Utilizzare Atmega328 senza arduino board

Ciao a tutti, essendo che in testa ho una marea di progetti da sviluppare con arduino, avevo pensato di utilizzare solo il microcontrollore senza tutta la board di arduino anche perché in piccoli progetti potrebbe essere ingombrante... Quali componenti mi servono e come devo montare il tutto (magari se avete uno schemino con l'essenziale sarebbe utile), l'Atmega328 lo programmerei comunque con un arduino duemilanove... Grazie a tutti!!! :slight_smile:

Ti serve un regolatore di tensione tipo (7805), un quarzo a 16Mhz, 2 condensatori ceramici da 22pF, un condensatore in poliestere da 100nF , un condensatore da 10uF posto dopo il regolatore di tensione, una resistenza da 1K da mettere tra il pin uno ed i +5V, lo zoccolo e sei apposto :slight_smile:

Per programmarlo hai tre possibilità.. 1° Usare ISP
2° Togliere e mettere il micro dal tuo 2009/UNO
3°Togliere il micro dall'arduino e lasciarlo senza, alimentare quello sulla tua board e collegare i pin di reset RX TX e massa dell'arduino poi puoi programmarlo

ciao ratto, intanto grazie per aver risposto così velocemente! :slight_smile:
ma il quarzo, i condensatori da 22pF, il condensatore da 100nF e il regolatore di tensione come (e dove) devo collegarli?

schemino mooolto minimale :
http://www.google.it/imgres?imgurl=http://profmason.com/wp-content/uploads/2008/09/arduinopins.jpg&imgrefurl=http://profmason.com/%3Fp%3D611&h=446&w=765&sz=98&tbnid=2z0dBUwQJo-tpM:&tbnh=70&tbnw=120&prev=/search%3Fq%3Darduino%2Bpinout%26tbm%3Disch%26tbo%3Du&zoom=1&q=arduino+pinout&docid=yvc22M4IQR9yOM&sa=X&ei=VvjRTu7bM8GXOr_KgaAJ&ved=0CFQQ9QEwBg

il condensatore da 100nF devi metterlo tra AVCC e AGND, e ricorda la resistenza tra +5 ed il pin di reset...

ratto93:
... una resistenza da 1K da mettere tra il pin uno ed i +5V, lo zoccolo e sei apposto :slight_smile:

La resistenza di pull-up sul reset è meglio che sia da 10K

QP

Inoltre il C di disaccoppiamento serve anche su VCC/GND, non solo sull'AVCC. Sempre da 0.1uF.
Il quarzo a 16 MHz è necessario solo se si vuole usare il micro ad alta velocità e per poterlo programmare sull'Arduino. Puoi optare per un clock inferiore dato dall'oscillatore interno, 1 o 8 MHz. Ma devi programmarlo via ISP con la tecnica spiegata nella guida del Menniti (cerca sul forum il link).

Quindi ricapitolando:

1 quarzo da 16MHz tra il pin 9 e il pin 10;
1 resistenza da 10KOhm tra il pin di reset e +5V;
1 condensatore in poliestere da 100nF da mettere tra AVCC e AGND;
1 resistenza da 1K da mettere tra il pin uno ed i +5V;
2 condensatori da 22pF che (credo) vanno dai capi del quarzo al GND;
E adesso resta il regolatore di tensione ed il condensatore da 10uF posto dopo il regolatore...
Si ma cos'è sto regolatore di tensione? e Soprattutto dove va messo? :smiley:

krossk2:
Quindi ricapitolando:

1 resistenza da 10KOhm tra il pin di reset e +5V;

1 resistenza da 1K da mettere tra il pin uno ed i +5V;

Il pin 1 è il pin di reset quindi 10K e nessuna 1K.

Il regolatore di tensione serve ad abbassare la tensione che proviene dall'alimentatore (da 9 o 12 V) alla tensione necessaria alll'ATmega ovvero 5 V.

QuercusPetraea:

krossk2:
Quindi ricapitolando:

1 resistenza da 10KOhm tra il pin di reset e +5V;

1 resistenza da 1K da mettere tra il pin uno ed i +5V;

...
Il pin 1 è il pin di reset quindi 10K e nessuna 1K.
...

ah Già... Scusate :slight_smile:

QuercusPetraea:

krossk2:
Quindi ricapitolando:

1 resistenza da 10KOhm tra il pin di reset e +5V;

1 resistenza da 1K da mettere tra il pin uno ed i +5V;

...
Il regolatore di tensione serve ad abbassare la tensione che proviene dall'alimentatore (da 9 o 12 V) alla tensione necessaria alll'ATmega ovvero 5 V.
...

ah ok... quindi dovrebbe essere tutto chiaro... Beh grazie mille a tutti!!! :smiley: