato o codice: se sai dove si trova il telecomando puoi fare un ponte radio che trasmette il segale del telecomando e della serratura in modo che i due si "sentono" nonostante il collegamento senza fili é di corto raggio (alcune decine di metri) e percui il telecomando dovrebbe funzionare solo in vista del Automobile.

Io essendo un elettronico patito non mi fido della elettronica per queste applicazioni di sicurezza (ne comerciali ne create da me) che non hanno previsto un modo meccanico per essere azionate anche manualmente tramite una chiave nel caso che l'elettronic non funzionasse.

Percui dimentica di un aggeggio supplementare che costruisci Tu che blocca la porta addizionamente alla serratura. Non fa la porta più sicura ma la fa piú insicura a causa guasti. Ciao Uwe

uwefed: Una serratura sicura funziona in modo seguente: Comunicazione tra serratura e "telecomando" (telefonino) Il telecomando manda una riciesta. La serratura risponde con una stringa casuale criptata. Il teleconamdo decripta la stringa e rimanda una risposta anch essa criptata alla serratura La serratura decripta la risposta e controla se é giusta e se giusta apre la serratura. La sicurezza del sistema dipende dalla routine di criptatura che usi. ....

... Uwe ... ricorda sempre che il più complesso algoritmo che TU (... non riferito personalmente a te, ma un TU generico per indicare una persona del settore, ma non un crittografo) puoi ideare ... uno del mestiere ... ... ci mette 10 minuti a violare ! ]:D

Per cui, come credo anche tu pensi, questi aggeggi creano solo FALSA sicurezza nell'hobbista che li costruisce e ... [u]sono una manna per i delinquenti organizzati[/u] ... :grin: :grin: :grin:

Se poi si vuole solo giocare ... va benissimo, ma non ci affiderei la chiusura della porta di casa mia ... XD XD XD

Guglielmo

Guglielmo Concordo pienamente.

Avevo scritto (e adesso lo metto in grasetto)

La sicurezza del sistema dipende dalla routine di criptatura che usi.

Che vuol dire che se non é sicura la critatura perché aggiungi un "LE" a ogni parola (linguaggio "segrato" dei bambini) la sicurezza é un illusione.

Concordo che una criptatura sicura é uno dei grossi problemi dell'informatica. Oggigiorno nei metodi usati la sicurezza é solo dato dall impossibilitá di provare tutte le possibilitá o di decifrare in altro modo solo per mancanza di potenza calcolatrice. Con l'evoluzione dei computer una decriptatura che 10 anni fa, serviavano decine di anni oggigiorno si fa in giorni percui diventa una cosa fattibile. Poi se si legge un po di articoli del settore vengono scoperti dei errori e delle premesse impostate da certi agenzie a 3 lettere che fanno alcuni alogaritmi usati comunemente piú vulnerabili perché hanno ridotto le possibilitá di variazione o reso piú prevedibile il generatore di numeri casuali.

Poi impostare un alogaritmo "sicuro" su un microcontroller a 8 Bit con RAM e ROM limitata é un altro problema informatico non alla portata di noi (parlando in generale escludendo alcune persone del settore) amatori informatici.

Poi la sicurezza dato dalla segretezza del alogaritmo non é una cosa sicura. Un allogaritmo di criptatura deve essere pubblico. solo la o le chiavi devono essere segrete.

Ciao Uwe

Grazie per la disponibilità.