Trasformatore 2000mA, arduino scalda troppo

Salve ragazzi, ho acquistato da poco un trasformatore con potenziale regolabile da 4,5 a 12V e corrente 2A, ho notato che la scheda scalda tantissimo! Mi conviene abbassare la corrente con una resistenza , oppure è tutto normale? Teoricamente la scheda arduino non dovrebbe prendersi l'amperaggio di cui necessita, tramite i regolatori di tensione? Forse quest'ultimi scaldano parecchio per via del lavoro che fanno, ossia abbassare l'amperaggio sino a 400-500 mA. Potrei mettere una resistenza da 2,5 kohm che pensate?

Scalda tantissimo perchè lo metti a 12v forse, visto che è regolabile dovresti metterlo a 7v, dato che è la tensione minima sul jack

Non hai detto che tipo di alimentatore hai usato: se è grosso e pesante probabilmente è a trasformatore, altrimenti è uno switching (più moderno e leggero).

In ogni caso, se scalda troppo l'assorbimento è vicino alla sua corrente massima (2A) oppure c'è un qualcosa che non va.

Se, invece, ti riferisci ad Arduino, regola la tensione dell'alimentatore a 9V.

Ti ringrazio della risposta, ma ho fatto una prova anche applicando un potenziale di 6volt, scalda ugualmente tantissimo.. Penso che sia un problema di corrente, gli stabilizzatori di tensione eseguono un grande sforzo per abbassare la corrente ( e di conseguenza anche la tensione ) col risultato di scaldarsi molto. Il problema potrebbe essere questo? potrei risolverlo con una bella resistenza.

Si mi riferisco al riscaldamento della scheda arduino.

[quote author=The mechanic link=msg=1954887 date=1415557333] Ti ringrazio della risposta, ma ho fatto una prova anche applicando un potenziale di 6volt, scalda ugualmente tantissimo.. Penso che sia un problema di corrente, gli stabilizzatori di tensione eseguono un grande sforzo per abbassare la corrente ( e di conseguenza anche la tensione ) col risultato di scaldarsi molto. Il problema potrebbe essere questo? potrei risolverlo con una bella resistenza. [/quote] Se vuoi avere problemi allora metti la resistenza. Poi studiati un po di fisica per non confondere corrente e tensione. Sono 2 cose diverse e uno stabilizzatore di tensione stabilizza la tensione e non la corrente.

Non hai detto cosa hai collegato a Arduino e che modello di Arduino hai. Cosa intendi per "scalda tantissimo"? Ti bruci le dita o sembra solo caldo?

ciao Uwe

è molto caldo! anche dopo soli 2 minuti. Ma scusa una stabilizzatore di tensione, oltre a fare quello che fa, non dovrebbe ridurre anche la corrente? cioè la stabilizzazione della tensione dovrebbe implicare anche la stabilizzazione della corrente no? in ogni caso dovrei studiarmi lo stabilizzatore di tensione :). Kmq non credo di confondere tensione e corrente, ho specificato entrambe le cose. Quello che dovrei approfondire dovrà essere lo stabilizzatore :p grz

Sí, uno stabilizzatore limita la corrente se quella supera il valore massimo ma in quel momento la tensione si abbassa e l' elettronica non funziona piú / o se hai fortuna si resetta. Comunque é un situazione di funzionamento da evitare.

Ciao Uwe

I regolatori di tensione regolano solo la tensione, appunto. Per quanto riguarda la corrente si prendono quella che gli serve e cioè, nel nostro caso, quella che chiede Arduino per se stesso e i device collegati.

Per cui il regolatore di tensione riceve 12V e x mAh e sputa fuori 5V e x mAh. Tolta forse qualche perdita sulla corrente non fa nulla.

Il problema è che quel calo avviene con dissipazione e qui entra in gioco la potenza (mi correggano i più esperti se dico cavolate) per cui V * I. Chiaro che se entri a 12V (e quindi deve ridurre di 7V) già sei elevato come valori, magari all'Arduino ci colleghi qualcosa di pesante in termini di amperaggio per cui il regolatore è attraversato da una certa corrente. Ottiene una dissipazione elevata e quindi scalda.

A mio avviso se riduci la tensione in ingresso a 7-8V (anche perché entrare a 12 ti fa solo sprecare energia credo) la temperatura dovrebbe ridursi. Altrimenti c'è qualche problema nel regolatore credo....

Il tuo avatar è Abe?

E' un errore molto comune, almeno due volte al mese viene fuori qui una richiesta del genere. Molti pensano che l'alimentatore su cui è scritto "12 V - 2000 mA" sia come una sorta di idrante che spruzza 2 ampere di corrente qualunque cosa succeda. In realtà tali alimentatori sono concepiti come "generatori di tensione" quindi mantengono fissi i 12 V. Ovviamente il sistema riuscirà a mantenere quei 12 V fino a quando ce la fa... ovvero nel caso che descriviamo, fino a quando la corrente rimane inferiore a quei 2 A. Questo è il significato di quel "2000 mA", la corrente che riesce ad erogare rimanendo all'interno delle specifiche tecniche. Esistono anche i "generatori di corrente" che invece mantengono fissa la corrente. Ma è un altro discorso.

Quindi nel caso descritto da The Mechanic abbiamo a che fare con un doppio sistema di regolazione, il primo contenuto nell'alimentatore che è fatto in modo da poter scegliere la tensione fra 4.5 e 12 V ed il secondo che si trova sulla scheda - ed è quello che riscalda - che regola la tensione a 5 V.

Per capire come mai riscalda, abbiamo bisogno di conoscere due dati: - qual è la tensione che hai scelto per l'alimentatore - cosa altro hai collegato - a quale temperatura arriva

L'uscita del tuo alimentatore è in corrente continua?

Se è in corrente alternata allora potrebbe anche scaldare.

Rispondendo a Busco: Ovviamente si tratta di un output in corrente continua :\ Rispondendo a Paulus1969: la tensione scelta è 6 volt,non so a che temperatura arriva, ma si avverte odore di bruciato e scalda parecchio. per flz: si è abe, ma questo non mi aiuta nel problema :D

AGGIUNGO: Non ho connesso altro alla scheda arduino, volevo misurare alcuni valori con un multimetro digitale in particolare gli 5v e gnd di arduino, una volta con alimentazione da pc con cavo usb ( voltaggio ed amperaggio ) ed una volta con alimentatore DC impostato a 6volt 2A. Può darsi che sia questo il crimine? Cioè arduino non usufruisce di una sola alimentazione non appena ne ha due attaccate? Ovviamente nel multimetro ho settato la manopola correttamente ( 20 v per il voltaggio max e per l'amperaggio 10A max)

Input Voltage (recommended) 7-12V, il tuo alimentatore potrebbe essere anche da 80A, arduino si prende solo quello che serve, altrimenti come potremmo collegarlo a una batteria 12v 160Ah di un automobile o una da 6V 7Ah o una classica 12v 7.2Ah

Si lo so pablos, ma ho effettuato varie prove, anche con 12, ma il risultato è sempre quello scalda parecchio.. I problemi possono essere due arrivati a questo punto. O il multimetro digitale cinese fa qualche danno, oppure arduino preleva alimentazione sia da cavo usb che da cavo alimentatore ( volevo fare alcuni test con il multimetro per questo ho messo sia DC che usb connessi )

Alimentato a 9 V dovrebbe andare bene. Se fa puzza di bruciato, allora qualcosa di strano è accaduto.

Ho un atroce sospetto. Dici di avere "misurato l'amperaggio". Descrivi cosa hai fatto. Per caso... ... forse hai impostato il tester su "10 A" e poi hai misurato fra +5 V e GND ????

Esattamente! Non potevo mettere meno, l’altro valore era 200mA, cioè dovevo aspettarmi da arduino un valore di 400-500 mA ed infatti mi dava 500mA ricordo. kmq penso che il problema sia propria di un errato utilizzo del multimetro ( è la prima volta che lo utilizzo, e seguendo una guida ho capito che bisogno impostarlo sempre con un valore maggiore della corrente aspettata o del potenziale aspettato a seconda di cosa misurare ) grazie
Aggiungo che: quando faceva puzza di bruciato, aveva attaccato l’alimentatore e misurando l’amperaggio da +5v e gnd di arduino mi dava 1,5 ampere.

L’amperometro và sempe messo in serie al carico e non in parallelo come hai fatto tù , con 1.5A è molto facile che tu abbia bruciato il regolatore … e anche qualcos’altro

Quando ripeterai la misura con il collegamento corretto Arduino dovrebbe consumare 50mA non 500mA, già se consuma 70-80 mA c’è qualcosa di rotto

Probabilmente hai fatto un corto con il multimetro.

Se poi hai dato in qualche modo 12v diretti ad Arduino (sul pin +5v) di sicuro l'hai rotto.

Wowowowow

Rispondo a ' icio ' , premettendo che posseggo una scheda arduino uno, credo che tu ti riferisca alla corrente distribuita per pin digitale ossia 40mA, io volevo misurare la corrente dal pin 5v al pin gnd. Lì dovrebbe darmi qualcosa come 400 500 mA. Comunque penso di aver fatto un grave errore ossia connetterlo in parallelo ( multimetro arduino ), ho effettuato altre prove ed anche connettendolo in serie il risultato non cambia. Alimentatore 7volt 2A connesso alla scheda arduino, multimetro con manopola impostata sui 10A, pin del multimetro connessi in serie ad arduino 5v e gnd ( mi aspetto che dava 400,500mA) invece da approssimativamente 1,3 1,4 ampere. Cioè teoricamente la scheda dovrebbe prendersi da sè la corrente necessario, e non lasciar passare tutta questa corrente, o sbaglio? ps: stendo un velo pietoso sul fatto che ho connesso i pin in parallelo, ma è la prima volta che utilizzavo un multimetro.